Multa da cinquecento euro alla società per il lancio di un fumogeno

Browse By

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cinquecento euro di ammenda a carico della società rossoblu “per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato un fumogeno che lanciavano sul terreno di gioco causando la sospensione della gara per circa un minuto”.

A deciderlo il sostituto Giudice Sportivo Ciro Saltalamacchia il quale – si riporta nel comunicato – ha determinato la sanzione in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico impiegato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti.

Squalificato per una gara per recidiva in ammonizione, inoltre, Mario Titone che salterà la prossima gara contro la Recanatese. Restano in diffida Conson e Raparo.