Assemblea di Lega Pro: tante novità in discussione. Segretario Palma: “Riunione proficua”

Browse By

Tantissimi temi all’ordine del giorno: il resoconto dell’Assemblea di Lega Pro.

FIRENZE – Si è tenuta, presso la sede di Firenze, l’Assemblea delle squadre di Lega Pro. Una riunione importante per gettare le basi per la prossima stagione, tra nuove proposte e il solito obiettivo: portare la terza lega al centro del sistema-calcio italiano. Presenti, in rappresentanza del club rossoblu, l’Avvocato Gianni e il Segretario Palma. Quest’ultimo si è detto soddisfatto dell’incontro: “E’ stata una prima riunione dal valore piuttosto burocratico, ma ha offerto comunque spunti interessanti. E’ ancora presto per avere certezze, ma sul tavolo ci sono molte idee utili a modificare il campionato di Lega Pro. Ogni decisione spetterà, infine, agli organi federali”.

Questi i più importanti temi all’ordine del giorno:

NEOPROMOSSE – La prima riunione in vista della prossima stagione non poteva che iniziare con un saluto alle ultime arrivate, affidato al Presidente Gravina: “Ringrazio per la partecipazione le società neopromosse ,  abbiamo voluto estendere l’invito affinché anche loro possano iniziare a partecipare, credo sia giusto avere un contributo da parte loro”.

FORMATO A 60 SQUADRE – Le parole di Gravina: “La mia battaglia è per il ritorno a 60 perché lo prevedono le norme e il loro rispetto credo sia fondamentale. Poi dobbiamo capire la sostenibilità di continuare a 60 squadre e se magari in 3/4 anni si possa ridurre questo numero. Magari anche prevedendo una sorte di paracadute per quelle società che escono dalla Lega Pro, ma questo è un discorso assembleare da portare avanti nel tempo e che affronteremo ora, a bocce ferme, prima che parta il campionato”

BIGLIETTERIA UNICA – Il direttivo della Lega Pro annuncia di aver raggiunto l’accordo con SISAL per la vendita dei biglietti. Tutte le tifoserie delle squadre di terza divisione, dunque, acquisteranno i tagliandi dall’agenzia milanese per assistere ai match.

DIRITTI TV – Una delle principali discussioni ruotava attorno ai diritti tv delle singole squadre. La proposta accolta a maggioranza prevede:  un 40%  uguale per tutti,  5% in base al bacino d’utenza e un 5 % dipendente dai risultati sportivi. Il rimanente 50% andrà  alla società di cui la Lega ha ceduto i diritti.

CROWFUNDING – Un’importante novità per il sociale: la Lega Pro darà avvio ad una campagna di crowfunding, in collaborazione con l’Università di Parma, al fine di dotare tutti gli stadi di defibrillatori a bordo campo.

NUOVI PLAYOFF – Si gettano le basi anche per nuove proposte volte a rendere più appetibili i playoff: una delle proposte in discussione è l’apertura della fase ad eliminazione alle prime dieci classificate, con eventuale aggiunta della vincente/finalista di Coppa Italia.

PROGETTO SECONDE SQUADRE – L’opinione del Presidente Gravina: “Il progetto delle seconde squadre è molto chiacchierato, qualcuno ne fa il proprio cavallo di battaglia, ma va utilizzato bene. Lo riteniamo un progetto importante per lo sviluppo della Lega Pro: mi devo però confrontare con le società, che hanno recepito. Il campionato 2016-2017 non prevede seconde squadre, per quello successivo ci interrogheremo”.

PAY TV, LEGA PRO CHANNEL – Il nuovo canale telematico Lega Pro Channel trasmetterà tutte le partite della prossima stagione a pagamento. Il progetto, che partirà dal 1 luglio, prevede l’acquisto di 3 pacchetti:

Trasferta squadra a 23,90 euro: tutte le partite in trasferta di una singola squadra. (PROMO 19.90 euro)

Singola squadra a 39,90 euro: tutte le partite in casa e in trasferta di una singola squadra. (PROMO 29.90 euro)

Singola partita 2,90 euro.

IMPORTANZA DEI TIFOSI – Gravina: “L’entusiasmo di alcune piazze dimostra che la Lega Pro non è l’ultima ruota del carro. Abbiamo bacini di riferimento importanti, pensate a Foggia, Lecce, San Benedetto, Parma, Siracusa, capite che è diventato un campionato italiano vero”.