Fedeli conferma Palladini. Il tecnico: “Ho dato la mia disponibilità. Mi gioco la chance”

Browse By

Tra il patron rossoblu e l’allenatore è intercorsa una semplice chiacchierata: “Non abbiamo deciso nulla. Per il programma ci vedremo a breve”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quelle che erano ipotesi ora sono certezze. L’intento di Franco Fedeli è quello di confermare per il prossimo anno Ottavio Palladini. “Il Presidente vuole che resti – ha dichiarato il tecnico rossoblu in conferenza stampa – Io gli ho dato la mia disponibilità. Per il programma ci saremmo visti a breve. Tra me e lui c’è stata una semplice chiacchierata e non è stato ancora deciso nulla”.

La voglia di misurarsi batte ogni dubbio: “Questa è una chance che mi voglio giocare – ha proseguito Palladini – So che le responsabilità sono tante ma se non provo non potrò mai capire se sono all’altezza o no. E’ un percorso che non mi spaventa. L’intensità sarà alta e avrò a che fare con giocatori qualitativamente migliori. Per me sarà sicuramente un motivo di crescita”. La Sambenedettese torna nei professionisti e questa volta in una categoria unica: “Per la città è un doppio salto – ha spiegato – Questa conquista va dedicata anche a quei ragazzi che tre anni fa hanno vinto il campionato”.

Fedeli sa ciò che vuole e non nasconde la sua sete di vittoria: “Il Presidente è ambizioso e vuole fare bene ma questo vale anche per me – ha commentato il tecnico – Tutto ovviamente dipenderà dal girone e dalla squadra che verrà allestita. Fino ad ora mi sono confrontato su tutto con Andrea Fedeli, Daniele Diomede e Simone Perotti. Se arriverà un futuro ds bene così. So che al momento sono in ballo Marcaccio e Fabiani. Li conosco per la fama ma non personalmente”.

Mancano ancora quattro partite al termine del campionato e nonostante i rossoblu abbiano già alzato la coppa mister Palladini vuol concludere il lavoro nel migliore dei modi: “I giocatori hanno l’obbligo di continuare a fare ciò che hanno fatto – conclude – Ne approfitterò comunque per far giocare qualche nostro ragazzo”.