Palladini incerto tra due soluzioni. Dubbi su Conson

Browse By

Alla vigilia della gara contro il Castelfidardo il tecnico rossoblu esprime un suo giudizio circa l’ assenza di Sabatino e Palumbo 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Contro il Castelfidardo i rossoblu dovranno fare a meno di Sabatino e Palumbo. Dubbia, inoltre, la presenza di Conson.

Sabatino ha inserimento, personalità e gol. Palumbo, pur non avendo ancora segnato, ha caratteristiche che gli permettono di saltare l’ avversario, metterlo in difficoltà e confezionare assist.

Perdere elementi di tale calibro vuol dire una sola cosa: apportare modifiche all’ assetto tattico della squadra. A tal riguardo però la linea maestra che mister Palladini intende adottare non è quella dello stravolgimento.

“Abbiamo provato due soluzioni di gioco ma non è la prima volta che lo facciamo – ha dichiarato il tecnico della Samb a seguito della rifinitura – A seconda di come vogliamo scendere in campo adotterò o un 4-4-2 o un 4-3-3. Un giocatore come Pezzotti,  ad esempio, è più per il primo modulo rispetto al secondo. Non è un problema adottare soluzioni alternative per me ma sicuramente cercherò di andare a toccare il meno possibile perché gli equilibri sono importanti”.

L’ unica certezza riguarda il riparto difensivo che vedrebbe la presenza di Casavecchia qualora Conson dovesse restate fuori: “Ogni volta che Casavecchia è stato chiamato in causa ha fatto benissimo – ha spiegato Palladini – Conson si è allenato giovedì, venerdì e oggi stesso ma ho paura di perderlo. Ha avuto un’ elongazione al flessore e come tutti sanno riguarda un muscolo facilmente messo in azione. Per questo giocatore provo una forte stima ma non vorrei mai peggiorare la sua situazione. Devo parlarci, non ho ancora deciso”.

Gara difficile, quella di domani, che vedrà la Samb battersi contro un avversario che dall’ inizio di questo campionato ha reso molto di più in casa che fuori. I numeri, infatti, parlano piuttosto chiaro: “Il Castelfidardo è una squadra molto giovane che ha buoni elementi e che fa della corsa  la sua arma migliore – ha commentato l’ allenatore rossoblu – In casa ha totalizzato 16 punti e questo è significativo. La nostra mentalità comunque non deve cambiare. Di tutte le altre squadre chi avrà l’ incontro più impegnativo siamo sicuramente noi”