Samb pronta a scrivere la pagina più importante. Palladini: “Destino nelle nostre mani”

Browse By

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quella di domenica contro la Jesina sarà una partita importante. La più importante di questo campionato. Sarà una giornata durante la quale, in caso di vittoria dei rossoblu, non sarà necessario attendere i risultati di Fano e Matelica poiché la tanto attesa matematica potrà ormai spogliarsi di ogni dubbio.

I rossoblu, reduci da un pareggio conseguito contro la Folgore Veregra, sanno che per domenica bisognerà dare qualcosa in più: “I ragazzi stanno bene – ha commentato mister Palladini – A livello inconscio, forse, si sono un tantino rilassati. Disputare 29 partite e dare sempre il massimo è impossibile. A loro non posso rimproverare nulla perché questa è una squadra che ha sempre dimostrato di rialzarsi nei momenti più tesi. Ora bisogna solo ritrovare smalto e cattiveria agonistica”. 

Dopo gli avvilenti episodi di quella grigia estate del 2013, Ottavio Palladini si trova di nuovo qui, al Riviera delle Palme, per dare ancora una volta un contributo prezioso a questi colori: “Sto vivendo questi momenti in maniera serena perché sappiamo di poter scrivere una pagina importante per la Sambenedettese – ha spiegato – Se contro la Jesina dovesse arrivare la matematica la soddisfazione sarà grandissima per tanti motivi. Per me stesso, per i risultati, per la solidità di questa società e per gli obiettivi futuri”.

 Se si considera il traguardo finale, l’ obbligo di riscattarsi dalla prestazione poco brillante di domenica a Montegranaro non conosce “se” e “però”. A tal proposito il tecnico della Samb sa a cosa riferirsi nel momento in cui gli viene chiesto di che cosa ha bisogno la sua squadra per entrare in campo con gli ingredienti giusti: “La posta in palio basta e avanza – ha esclamato – Questa deve servire per mantenere alto l’ entusiasmo. Mai come questa volta abbiamo nelle mani il nostro stesso destino”.

 

 

 

Lascia un commento