Attese le ufficialità di Mori e Ferrario. Manca la punta di diamante

Browse By

Si torna su Caccavallo ma la situazione appare complessa

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mancano esattamente cinque giorni alla data più importante, quella che sancisce l’inizio della nuova avventura rossoblù in Lega Pro. Sabato 27 agosto, alle ore 16.30, i ragazzi di mister Palladini incontreranno il Padova, una delle prime grandi favorite di questo girone.

La squadra, tuttavia, non è ancora completa, in quanto – a detta del tecnico – mancano all’appello due difensori centrali e un attaccante che abbia caratteristiche ben precise tra le quali intensità, velocità e capacità di saltare l’uomo. Attese per domani le ufficialità di Davide Mori e Stefano Ferrario. Due innesti già valutati in questi giorni e che garantirebbero maggiori certezze al reparto difensivo.

A preoccupare di più è l’elemento offensivo. Quella di Lombardi, attuale attaccante della Lazio, sembra non essere più una strada percorribile. Quest’ultimo, titolare per volontà di mister Simone Inzaghi, ha realizzato all’esordio la sua prima rete in serie A (contro l’Atalanta), diventando il nuovo idolo del tifo biancoceleste.

Il mercato sta per concludersi e la Sambenedettese ha bisogno della sua punta di diamante. Che sia Giuseppe Caccavallo? La situazione relativa a giocatore della Salernitana non è definitivamente archiviata ma anche qui il percorso appare tortuoso. Su di lui ci sono anche Parma e Venezia, big indiscusse.

I rossoblù non hanno brillato né in Coppa Italia né in occasione delle amichevoli disputate. Nonostante questo però appare piuttosto ovvio che le valutazioni saranno più attendibili solo dopo che il campionato avrà tagliato i nastri di partenza. Lo stesso Presidente Franco Fedeli, a tal proposito, si pronuncerà concretamente a partire dal 31 agosto.