Palladini: “Sottovalutato l’Isernia? Non condivido. Tante situazioni create”

Browse By

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I commenti di Panico, mister Palladini, Guglielmo, Diego Conson, Mario Titone.

PANICO: “Viste le ultime gare oggi c’è stata la svolta. Qualsiasi tifoso dell’Isernia oggi avrebbe firmato per un pareggio. Difficile segnare contro la Samb. Noi abbiamo dato una forte dimostrazione disputando una partita di squadra. Oggi ho visto un gruppo che ha risposto positivamente al cambio dell’allenatore. Secondo me Mario Titone è il giocatore più forte di questo campionato”

PALLADINI: “Un po’ di rammarico c’è perché abbiamo iniziato bene andando in vantaggio. Dopo il gol ci siamo inspiegabilmente fermanti anche se nel primo tempo non abbiamo rischiato più di tanto. Sul pareggio abbiamo creato qualche buona occasione ma senza ottenere risultato. Presupposti per vincere c’erano. Abbiamo preso una traversa e in più il portiere avversario ha fatto 2 grandi interventi. Ai ragazzi non posso rimproverare nulla salvo il fatto che sulle ripartenze eravamo messi male, forse per la foga di fare gol. Secondo me Montesi era troppo stretto e girato male col corpo. Lui poteva fare meglio ma al di là del suo errore ce ne sono altri. Dare la colpa esclusivamente a lui comunque mi sembra eccessivo. Gavoci fa fatica? Ha caratteristiche diverse da Sorrentino. E’ un giocatore da area di rigore e dobbiamo cercare di servirlo in maniera differente. Non penso che il terreno abbia condizionato la partita. Un passettino in avanti è stato fatto ma dispiace perché potevamo andare a più 13. Le partite vanno giocate e vanno vinte. Oggi non è andata così. Non credo che abbiamo sottovalutato l’Isernia. Abbiamo creato molte palle gol. Ho visto buone trame di gioco soprattutto dopo l’1-1. Ci siamo presentati davanti al portiere diverse volte. Probabilmente abbiamo pensato che era fatta dopo la rete realizzata”

GUGLIELMO (sostituto di Gioffrè squalificato): “Noi siamo venuti in settimana proprio perché ci crediamo. Abbiamo trovato un gruppo fantastico. Abbiamo cambiato poco. In questi giorni abbiamo lavorato soprattutto sotto il profilo mentale. Con questo punto da martedì è più facile iniziare a lavorare. Oggi abbiamo fatto la nostra partita ed è andata bene. Un plauso ai ragazzi che hanno fatto quello che gli è stato richiesto”

CONSON: “Sicuramente tutti avremmo potuto fare qualcosa in più sul gol preso. In settimana rivedremo i video e analizzeremo insieme quanto accaduto. Nel primo tempo c’è stata un po’ di lentezza nel girare la palla cosa che non è accaduta nella ripresa. Io una bandiera? Presto per dirlo. Mi farebbe piacere restare in questa città. Più rammarico che delusione per questo pareggio”

TITONE: “Ci sono giornate in cui gira male perché oggi abbiamo creato almeno 5 palle gol. Siamo comunque sereni e fiduciosi. Il pubblico si è visto alla fine. Noi volevamo vincere. Non ci siamo riusciti ma l’importante è non perdere il campionato. Oggi mi sono adattato. Davanti posso giocare tutti e 3 i ruoli. Vogliamo parlare di Gavoci? Per me è entrato bene. Sicuramente quando giochi poco è difficile trovare la brillantezza per stare bene. Da adesso alla fine saranno tutte battaglie. Nessuno ti regala nulla. Sappiamo che è dura ma voglio ripete che al momento siamo imbattuti. Il Presidente dice che abbiamo perso due punti io dico che ne abbiamo guadagnato uno. Siamo primi a +11”