Samb-Lumezzane 1-1, il pareggio non attenua i fischi

Browse By

A partire dalle 14.30 la diretta della gara tra rossoblu e bresciani

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb e Lumezzane vengono da un weekend di sensazioni contrastanti: la squadra di Sanderra – esaltata dalla vittoria con la Reggiana – è stata sconfitta a Teramo, i bresciani – scossi dalla rimonta 0-2 7-2 subita dal Pordenone – sono riusciti a reagire con la fondamentale vittoria di Ancona. Nonostante sia a metà settimana, la partita rappresenta per entrambe un bivio: per tornare alle sensazioni di 10 giorni fa, o scacciarle definitivamente.

Le formazioni

I rossoblu confermano 9/11esimi della squadra vista sabato, con Sabatino e Bernardo al posto di Lulli e Sorrentino. Dall’altra parte i bresciani inseriscono due classe ’95, Marra e Magnani, per Oggiano e Gentile. Il primo va sull’ala sinistra (con B. Terracino sulla fascia opposta), il secondo terzino a destra (con Varas spostato in mediana).

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Aridità; Rapisarda, Mori, Mattia, Pezzotti; Damonte, Bacinovic, Sabatino; Mancuso, Bernardo, Di Massimo A disp. Pegorin, Di Pasquale, Radi, Di Filippo, Grillo, Lulli, Sorrentino, N’Tow, Agodirin, Latorre, Candellori, Vallocchia All. Sanderra

LUMEZZANE (4-4-2) Pasotti; Magnani, Tagliani, Sorbo, Bonomo; Bacio Terracino, Arrigoni, Varas, Marra; Speziale, Leonetti A disp. Carboni, B. Marotti, Quinto, Lella, Allegra, Rizzi, Russini, Gentile, Padulano, Zappacosta, Oggiano, Sola All. Bertoni

TERNA Arbitra Francesco Meraviglia di Pistoia, coadiuvato dagli assistenti N. Mariotti (Arezzo) e G. Nuzzi (Valdarno)

Aspetti che rappresentano al meglio questa giornata: Lonely di Akon nel megafono, il reincontro con Zappacosta (ha giocato 45 minuti, coi bresciani), e la presenza di un giocatore chiamato Quinto con la divisa numero 5. Hey, c’è anche Grillo!

Anche oggi, come a Teramo, i capitani delle due squadre entreranno in campo con le maglie de rispettivi avversari. Un’iniziativa della Lega Pro per ribadire il No alla violenza.

Primo tempo

Samb subito aggressiva, con i tre centrocampisti e i terzini che – in fase di possesso – cercano subito la verticalizzazione per Mancuso e Di Massimo.

5′ Bella uscita di Mori su Leonetti, e ripartenza Samb: appoggio per Sabatino, che gira sulla destra a Mancuso; l’esterno serve la sovrapposizione interna di Rapisarda, che sbaglia il dribbling.

6′ Lancio di Pezzotti per Di Massimo, che guadagna un corner.

7′ Altra bella copertura di Mori, stavolta su Speziale.

8′ Mancuso riceve sul lato destro dell’area, raggiunge il fondo e appoggia a rimorchio per Di massimo: l’esterno va di prima intenzione, ma spara centrale.

 13′ Bel cross di Pezzotti per Bernardo, anticipato da Tagliani.

17′ Palla alta per Damonte, che controlla e lascia la palla a Di Massimo: l’esterno prova la percussione, e – perso contatto col pallone – va a terra. L’arbitro non ci casca. Un tifoso rossoblu, in tribuna laterale, ha chiesto l’ammonizione. Sull’angolo di Pezzotti, respinto, la palla arriva a Bacinovic: tiro alto.

19′ Di Massimo riceve al limite con la Samb spiegata in avanti, ma sbaglia l’appoggio per Sabatino e fa partire il contropiede avversario: fallo tattico di Bacinovic, ammonito.

Fase di stanca della partita. Le due squadre che non riescono a costruire azioni credibili, e – in questa fase – le occasioni migliori stanno arrivando sui rispettivi errori delle due squadre, e i successivi errori in contropiede. Lo stadio inizia ad essere impaziente, e le urla da Curva e Tribuna – amplificate dai pochi presenti – iniziano a farsi sentire.

33′ Lungo possesso del Lumezzane, che libera Bonomo al cross dalla trequarti. Il terzino mette dentro una gran palla per Leonetti, che sovrasta Mattia e infila sul secondo palo. VANTAGGIO LUMEZZANE!

Sanderra cambia i due esterni: Mancuso a sinistra, Di Massimo a destra.

Come col Teramo, i rossoblu stanno sbagliando spesso i tempi di uscita sul pallone, aprendo spazio ai fianchi di Bacinovic – che, dal canto suo, è troppo statico in posizione centrale. Su questi canali Speziale e Leonetti stanno ricevendo molti palloni giocabili, riuscendo a coinvolgere i due esterni per un quattro contro quattro al limite.

40′ Piove sul bagnato per la Samb. Mancuso, infortunato, non riesce a proseguire: dentro Latorre.

42′ Prima palla per Latorre, che prova una percussione in mezzo a due guadagnando un corner. Scroscio di applausi dalla curva. Sull’angolo di Di Massimo c’è un’opportunità per Damonte, che sfiora soltanto.

43′ Bacio Terracino riceve a destra e mette dentro per Leonetti, che fallisce il tap-in; appoggio per Speziale, che prova il destro: respinto.

45’+1 Bacio Terracino riceve su un cambio di gioco da sinistra, salta Pezzotti e prova il destro: alto di poco.

Fine primo tempo. Bordata di fischi e tante urla all’indirizzo di Sanderra. Dopo la brutta partita di Teramo i (tanti, visto l’orario) tifosi arrivati al Rivera si aspettavano un altro tipo di reazione, ma i rossoblu hanno mostrato gli stessi problemi visti lo scorso sabato, con l’aggravante di un avversario intraprendente ma povero.

Inizio secondo tempo

Nell’intervallo altro cambio: fuori Mori per Di Pasquale. Intanto avvistato Mario Titone in tribuna centrale.

48′ Angolo di Di Massimo, respinto. Sulla palla arriva Pezzotti, che prova il sinistro: altra respinta.

49′ Bella copertura di Mattia su Morra, lanciato a rete da Leonetti.

In questa fase i rossoblu sono tutti in avanti, con la fase di possesso lasciata a Bacinovic e i due centrali. In avanti la Samb sta giocando con Latorre molto vicino a Sabatino, Rapisarda alto a destra e le due mezzali schiacciate in avanti. Nonostante tutto, i rossoblu non riescono a creare azioni pericolose.

57′ Damonte riceve a destra e serve per Di Massimo, che taglia – attirando due avversari – e poi lascia a Sabatino: il centrocampista spara alto a tre metri dalla porta.

58′ Nel Lumezzane fuori Speziale per Lella

60′ Cross di Marra per Lella, che non riesce a deviare in rete; la palla resta lì, con Leonetti che prova l’appoggio verso Bacio Terracino: anticipo fondamentale di Di Pasquale.

62′ Ora la Samb sembra attaccare in modo più lineare, cercando di giocare palla a terra. Latorre riceve a destra e salta Bonomo, appoggiando a Sabatino: cambio verso sinistra per Di Massimo, che si gira e mette dentro per Damonte. Il centrocampista non arriva.

63′ Di Massimo crossa sul secondo palo per Latorre, che appoggia a Sabatino: il centrocampista si inserisce bene, ma – contrastato da Sorbo – non trova lo specchio.

66′ Bellissima triangolazione Latorre-Sabatino-Rapisarda, col terzino che mette dentro: gran cross, ma Bernardo – appostato in area – non arriva.

Ora la Samb sta facendo molto meglio, aiutata dall’atteggiamento rinunciatario degli ospiti. I rossoblu hanno piantato le tende nella trequarti avversaria, e stanno arrivando al cross con continuità: le tre occasioni create finora, però, non hanno trovato fortuna.

70′ Fuori un fischiatissimo Bernardo per Sorrentino.

72′ Percussione di Damonte e palla che arriva a Sorrentino; l’attaccante copre bene e serve un gran filtrante per Damonte, che ritarda il momento del tiro e perde l’occasione.

74′ Punizione dal limite di Leonetti, che fa una posa alla Cristiano Ronaldo e una conclusione alla Nagatomo. Nell’azione successiva altro tentativo del Lumezzane, con una respinta di Pezzotti sul corpo di un avversario, e il successivo tentativo di Leonetti in rovesciata.

75′ Fuori proprio Leonetti (fresco autore di due minuti gloriosi) per Gentile. Il Lumezzane ora giocherà col 4-3-3 (o, per meglio dire, 4-5-1).

77′ Cross in mezzo di Pezzotti, Pasotti allontana col pungo. Sulla palla rinviene Latorre, che mette dentro; Sorbo salva.

79′ Tentativo di Sorrentino in girata: tiro deviato, molto debole.

80′ Marra a terra dopo un contatto. Sabatino lo alza di peso e lo trascina fino alle porte della rimessa, quando interviene l’arbitro.

84′ Fuori Marra per Oggiano.

85′ Altra occasione per Sabatino, dopo che Di Massimo – a centro area – era riuscito a tenere palla in mezzo a tanti compagni e avversari: il centrocampista prova la botta, e manda alto. Terza occasione buttata da Sabatino

86′ Lancio dell’Ave Maria in direzione di Sorrentino, che controlla di testa, resiste alla carica di un avversario e – a contrasto con Sorbo . riesce comunque a infilare in porta. PAREGGIO SAMB! SORRENTINO!

90′ Tre di recupero

Fine secondo tempo. Il pari non attenua i fischi della Curva, né i borbotti del resto dello stadio: i rossoblu giocano una partita surreale, sommersa da fischi e silenzio, ma – nonostante tutto – riescono ad uscirne con un pareggio. In ogni caso, la sfida sa di occasione persa – a livello di classifica, ma anche (soprattutto) nella testa e nel gioco.