Samb-Salernitana 1-1, un bel pareggio. Rileggi la diretta LIVE

Browse By

La diretta dell’amichevole coi granata, in notturna (!) e coi distinti aperti (!!!)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’articolo è andato online a partita iniziata a causa dell’estrema disorganizzazione dei botteghini (che hanno ritenuto saggio spostare due volte il box degli accrediti, per poi fare anche i biglietti). In segno di protesta, questa diretta sarà scritta senza alcun “;”.

SAMBENEDETTESE Frison, Di Filippo, Pezzotti, Berardocco, Di Pasquale, Radi, Tavanti, Lulli, Fioretti, Di Massimo, Minotti A disp. Pegorin, Castaldo, N’Tow, Colantoni, Crescenzo, Ewansiha, Candellori, Sorrentino, Sabatino, Mancuso, Raccichini, Vallocchia, Gentile All. Palladini

SALERNITANA Liverani, Laverone, Bernerdini, Tuia, Odjer, Schiavi, Zito, Moro, Coda, Donnarumma, Vitale A disp. Rosti, Grillo, Cenaj, Franco, Rossi, Caccavallo, Troianello All. Sannino

IMG_20160803_201855Nel carnaio di fronte al botteghino si era intravisto anche Novellino, che – a giudicare dalla sua espressione in questa foto – probabilmente sarà fuggito via.

Al fischio d’inizio, circa duecento tifosi erano ancora fuori dallo stadio. Domani inizia la campagna abbonamenti: il consiglio è di sottoscriverlo al più presto.

Samb in campo col 3-5-2. Frison in porta, Di Filippo, Radi e Di Pasquale in difesa, Tavanti e Pezzotti sulle fasce. Il trio in mediana è composto da Berardocco, Lulli e Minotti. Davanti, Di Massimo agisce alle spalle di Fioretti.

Stesso modulo anche per la Salernitana: Liverani in porta, con il trio Tuia-Schiavi-Berardini in difesa e Laverone-Vitale sulle fasce. A centrocampo, Odjer agisce davanti alla difesa, con Moro e Zito ai suoi lati. Davanti Donnarumma e Coda.

10′ Tiro da posizione defilata di Fioretti, che non riesce a prendere lo specchio.

14′ Cross molto profondo di Pezzotti, che quasi diventa un tiro. Blocca Liverani.

17′ Cross di Lulli per Fioretti, che applica male il concetto di torsione: palla molto fuori dallo specchio.

21′ Di Massimo salta Bernardini e prova il cross teso in mezzo: palla deviata.

25′ Di Massimo contrastato in area da Tuia: palla piena.

29′ Cross in mezzo di Moro, Radi allontana.

32′ Laverone taglia dentro e serve il taglio diagonale di Donnarumma, che rientra sul sinistro e mette in rete. UNO A ZERO SALERNITANA

42′ Verticalizzazione di Berardocco per Fioretti, allargatosi a destra. Sul cross in mezzo, però, i compagni sono in ritardo.

43′ Cross di Zito per Donnarumma, che direziona di poco a lato.

45′ Cross di Tavanti, deviato. Liverani – in presa alta – è più goffo della povera addetta agli accrediti, nel botteghino nord: corner.

Fine primo tempo. I rossoblu tengono il campo, ma – di fronte alla buona densità centrale dei granata – hanno stentato a trovare con continuità le due punte, che hanno potuto ricevere solo sui lanci lunghi dalla difesa. Relegata sulle fasce, la manovra rossoblu ha stentato a sbocciare, anche a causa della posizione arretrata di Pezzotti e Tavanti ad inizio azione. Servirebbe un atteggiamento più aggressivo delle due mezzali, in modo da aprire più linee di passaggio in posizione avanzata.

A fine primo tempo ci sono ancora almeno 50 tifosi in fila al botteghino. Secondo le forze dell’ordine almeno 2-300 persone sono tornate a casa.

Inizio secondo tempo. Fuori Frison, Tavanti, Lulli, Minotti e Fioretti. Dentro Pegorin, Crescenzo, Candellori, Sabatino e Sorrentino. 

50′ Recupero alto di Berardocco, che scambia con Sorrentino e tenta il destro: Liverani blocca senza problemi.

51′ Lancio lungo della Salernitana, mal controllato da Radi: il difensore perde palla sul contrasto con Coda, che arriva a tu per tu con Pegorin. Grande salvataggio di Di Filippo, in scivolata.

56′ Nella Salernitana fuori Laverone per Caccavallo. La squadra di Sannino passa al 4-4-2

Doppio cambio per i rossoblu: dentro Mancuso e N’Tow per Di Massimo e Pezzotti. Tatticamente non cambia nulla.

58′ Cross in mezzo di Crescenzo, allontanato. Sulla respinta arriva Candellori, che manda largo.

60′ Fuori Di Pasquale per Colantoni.

62′ Rimessa lunga di N’Tow, praticamente un cross. Nella mischia arriva Candellori, che infila sul secondo palo. Partito il coro, arrivato il gol. PAREGGIO SAMB!

63′ Fuori Zito per Rossi.

65′ Cross di Crescenzo per N’Tow, che anticipa troppo il movimento e viene scavalcato dal pallone.

67′ Fuori Radi per Vallocchia. Il modulo resta 3-5-2, con Sabatino al centro della difesa.

71′ Fuori Donnarumma per Cenaj. Nella Samb fuori Berardocco per Ewansiha.

73′ Ottimo momento dei rossoblu, che – dal pareggio in poi – stanno governando il gioco. Ora percussione di Crescenzo, che prova il filtrante: sull’intervento di Schiavi la palla si alza in un campanile, e Mancuso tenta la rovesciata. Palla fuori, ma arrivano comunque gli applausi dello stadio.

75′ Fuori Vitale per Franco.

77′ La Curva espone uno striscione dedicato al piccolo Riccardo, affetto da amaurosi congenita di Leber, malattia della quale ancora non c’è cura. Per partecipare alla raccolta fondi per la ricerca scientifica, il codice Iban è IT27V0833269471000180100395. Lotta duro, Riccardo!

79′ Fuori Di Filippo per Castaldo.

Ora la Salernitana sta guadagnando metri, senza – tuttavia – riuscire a impensierire Pegorin. La Samb sta fecendo molta densità in mezzo all’area, lasciando pochissimi spazi.

86′ Fuori Crescenzo per Gentile.

88′ Verticalizzazione di Odjer per Cenaj, anticipato da un intervento perfetto di Sabatino (che dimostra di poter essere utile ovunque)

89′ Fuori Mancuso per Doua Bi.

89′ Sorrentino subito in verticale per il nuovo entrato, che – arrivato sul fondo – prova a chiudere il triangolo sul dischetto di rigore: Sorrentino non arriva di un soffio.

90’+1 Cambio di gioco di Gentile per N’Tow, che si isola nell’uno contro uo e restituisce al compagno. Dopo un primo tentativo, Gentile riesce a colpire – ma manda alto. Bella azione.

90’+1 Fuori pegorin per Raccichini. Al posto di Sorrentino è entrato un giocatore senza numero, che – a meno di comunicazioni dell’ultimo minuto, chiameremo “Protocollo fantasma

Fine secondo tempo. Molti applausi per i rossoblu, che – nonostante un contesto amichevole – hanno ben figurato contro una squadra di categoria superiore. Palladini insiste sul 3-5-2, mostrando qualche lieve miglioramento nella fase offensiva. La squadra esce tra gli applausi dei tifosi.