Casavecchia : “Il mercato non ci distrae. Siamo un gruppo forte”

Browse By

Le parole del difensore rossoblu Casavecchia.


SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella consueta conferenza stampa del giovedì il difensore Leonardo Casavecchia analizza l’attuale momento di forma dei rossoblu, la preparazione alla doppia gara interna e le sempre più insistenti voci di mercato.

Dopo la fondamentale vittoria di Jesi vi aspettano due match di fila al Riviera, il primo dei quali contro la Recanatese. Come vi avvicinate alla partita?

“La stiamo preparando come prepariamo tutte le partite. Noi sappiamo i punti di forza e i punti deboli della Recanatese, come penso che loro avranno studiato i nostri pregi e difetti. Affronteremo questa gara come abbiamo sempre fatto: con il massimo impegno, senza guardare la classifica”

Nell’ultimo confronto con Palladini in panchina la Samb espugnò il campo di Recanati costringendo gli avversari alla retrocessione. Il mister vi ha dato particolari consigli per affrontare la loro voglia di rivalsa?

“No, il mister ci ha mostrato i loro punti di forza e i punti deboli, non ci ha dato direttive specifiche”

Il tuo impegno in allenamento e la capacità di farti trovare pronto al momento giusto hanno strappato parole di stima dell’allenatore nei tuoi confronti. Quali emozioni ti hanno procurato le sue dichiarazioni? Domenica sei pronto a partire di nuovo titolare?

“Mi hanno fatto piacere le parole del Mister , come d’altronde farebbe piacere a qualsiasi giocatore. Io ho lavorato sempre bene, quindi sapevo che prima o poi sarebbe arrivata la mia occasione. Per domenica siamo tutti in salute, tutti vogliamo giocare e ci alleniamo con impegno per essere titolari: se dovesse toccare a me sarei felice, altrimenti mi impegnerò ancora di più per giocare la prossima partita”

Nelle ultime settimane si susseguono con sempre maggiore insistenza voci di mercato riguardo possibili nuovi arrivi. Qual è la tua opinione a riguardo? Nello spogliatoio si dà peso a queste voci?

“Lo spogliatoio è talmente forte da non farsi influenzare dalle voci di mercato. In questi giorni sono usciti sui giornali tanti di quei nomi da poter comporre 3-4 squadre diverse. Non so se arriverà qualcuno o se uno di noi andrà via, ma sono sicuro che la società lavorerà al meglio e chiunque può migliorare il nostro gruppo sarà ben accetto. Naturalmente chi arriverà sa che dovrà venire in punta di piedi, perchè il nostro è un gruppo forte e già formato”.

Nelle ultime 5 gare avete subito un unico gol, su rigore. Cosa è cambiato rispetto alla gestione Beoni?

“Come ha detto il mister Palladini il merito non è solo del pacchetto difensivo, bensì dell’atteggiamento generale di tutta la squadra. Non credo che Beoni abbia mostrato particolari lacune, anzi, lo reputo un allenatore molto attento alla fase difensiva, anche se i numeri a San Benedetto hanno detto altro.  Non so dare una motivazione valida per giustificare il cambiamento: probabilmente il cambio di allenatore ha aumentato la nostra concentrazione e la voglia di guadagnare una maglia da titolari. Tuttavia non ritengo di dover dare tutte le colpe al mister Beoni. Entrambi gli allenatori sono  molto attenti alla fase difensiva, ma i numeri sono chiari: 5 vittorie consecutive e un solo gol subito dimostrano che qualcosa è cambiato”