I rossoblu si riprendono subito: bella vittoria col Teramo

Browse By

I giovanissimi conquistano la prima vittoria nel torneo grazie ad una bellissima prestazione

GROTTAMMARE – Dopo la partita (più complicata) contro la Juventus, i ragazzi di mister M. Palladini sono riusciti a riscattarsi col Teramo grazie ad una prestazione di grande qualità e sorprendente (data l’età) acume tattico. Rispetto alla gara delle 11 i rossoblu si sono schierati con un 4-4-2 coraggioso e poco convenzionale, fatto di grande fluidità.

In fase di possesso i sambenedettesi stravolgevano completamente l’assetto: uno dei due terzini avanzava molto – allargandosi o stringendosi in base alla posizione del pallone – mentre l’altro accorciava coi due centrali, formando una difesa a tre col libero. Grazie a questa sorta di “Salida Lavolpiana” le due ali hanno l’opportunità di tagliare alle spalle del centrocampo o avanzare sulla fascia, senza mai perdere ampiezza.

IMG_20160104_171314

Secondo tempo: il terzino sinistro (Travaglini) sale altissimo, permettendo all’ala (Panichi) di tagliare alle spalle dei centrocampisti

Il primo gol (dopo solo 5 minuti) arriva proprio su questa situazione: Cardarelli è avanzato a centrocampo e distoglie l’attenzione dei tre centrocampisti, mentre Magliulo (sulla destra) avanza sulla linea degli attaccanti. Il terzino è costretto ad allargarsi per marcare, e sullo spazio creato tra lui e il centrale si inserisce Rogani: l’attaccante (servito dalla verticalizzazione perfetta di Chiavatti) si trova a tu per tu col portiere, e non sbaglia.

Il gol immediato dà fiducia ai sambenedettesi, che prendono velocemente in mano la gara: Travaglini e compagni arrivano più volte alla conclusione, e nel finale di primo tempo arriva il raddoppio di Rogani (servito da Magliulo).

Nella ripresa la squadra cambia gradualmente interpreti, ma non il modo di interpretare la gara: molto movimento e pressing maniacalmente continuato, in modo da mettere in difficoltà la costruzione teramana. Nella ripresa l’unico squillo degli abruzzesi arriva sul contropiede di Mosciarese, chiuso in rete con la complicità di Finori (che lascia scorrere il tiro giudicandolo fuori).

Il solo gol di distanza dura poco: dopo pochi minuti G. Piergallini (servito da Chiavatti) mette dentro il tris, e a 5′ dalla fine Magliulo corona la sua bella prestazione con la rete del 4 a 1 finale.

I primi tre punti del Torneo – pur raggiunti nell’ombroso Pirani, invece che al Riviera – hanno un buon sapore. La squadra di M. Palladini ha mostrato un buon gioco di squadra e tante qualità individuali, dimostrandosi più che al livello.