Palumbo: “La posizione in classifica della Samb rappresenta l’obiettivo dichiarato”

Browse By

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Luigi Palumbo, classe 91, attaccante e soprattutto importante rivelazione. Nessuna rete ancora realizzata ma un forte spirito di sacrificio che, da quattro gare, non stenta ad emergere.

Reduce da una buona prestazione contro la Folgore Veregra il giocatore commenta così l’entusiasmante momento della Samb: “E’ stato importante allungare le distanze ma essendo ancora nella prima fase del campionato ed è un obbligo per tutti restare con i piedi per terra. Formare una squadra da zero e assemblare con fretta tutti i pezzi è stato difficile ma adesso stiamo raccogliendo i frutti. Siamo partiti con l’idea di vincere per cui la nostra posizione in classifica rappresenta semplicemente i nostri obiettivi dichiarati”

Stupito dell’accellerazione avvenuta a seguito del cambio della guida tecnica Palumbo si è dimostrato soddisfatto del percorso svolto fino ad ora: “Con l’arrivo di un nuovo allenatore non si può programmare il futuro – ha commentato – Alla luce dei fatti però penso che quanto fatto sia più che positivo. Nessuno si aspettava quattro vittorie consecutive. Proprio per questo dobbiamo continuare su questa linea”.

Restato ai margini con Beoni l’attaccante ha ottenuto la maglia da titolare con mister Palladini il quale, da circa un mese, ha saputo come valorizzarlo: “Quando uno fa parte di un gruppo deve dimostrare professionalità in ogni caso – ha spiegato – La squadra è come una famiglia e non bisogna mai essere scontenti. Sicuramente il fatto che io abbia iniziato a giocare dal primo minuto con costanza influisce positivamente sul mio stato psicologico. Mi manca il gol ma non ho mai guardato la classifica cannonieri pensando al mio nome in alto. Se arriva sarà sicuramente un valore aggiunto per me ma la cosa più importante è la vittoria di ogni gara”.

Con Ancona e Trivento Palumbo ha già affrontato la Jesina, prossimo temibile avversario dei rossoblu: “Quello di Jesi è un campo difficile – ha dichiarato – Ci batteremo contro un avversario che ha del potenziale. Se la Samb gioca da Samb però non sarà difficile riportare a casa il bottino pieno. Dobbiamo giocare come sappiamo. Domenica sera diremo se è stata una partita bella e combattuta. Entrambe le compagini vengono da un momento positivo. Una delle due lo interromperà. Siamo primi in classifica e non abbiamo nulla da temere – conclude – Massimo rispetto per gli altri ma continuiamo a dimostrare che la nostra posizione l’abbiamo ottenuta con merito”