Samb vola a più quattro. Palladini: “La vera fuga sarà abbandonare questo campionato”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Primato in classifica ma piedi ben incollati a terra. La Samb vola a più quattro ma mister Palladini preferisce non lasciarsi domare dall’entusiasmo: “Niente fuga – dichiara – Dobbiamo pensare partita dopo partita. La vera fuga consiste nell’abbandonare questo campionato che, al momento, è ancora lungo”.

Sconfitta l’Amiternina e fatto bottino l’attenzione è tutta rivolta alla gara di domenica prossima che vedrà i rossoblu impegnati contro la Folgore Veregra. Reduce da una vittoria contro il San Nicolò, la compagine di mister Zaini si presenterà al Riviera delle Palme con una squadra che, a detta di Palladini, nasconde numerose insidie: “Ci sono ottimi elementi che ci metteranno in difficoltà – ha commentato – Li conosco, li ho studiati e possono fare molto male soprattutto nelle ripartenze”. Ripresi gli allenamenti la Samb farà di tutto affinché gli errori commessi contro l’Amiternina non vengano riproposti: “A Scoppito abbiamo fatto molta confusione. Spesso la fame di vincere ci manda in ansia. Tuttavia quando il gruppo si mette a giocare a calcio dimostra di saperlo fare abbastanza bene. Il primo tempo non è stato semplice perchè loro in difesa erano schierati a 5. Quando poi nella ripresa si sono messi a 4 abbiamo avuto la possibilità di sfruttare maggiormente gli spazi”.

Data la delicatezza dell’incontro saranno giorni importanti per stabilire chi scenderà in campo: “La settimana è fatta per mettermi in difficoltà. Questo è ciò che mi aspetto dai miei ragazzi – ha confermato Palladini – Bonvissuto ci deve dare una mano e vorrei recuperarlo. Stesso discorso vale per Pino. Domenica ha fatto male a differenza di quanto eseguito contro il Giulianova. Non giocava da tanto tempo e ora sta a me. Sono molto soddisfatto della prestazione di Sorrentino e Pezzotti. Il primo ha delle caratteristiche che possono essere sfruttate a partita in corso mentre il secondo può ricoprire diversi ruoli. Come ho già spiegato sono le panchine a fare la differenza”.

 

No comments
Share: