Palladini: “Non ho richieste da altri club. Il mio futuro? Ora penso a vincere il campionato”

Browse By

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Al momento non ho ricevuto alcuna richiesta da altre squadre ma credo sia giusto così”. Mister Ottavio Palladini mostra le sue intenzioni senza cedere il passo al mistero. Nessun club, stando alle sue dichiarazioni, sembra avergli messo gli occhi addosso anche se i suoi numeri in rossoblu, da molti invidiati e da altri ammirati, rappresentano un buon motivo per farlo.

Il tecnico della Samb sogna mantenendo gli occhi aperti e vola con i piedi ben incollati al suolo. L’unica cosa importante, per ora, è la vittoria finale: “Ringrazio la società per l’opportunità che mi ha concesso – ha dichiarato – Il mio obiettivo è uno soltanto, ovvero, chiudere i giochi il prima possibile. Una volta ottenuto questo ci metteremo seduti ad un tavolo e discuteremo del futuro. Ora è prematuro parlare di queste cose. A promozione arrivata di vedrà“.

Guardare al domani anziché al dopodomani è dunque il modo più efficace per ultimare questo percorso. Proprio per questo il primo pensiero al quale Palladini si sta dedicando è l’Amiternina, prossimo avversario della Samb: “Non sarà una semplice gara – ha affermato alla ripresa degli allenamenti  – Giocheremo contro una squadra che non ha nulla da perdere e che verrà qui con motivazioni diverse dalle nostre. All’andata non è stata semplice. Verranno al Riviera proprio come ha fatto l’Isernia. Tutto quello che dobbiamo fare è essere cinici e cattivi sotto porta. In settimana lavorerò affinché i ragazzi non sottovalutino questa partita che noi dovremo disputare con il sangue negli occhi”.

Pro e contro della pausa settimanale: “Dispiace interrompere la striscia positiva perché stavamo facendo bene – ha spiegato – Tuttavia ci ha permesso di recuperare giocatori importanti come Palumbo e Barone”