Gubbio-Samb 2-3, Agodirin e Mancuso regalano l’accesso alla 2^ fase

Browse By

Introduzione

Dopo la conquista dei playoff i rossoblu hanno bisogno di una vittoria per continuare la corsa. La diretta di Gubbio-Samb


GUBBIO – La città eugubina non è nuova ai colori rossoblu, condivisi dalla squadra di casa, e i rossoblu non sono nuovi a Gubbio, visitata per la terza volta in pochi mesi e incontrata per la quinta volta oggi. Nonostante questa forte sensazione di déjà vu, la gara avrà un sapore (e un valore) tutto diverso. Nello scontro più importante delle rispettive stagioni, Samb e Gubbio si giocano la possibilità di andare ad affrontare il Lecce, proseguendo il percorso in questa strana formula playoff. Gli umbri partono col favore del campo e della classifica, i sambenedettesi con la forza di quasi 900 tifosi al seguito.

Per tutti i tifosi che debbono seguirci da casa, e per Edoardo in particolare, organizziamo un drinking game: ogni volta che in questa diretta troverete la parola eugubino/i, si beve un bicchiere di alcool (a scelta, ma preferibilmente borghetti).

Gubbio-Samb, le formazioni

GUBBIO (3-5-2) Volpe; Marini, Burzigotto, Piccinni; Kalombo, Romano, Conti, Burzigotti, Giacomarro, Zanchi; Casiraghi, Ferretti A disp. Zandrini,  Stefanelli, Petti, Croce, Rinaldi, Ferri Marini, Monti, Marghi, Bergamini, Otin Lafuente, Candellone, Lunetta All. Magi

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Aridità; Rapisarda, Radi, Di Pasquale, Grillo; Vallocchia, Bacinovic, Lulli; Mancuso, Sorrentino, Agodirin A disp. Pegorin, Di Filippo, Sabatino, Bernardo, Pezzotti, N’Tow, Di Massimo, Candellori, Ferrara, Mattia, Mori, Morelli All. Saderra

Gubbio-Samb, inizio primo tempo

1′ Subito un gran lancio di Radi per Agodirin, Volpe allontana in tuffo.

5′ Appoggio di Agodirin per Vallocchia, che prova il mancino di prima intenzione: fuori di un soffio. Sull’azione successiva discesa pericolosissima di Casiraghi, che taglia in due la difesa, raggiunge il fondo e mette a rimorchio per Giacomarro: il centrocampista ha a disposizione un rigore in movimento, ma svirgola.

6′ Lancio perfetto di Radi per Mancuso, che stoppa larghissimo a destra e mette dentro: Sorrentino, a centro area, viene trattenuto, ma alle sue spalle Agodirin non sbaglia. VANTAGGIO SAMB!

12′ Zanchi serve un filtrante per Ferretti, che se la mette sul destro e prova il tiro. Palla debole, blocca Aridità.

14′ Lancio corto dei rossoblu e respinta del Gubbio: la sfera finisce sulla zona di Ferretti, che elude il tentato anticipo di Radi e – in caduta – fa scorrere in rete. A gioco fermo, però: fuorigioco.

16′ Dopo un contrasto di gioco Grillo resta a terra, infortunato. Primo cambio per i rossoblu, col terzino che lascia il posto a N’Tow.

18′ Lancio profondo per Ferretti, che riceve alle spalle della difesa rientra sul sinistro e prova il tiro: bloccato.

20′ Palla in verticale per Casiraghi, anticipato da Di Pasquale; sul recupero Mancuso prova il dribbling, ma viene respinto. Alle sue spalle arriva Lulli, che serve subito in verticale per l’esterno: Mancuso controlla e viene atterrato da Volpe. Rigore! Sulla palla va il numero 7, che infila sotto al suo corrispettivo della porta. RADDOPPIO!

22′ Ammonito Lulli

23′ Punizione di Romano per Burzigotti, che va di testa: Aridità la toglie da sotto la traversa. Sull’angolo occasione per il Gubbio; Aridità respinge corto e si scontra con Bacinovic, che stava rinviando: sulla palla arriva Piccinni, che appoggia in rete. Di nuovo in fuorigioco, stavolta meno sicuro. Tante proteste per gli eugubini, e ammonizione per Casiraghi.

In occasione del gol annullato Aridità si fa male al piede sinistro. Dopo aver provato a resistere, il portiere è costretto a dare forfait. Al 29′ entra Pegorin. Secondo cambio per i rossoblu

31′ Ammonito Di Pasquale per un fallo a metà campo.

33′ Lancio di Bacinovic per Sorrentino, che riceve alle spalle della difesa: la palla rimbalza alta, l’attaccante rallenta troppo il tiro e poi spara altissimo. Che errore

34′ Casiraghi riceve un filtrante a centro area e va a terra, ma l’arbitro lascia proseguire. Sulla palla arriva Ferretti, che appoggia per Giacomarro: tiro pericolosissimo, deviato da Rapisarda. Corner.

35′ Sanderra inverte gli esterni: Mancuso a sinistra, Agodirin a destra. Dopo il due a zero il nigeriano ha giocato molto più basso, facendo il quarto di centrocampo e – in alcune fasi – il quinto di difesa.

42′ Cross in mezzo di Agodirin, respinto; sul contropiede percussione di Romano, seguito e recuperato – con un po’ di mestiere – da Bacinovic. Sulla palla arriva Radi, con la palla sul destro e la pressione di Giacomarro: respinta corta, presa da Zanchi, che però lascia scorrere in fallo laterale. Bel rischio.

45’+1 Zanchi arriva sulla trequarti e serve in mezzo per Conti: N’Tow arretra, non vedendo l’inserimento dell’avversario. Fortunatamente per lui (e la Samb) il centrocampista eugubino non arriva.

45’+2 Altra palla persa ingenuamente da N’Tow, che poi atterra l’avversario. Il barbarico “vaffa” di Sanderra risuona sopra i tetti del mondo.

Fine primo tempo. Grandissima partenza dei rossoblu, che schiantano gli eugubini con una fase offensiva molto aggressiva e una difesa molto organizzata. Come col Pordenone i sambenedettesi sfruttano molto bene le due fasce, sfruttando al meglio la superiorità garantita da Mancuso e le posizioni intermedie di Sorrentino e Agodirin.