Palladini: “Calma con l’euforia. A Forlì non sarà una passeggiata”

Le parole di mister Ottavio Palladini alla vigilia di Forlì-Sambenedettese

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I rossoblu hanno ultimato il loro ultimo allenamento in vista della gara che li vedrà impegnati domani, alle ore 18.30, a Forlì. L’obiettivo dei rivieraschi resta sempre lo stesso: far bene, proseguire ciò che è stato iniziato e portare a casa il risultato.

“Troppe voci che non mi piacciono – ha spiegato il tecnico rossoblu nel corso della conferenza stampa – Non dobbiamo pensare già alla gara contro il Parma o addirittura contro il Venezia bensì a quella di domani e restare concentrati. Ognuno può ovviamente dire quello che vuole ma c’è troppa euforia. La partita a Forlì non è una passeggiata, anzi. Incontreremo un gruppo in crescita, giovane e che vuole conquistare un risultato pieno”.

Come scenderà in campo la Sambenedettese? I dubbi sono essenzialmente due e riguardano il reparto offensivo e difensivo. Stando ai commenti del tecnico l’ipotesi Di Massimo al posto di Tortolano sembra quella più accreditata: “Entrambi devono ancora crescere poiché nessuno dei due ha ancora disputato un incontro intero – ha specificato Palladini – Tortolano è un giocatore che in questo momento rende di più a partita in corso”.

La seconda perplessità, meno ovvia della prima, riguarda Di Pasquale e Pezzotti: “Sono giocatori con caratteristiche diverse. Di Pasquale, rispetto a Pezzotti, è più difensore. Tutto dipende dallo schieramento dell’avversario – ha spiegato l’allenatore – Se loro scendono in campo con un 3-4-3 a quel punto sarebbe preferibile Di Pasquale. Domani valuterò”.

Per il resto non ci saranno stravolgimenti: “Ormai la strada è quella – ha concluso – Sicuramente a partita in corso effettuerò qualche modifica. Non dobbiamo regalare nulla ed evitare gli errori commessi contro il Mantova. Tutto sta nell’atteggiamento che adotteremo. Noi dobbiamo fare la nostra partita e basta”.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami