No all’ansia. Palladini: “Contro la Folgore Veregra vinciamo con la testa”

Browse By

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Seconda gara in casa per mister Palladini che per l’ occasione tenterà il tutto per tutto affinché i risultati ottenuti fino ad ora abbiano la loro continuitàDare un segnale di crescita sotto il profilo del gioco sarà l’ obiettivo principe di una partita che, date le caratteristiche dell’ avversario, si preannuncia tutt’ altro che facile. Guadagnare i 3 punti sarà importante non solo per la classifica ma anche in previsione della prossima trasferta che si svolgerà presso l’ ostico campo di Jesi. In quanto al match di domani contro la Folgore Veregra saranno due, nello specifico, gli ostacoli da non sottovalutare: le ripartenze e la velocità degli esterni.

“La rapidità di Nazziconi e Padovani può sicuramente metterci in difficoltà – ha commentato Palladini al termine della rifinitura – Dobbiamo essere bravi a non scoprirci e a non dar modo di giocare sulle ripartenze. Queste ultime rappresentano l’ arma più forte di questa squadra che, non dimentichiamolo, ha battuto così il San Nicolò”.

Sulle caratteristiche degli ospiti il tecnico rossoblu non lascia nulla al caso: “La Folgore Veregra ha un gruppo ben organizzato e ben allenato – ha spiegato – Sono in forma, vengono da una serie di vittorie e non avranno nulla da perdere. Tutto quello che dobbiamo fare noi è non lasciarci prendere dalla frenesia e vincere con la testa“.

Voci di mercato, considerato il periodo, potrebbero condizionare la prestazione di alcuni giocatori ed anche in questo caso l’ allenatore non batte ciglio: “Novembre e dicembre sono sempre stati mesi particolari – ha spiegato Palladini – Giocatori che fino a questo periodo non hanno avuto molto spazio iniziano a guardarsi intorno. Qui siamo tanti e sicuramente qualcuno di lascerà. Quello che voglio dire però è che se un calciatore vuole essere professionale e vuole diventare professionista deve fare il massimo a prescindere da tutto finché appartiene a questa squadra. I ragazzi devono farlo per loro stessi e per tutta la loro carriera. Non è detto però – ha concluso l’ allenatore – che io possa ricredermi su qualcuno”.

Ventidue convocati per domani. Saranno assenti Reali, Boninsegni e Pino. Al posto di quest’ ultimo scenderà in campo Montesi.