Modena-Samb 2-1, Diop e Loi spengono le speranze rossoblu

Browse By

I rossoblu per consolidare i playoff, i canarini per allontanare i playout. A partire dalle 14.30 Modena-Samb

Dopo un brutto Natale, i rossoblu affrontano il Modena per passare una Pasqua – se non positiva – serena. Dopo due punti nelle ultime tre la squadra di Sanderra si trova a metà dal Gubbio (a +3) e la Feralpisalò (a -2), con l’obiettivo di vincere nel tentativo di avvicinare il sesto posto e (soprattutto) non scivolare all’ottavo. Di fronte ci sarà il Modena di Capuano, che – nonostante i 13 punti di svantaggio – nel girone di ritorno ha messo insieme 21 punti in 15 partite, 2 in più dei rossoblu.

Modena-Samb, le formazioni

Mancuso, Bacinovic tornano disponibili, ma non sono ancora al meglio; dovrebbe partire titolare Mori, nonostante la buona prova difensiva della coppia Mattia-Di Pasquale. Dall’altra parte il Modena dovrà fare a meno di Diakite, infortunatosi nell’amichevole settimanale col Ravarino.

MODENA (3-5-1-1) Manfredini; Ambrosini, Milesi, Fautario; Calapai, Schiavi, Giorico, Remedi, Popescu; Nolè, Diop All. Capuano

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Aridità; Rapisarda, Mattia, Di Pasquale, Grillo; Sabatino, Damonte, Lulli; Mancuso, Sorrentino, Vallocchia All. Sanderra

Modena-Samb, inizio primo tempo

Partita molto accesa, con le due squadre che stanno cercando di sfruttare le catene laterali per creare superiorità in mezzo al campo.

16′ Lancio lungo per Sabatino, che sovrasta l’avversario e fa da torre per Mancuso; l’attaccante prova a colpire di testa, ma manda a lato.

20′ Schiavi raccoglie una palla vagante, stoppa di petto e prova il destro al volo: gran tiro, alto di un soffio.

21′ Giallo per Remedi, punito per un intervento da dietro su Mancuso.

Entrambe le squadre stanno impostando un’asfissiante marcatura ad uomo, specie a metà campo, costringendo – e costringendosi – a giocare in spazi stretti, spesso senza possibilità di creare azioni offensive credibili. In questa fase le uniche opportunità, mal sfruttate, sono state di marca modenese. Grazie alla tecnica di Nolè, e la forza di Diop la squadra di Capuano è riuscita a guadagnare qualche piazzato – mal sfruttato.

38′ Ammonito Mattia per un fallo su Diop.

43′ Punizione di Giorico per Milesi, che prova a risolvere una mischia. Aridità interviene e salva.

45′ Cross di Giorico per Popescu, che riceve solissimo ma spara fuori. Il gioco era già fermo per un fallo su Rapisarda, spinto proprio dall’esterno modenese.

Fine primo tempo. Pochissime emozioni per entrambe le squadre, oberate – e limitate – da un pesante (e reciproco) lavoro di contenimento e pressione. In una partita bloccatissima, il Modena è riuscito a creare più occasioni grazie alle iniziative individuali dei suoi giocatori offensivi, più pronti a rischiare la giocata per creare superiorità. La Samb ha concesso diversi piazzati, ma non ha mai rischiato.

Modena-Samb, inizio secondo tempo

Angolo di Giorico per Remedi, che stacca sul secondo palo e schiaccia verso la porta: salva Damonte sulla linea.

52′ Fuori Damonte, dentro Bacinovic.

56′ Grandissima azione di Bacinovic, che raccoglie una palla vagante, salta due avversari e serve Sorrentino in avanti. L’attaccante scambia con Mancuso, controlla al limite dell’area e conclude: gran sinistro, con la palla che si infila sul primo palo. VANTAGGIO SAMB!

Molto nervosismo tra le due squadre, dopo che Popescu ha proseguito un’azione con un giocatore della Samb a terra. Tante proteste e spintoni, l’arbitro seda le recriminazioni e ammonisce Aridità.

60′ Doppio cambio nel Modena. Dentro Basso e Loi per Fautario e Schiavi. Probabile passaggio al 4-3-3, con Popescu e Calapai terzini e Loi ala insieme a Nolè.

66′ Mancuso riceve un lancio e prova il destro piazzato, in girata: si distende Manfredini.

69′ Angolo di Giorico per Diop, che salta in mezzo a un capannello di avversari e infila alle spalle di Aridità. PAREGGIO MODENA!

74′ Nolè riesce a far scorrere la palla sul tentativo di Di pasquale e fa scorrere per Diop, che appoggia a Calapai; l centrocampista salta Grillo e mette dentro per Loi, rimasto libero tra Di Pasquale e Mattia. L’esterno anticipa tutti e infila sotto all’incrocio lontano. RADDOPPIO MODENA! I canarini rimontano nel giro di 5 minuti.

75′ Dentro Di Massimo per Lulli, con Vallocchia che – probabilmente – arretrerà a centrocampo. Nel Modena fuori Nolè per Oliveira.

84′ Dentro Latorre per Vallocchia. Ora 4-2-4 per i rossoblu

Fine secondo tempo. Sconfitta deludente, per i rossoblu, che – avanti con Sorrentino, dopo 60′ di equilibrio – non riescono a gestire il vantaggio, subendo due reti nel giro di cinque minuti. La seconda sconfitta in quattro partite (appena due punti conquistati) racconta bene le difficoltà dei rossoblu, che – contro squadre più chiuse – hanno palesato tutte le loro lacune nella gestione della gara.