Speciale Sambamercato Invernale (2021)

speciale sambamercato invernale

Acquisti, cessioni, rinnovi: tutto quello che c’è da sapere sulla sessione di calciomercato invernale 2021 dei tre gironi della Serie C


Il primo lunedì dell’anno spalanca le porte all’inferno del calciomercato di gennaio. Nei sogni delle società si tratta di un’occasione importante per mettere una pezza agli errori estivi; la realtà, tuttavia, descrive un guazzabuglio di operazioni (spesso last-minute) che poco hanno a che fare con programmazione o coerenza tecnica. Per quante squadre si rivelerà inutile? Per quante sarà addirittura dannoso? C’è un direttore sportivo che sappia cavare il ragno dal buco? Scopritelo insieme a noi in queste 4 settimane di fuoco

It’s the final countdown

Con Padovan si chiude il mercato della Samb

Allo scadere delle 20, la Sambenedettese ha annunciato gli arrivi del centrocampista Mattia Lombardo e della punta Stefano Padovan, con quest’ultimo che prenderà il posto di Nocciolini. Si chiude così una sessione che ha visto anche gli arrivi dell’argentino Ivan Rossi e dell’esterno Niccolò Fazzi, oltre alla cessione di Masini.

Pro Vercelli: Padovan alla Samb fa posto a Costantino

Le ultime ore del mercato sono un lunghissimo tentativo di mettere a posto i puzzle di ciascuna squadra. Così, la Samb si ritrova a cedere Manuel Nocciolini sostituendolo con Stefano Padovan. Questa firma libera un posto in rosa alla Pro Vercelli, che ha potuto mettere a segno il colpaccio Rocco Costantino, che lascia il Modena dopo un anonimo girone d’andata.

Il Cesena acquista un ex Samb

Dopo aver messo le mani su Manuel Nocciolini, il Renate ha dato il via libera alla cessione di Lorenzo Sorrentino, autore di un girone d’andata anonimo con 1 gol in 12 presenze da subentrante. Per l’attaccante ex Samb ecco una nuova avventura al Cesena, nel ruolo probabile di riserva di Mattia Bortolussi.

Clamoroso Padova: firma Chiricò

Un mercato invernale da protagonista che si conclude con l’ultima ciliegina: Cosimo Chiricò è un nuovo giocatore del Padova. L’attaccante esterno torna in Serie C dopo aver giocato (da titolare) il girone d’andata in B con l’Ascoli. Nella scorsa stagione, Chiricò ha passeggiato con il Monza, imprimendo il dominio nel girone A con 6 gol e 3 assist in 21 gare. Numeri che esprimono ben poco la forza di un giocatore che in C ha ben pochi rivali.

Ora è ufficiale: Nocciolini al Renate

Termina dopo pochi mesi l’esperienza di Manuel Nocciolini alla Sambenedettese Calcio. Il club rossoblu ha risolto il prestito del giocatore – autore di 4 gol in 22 presenze – con il Parma, che lo ha immediatamente girato al Renate. Per sostituirlo, il nome più papabile è quello di Riccardo Martignago, che alla Samb ritroverebbe il mentore Mauro Zironelli.

Gli ultimi colpi della Triestina

“Boultam passa alla Salernitana, Walter Lopez viene da noi. Realizzare una plusvalenza in C non è facile, mandiamo un ragazzo che ha avuto tanti contrattempi, come il covid, a giocare in Serie B”. Il direttore Mauro Milanese annuncia a Sportitalia le prossime ufficialità di mercato della Triestina. Oltre al terzino sinistro, gli alabardati hanno ufficializzato un altro terzino di esperienza: si tratta di Franco Lepore, ex colonna del Lecce reduce dalla vittoria del girone A con il Monza.

Davide Luppi torna al Modena

Il figlio prodigo è tornato a casa: Davide Luppi riabbraccia il suo Modena a distanza da 5 anni. Nel frattempo, la punta classe 1990 ha indossato le maglie di Hellas, Entella, Viterbese, Cittadella e Legnago, dove ha messo insieme 3 gol e 1 assist durante il girone d’adata.

Ancora Ravenna: preso Codromaz

Altro rinforzo per il pacchetto arretrato del Ravenna. I romagnoli hanno ufficializzato l’acquisto di Roberto Codromaz, che arriva a titolo definitivo dalla Juve Stabia firmando un contratto di 18 mesi. Il centrale classe 1995 conosce bene il girone B, avendo trascorso 3 anni alla Feralpisalò, 3 alla Triestina e una stagione al Rimini.

Doppio rinforzo per la Fermana

In attesa di affrontare la Samb tra le mura amiche, la Fermana si muove sul mercato registrando due colpi in entrata. Il primo è Redi Kasa, jolly classe 2001 che ha ben impressionato nelle giovanili del Parma con 10 gol e 3 assist in 54 presenze tra Primavera e Under 17. Il secondo arrivo è Davide Cais, attaccante scuola Atalanta che nella prima parte di stagione è sceso 11 volte in campo con la Carrarese.

Samb, tutti i nomi del rush finale

Sono ore frenetiche in casa rossoblu per concludere il mercato invernale. Dopo un mese passato in sordina, le voci sono esplose in queste ultime ore con diverse ipotesi che potrebbero cambiare volto alla squadra allenata da mister Zironelli. Per quanto riguarda il mercato in uscita, è fatta per il passaggio di Manuel Nocciolini al Renate. L’attaccante, arrivato in estate con grandi aspettative, ha fatto molta fatica nelle ultime settimane ma potrà cercare riscatto nella grande sorpresa del girone A. Ci sono diversi rumors anche riguardo il futuro di Antonio Bacio Terracino: su di lui hanno messo gli occhi Padova, Alessandria e Catanzaro.

Per sostituirli, la Samb sta pensando a un attaccante che Zironelli conosce molto bene: si tratta di Riccardo Martignago, che il mister ha avuto sia a Mestre sia a Modena e può giocare da punta come da esterno/trequartista nel 3-4-2-1 disegnato nelle ultime gare. Nelle ultime ore è circolato anche il nome di Fabio Ceravolo, classe 1987 messo ai margini dalla Cremonese e che cercherebbe uno degli ultimi contratti importanti della sua carriera.

A centrocampo è questione di ore la firma di Ivan Rossi, mediano argentino che si libera dalla squadra riserve del River Plate per cercare fortuna in Italia. Un altro nome caldo è quello di Mattia Lombardo, attualmente in forza al Monopoli che ha già affrontato la Samb con la maglia della Reggiana.

In difesa i nomi sono ben noti al pubblico rossoblu. Si è parlato a lungo del ritorno di Andrea Gemignani, attualmente in forza al Livorno, ma nelle ultime ore è tornato prepotentemente in auge Francesco Rapisarda, ex capitano della Samb che non sta trovando spazio nella Triestina. Nel ruolo di difensore centrale l’indiziato numero uno è Daniele Gasparetto che, attualmente in B con la Reggina, senza riuscire a trovare continuità in campo.

Un altro attaccante per il Padova

Non si ferma il mercato extralarge del Padova. La società biancorossa ha imbastito uno scambio con il Cittadella che riguarda il reparto offensivo: in Serie B va la punta centrale Giacomo Beretta, mentre scende in C l’esterno offensivo Karamoko Cissè, che ha firmato con il Padova un contratto di 18 mesi.

Gol ed esperienza per la Vis Pesaro

Il terribile trend della Vis Pesaro, che aveva iniziato l’anno con 3 sconfitte di fila, è stato invertito con un prezioso successo allo scadere contro il Modena. La squadra di mister Di Donato vuole uscire dalle sabbie mobili della zona retrocessione e si affiderà in attacco al veterano Domenico Germinale. La punta classe 1987 ha una lunghissima esperienza in Serie C, avendo anche vinto il girone B nella stagione 2017/18 con la maglia del Pordenone.

Un portiere e un difensore per il Ravenna

Il deludente pareggio contro il Legnago prolunga a 5 la serie di partite senza vittorie per il Ravenna, che occupa la penultima posizione in classifica. Il club sfrutterà le ultime per cercare di rinforzare la rosa, a partire da due acquisti per la difesa. In porta è arrivato Matteo Tomei, ex Juve Stabia che ha firmato un contratto fino al 2023. In difesa, invece, ecco il ritorno di Matteo Boccaccini, che aveva ben figurato in giallorosso nella stagione 2018/19.

Domenica 31

Il Cesena punta su Di Gennaro

In una giornata dedicata più alle sfide in campo che al mercato, l’unico colpo di nota è messo a segno dal Cesena. I romagnoli hanno annunciato Davide Di Gennaro, regista classe 1988 che arriva dalla Lazio e indosserà la maglia bianconera fino al termine della stagione. Di Gennaro ha esordito in Serie A con il Milan nella stagione 2006/7 e, dopo un lungo girovagare, nelle ultime due stagioni ha giocato in B con Salernitana e Juve Stabia. Il suo arrivo mette a tacere una volta per tutte il trasferimento di Federico Angiulli, perno della Samb che più volte era stato accostato al Cesena.

Sabato 30

Doppio rinforzo per il Carpi

Due colpi per completare la mini-rivoluzione invernale. Il nuovo Carpi di mister Foschi potrà contare su Alessandro Eleuteri, terzino destro sambenedettese di nascita e accostato insistentemente al club rossoblu, che arriva in prestito dalla Vis Pesaro. Arriva a titolo definitivo, invece, l’attaccante classe 1991 Carmine De Sena, che nel girone d’andata è stato uno dei protagonisti della grande cavalcata del Renate nel girone A.

Un nuovo attaccante per il Mantova

Un reparto avanzato di figli d’arte per il Mantova. La società virgiliana, che sta rilanciando al meglio Simone Ganz, autore di 9 reti in campionato, ha ufficializzato l’arrivo di Gianmarco Zigoni. Il centravanti classe 1981 ha all’attivo 51 gol in più di 150 presenze in Serie C, che ha vinto per ben due volte con Avellino e Spal.

Perugia, in porta c’è Minelli

A poche ore dalla fine del mercato invernale, il Perugia batte un colpo importante. Si tratta di Stefano Minelli, portiere classe 1994 nato e cresciuto calcisticamente a Brescia. Minelli è stato il portiere titolare in B nella stagione 2017/18, prima di indossare per due anni la maglia del Padova. Ora il suo arrivo a Perugia, difficilmente per stare a guardare dalla panchina.

Venerdì 29

Samb, saluta anche Rocchi

Dopo una prima parte negativa di stagione, Ludovico Rocchi ha lasciato la Sambenedettese per trasferirsi in prestito al Ravenna fino al termine della stagione. Per lui 435 minuti in campo, distribuiti in 9 presenze.

Per sostituirlo la Samb starebbe pensando ad un altro innesto dall’Argentina. Si tratta di Ivan Rossi, classe 1993 in forza alla squadra riserve del River Plate. La sua ultima esperienza è stata al Colo Colo, club cileno dove era stato girato in prestito disputando 6 gare con 1 assist a referto.

Masini va in prestito al Lecco

L’affaire Masini si fa sempre più avvincente. Mentre l’esterno, di proprietà del Genoa, è diventato ufficialmente un giocatore del Lecco (in prestito fino al termine della stagione) aumentano le illazioni che hanno portato al suo addio alla Samb. Sui social, il padre del ragazzo ha dichiarato che né Masini né il Genoa hanno avuto ruolo attivo nella scelta; dalla Samb nessun commento, con mister Zironelli che si è limitato a specificare che non si tratta di scelta tecnica.

Doppio colpo del Gubbio

Due acquisti per dare sostanza al centrocampo e fantasia davanti. Il Gubbio ha annunciato l’arrivo in prestito dal Bari di Zaccaria Hamlili. Dopo aver giocato da titolare con Entella, Cuneo, Forlì, Ancona e Pistoiese, il mediano di rottura si era conquistato la chiamata del Bari, con cui ha stravinto il campionato di D e lottato per la B nella scorsa stagione. Un rinforzo che dà sostanza alla metà campo di mister Torrente.

In attacco, invece, ecco Francesco Fedato: non un tipico centravanti, ma un giocatore rapido e tecnico che può giocare da ala o da seconda punta. “Sono molto contento di essere qui – ha dichiarato Fedato al suo arrivo – dovevo venire quest’estate ma per una serie di motivi avevo fatto un’altra scelta. Ho un bellissimo rapporto con mister Torrente, devo tanto a lui che mi ha lanciato da giovanissimo in Serie B. Per questo lo ringrazierò sempre“.

Giovedì 28

Masini lascia la Sambenedettese

La notizia era nell’aria già da giorni, ma ora è il giocatore stesso ad annunciare l’addio. Patrizio Masini, attraverso il suo canale social, dà addio alla Samb per tornare al Genoa, società che ne detiene il cartellino. La possibilità che il “Grifone” potesse richiamare il giovane esterno era sempre stata smentita dalla Samb, che ora dovrà cercare di sostituire un elemento diventato fondamentale sulla fascia destra. Resta l’interrogativo sulla vicenda: perché Masini lascia la Samb?

Il confusionario mercato del Bari

Che il Bari non sembri avere le idee lucidissime sul presente e futuro, è un’opinione che sta trovando sempre più estimatori tra tifosi e addetti ai lavori. La società “satellite” della famiglia De Laurentiis sicuramente non si aspettava la straordinaria cavalcata della Ternana, unica società imbattuta se consideriamo le migliori leghe d’Europa. Tuttavia, il mercato di riparazione ha offerto sensazioni discordanti di calma (troppa) alternata a frenesia.

Quest’ultima si è manifestata nella giornata di oggi con l’acquisto di ben due attaccanti. Il primo è Niccolò Romero, prima punta classe 1992 che arriva a titolo definitivo dalla Juve Stabia. La punta, però, non rimarrà in Puglia perché sarà girato al Potenza in cambio di Pietro Cianci, che a sua volta ha rinnovato il contratto con il Teramo prima di cambiare la squadra in cui giocherà in prestito fino al termine della stagione. Un valzer abbastanza cervellotico che rischia di aggiungere ben poco all’attacco già extralarge della squadra di Auteri.

Livorno, un acquisto e una cessione

Mentre continuano a farsi sempre più scure le nubi sul futuro societario, il Livorno è al lavoro per alleggerire il monte ingaggi senza indebolire troppo la rosa. Una missione non facile, ma che incontra il favore di diverse società pronte a rinforzarsi in questo mercato di riparazione.

L’ultima cessione è quella del terzino Gabriele Morelli al Sudtirol, società attualmente al primo posto nel girone B. Per quanto riguarda il mercato in entrata, invece, il Livorno ha ufficializzato la firma di Andrea Mazzarani, veterano di mille battaglie tra Serie C e B avendo indossato le maglie di Crotone, Modena, Novara, Entella, Catania e Salernitana. Il trequartista indosserà la maglia numero 10.

Mercoledì 27

Il Cesena pesca in Serie B

L’ottimo girone d’andata del Cesena ha convinto la società bianconera a rinforzare la squadre per rimanere tra le prime 5 del girone B. I romagnoli hanno ufficializzato l’arrivo di Davide Zappella in prestito dall’Empoli: cresciuto nelle giovanili dei toscani, Zappella è reduce da una buona stagione con la maglia del Piacenza, che gli era valso il ritorno al “Castellani”. In questa prima parte di stagione è sceso in campo solo in Coppa Italia e ora è pronto a rimettersi in gioco per guadagnarsi minutaggio.

La Feralpisalò cede Vitturini

Davide Vitturini torna nel suo amato Abruzzo. Il terzino nativo di L’Aquila – cresciuto nelle giovanili del Pescara – è stato ceduto dalla Feralpisalò al Teramo, una delle grandi sorprese del girone C.

Perugia, a centrocampo c’è Di Noia

La cessione di Dragomir in Serie B ha liberato un posto per il centrocampo del Perugia: la società umbra ha deciso di riempirlo con Giovanni Di Noia, mediano reduce da tre stagioni in cadetteria con le maglie di Cesena, Carpi e Chievo Verona. Di Noia arriva in prestito fino al termine della stagione con diritto di riscatto e obbligo di acquisto in caso di promozione.

Martedì 26

SambaFamily: Serafino propone il rinnovo a Shaka Mawuli

La bella vittoria contro il Carpi è stata rovinata dall’infortunio di Shaka Mawuli, che salterà tutta la stagione a causa della rottura del crociato. Il presidente Domenico Serafino, però, ha voluto abbracciare il suo centrocampista con un annuncio via social.

“Shaka ha grandi qualità umane, oltre che sportive. Non importa se dovrà stare lontano dai campi per qualche mese: quello che conta è il senso di appartenenza e l’attaccamento ai colori rossoblù dimostrati. E come segno di gratitudine, in questo momento difficile per la sua carriera, voglio manifestare il nostro sostegno offrendogli un rinnovo contrattuale. Forza Shaka, continua a lottare come sempre, noi saremo sempre con te! Forza Shaka, forza Samba!”

Perugia, ceduto Dragomir in B

La rosa XXL del Perugia inizia a sfoltirsi: il club umbro ha ufficializzato la cessione di Vlad Dragomir alla Virtus Entella. Il centrocampista rumeno, arrivato dall’Arsenal, ha totalizzato 73 presenze con il Grifone tra Serie B e C mettendo a segno 3 reti.

Samb, sulla destra c’è Nicolò Fazzi

Il primo movimento in entrata della Sambenedettese Calcio è Nicolò Fazzi dal Padova. Il classe 1995 arriva a titolo definitivo e ha firmato un contratto fino al giugno del 2022. Cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, Fazzi è un esterno destro che, nonostante la giovane età, ha alle spalle già 5 stagioni in Serie B con le maglie di Perugia, Entella, Crotone, Cesena e Livorno togliendosi anche la soddisfazione dell’esordio in A con i calabresi. In questo inizio di stagione ha avuto poco spazio con il Padova: appena 200 minuti in campo distribuiti in 9 presenze.

Sabato 23

Matelica, a centrocampo c’è Mbaye

Pur sorridendo per un girone d’andata al di sopra delle aspettative, il Matelica non si è sottratto al dovere e sta utilizzando il mercato invernale per puntellare la rosa a disposizione di mister Colavitto. L’ultimo rinforzo è Malick Mbaye, centrocampista che arriva a titolo definitivo dal Novara. Mediano forte fisicamente, Mbaye ha indossato le maglie di Latina, Carpi e Cremonese in B togliendosi anche lo sfizio di esordire nella massima serie con il Chievo Verona.

Colpo Palermo: firma De Rose

La mini rivoluzione in casa Reggina sta influenzando a cascata il mercato della Serie C. Tra i diversi addii c’è l’esperto centrocampista Francesco De Rose, nuovo acquisto del Palermo: De Rose ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022 andando ad alzare il livello qualitativo e d’esperienza del centrocampo di mister Boscaglia.

Venerdì 22

Il mercato delle marchigiane

Se si escludono Samb e Matelica, entrambe in piena corsa per raggiungere gli obiettivi societari, non è un buon momento per il calcio marchigiano. Fano, Vis Pesaro e Fermana sono invischiate nei bassifondi del girone B e il 2021 non ha portato la svolta sperata. Un’ancora di salvezza potrebbe arrivare dal mercato di riparazione, anche se l’attenzione ai bilanci rende difficoltosa qualsiasi velleità di rinforzarsi.

Il Matelica ha acquistato il terzino destro Niccolò Tofanari, prodotto del vivaio della Roma che in questa stagione ha fatto fatica con l’Ascoli ma in C può vantare una discreta esperienza, avendo indossato le maglie di Pontedera, Gubbio e Fano. Quest’ultima è senza dubbio la società più attiva delle ultime ore: dal Monopoli è arrivato l’attaccante Alvaro Montero (10 presenze e 1 gol con i biancoverdi) mentre a centrocampo ha firmato lo svincolato Adriano Sbarzella, classe 1999 ex Arezzo e L’Aquila. Dopo pochi mesi, invece, i granata hanno deciso di interrompere il prestito di Simone Isacco, che torna così alla Fermana.

Giovedì 21

Il Bari si muove sul mercato

Dopo una lunga attesa, il Bari ha messo a segno i primi movimenti nel mercato di riparazione. La società di De Laurentiis ha imbastito uno scambio con l’Ascoli: l’esterno Tommaso D’Orazio e l’attaccante Simone Simeri vestiranno bianconero, mentre al San Nicola si trasferisce Daniele Sarzi Puttini.

Ma la grande notizia per i pugliesi è la firma di Gabriele Rolando, che arriva in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione. Rolando è reduce dalla vittoria del girone C con la Reggina e, in questa stagione, è sceso in campo per 11 volte con i calabresi in Serie B.

Samb, ecco la prima cessione

Si muove il mercato rossoblu: la Sambenedettese Calcio ha ufficializzato la cessione di Manuele Malotti in prestito al Novara con diritto di riscatto a favore dei piemontesi. Malotti era arrivato in estate con l’obiettivo di allungare le rotazioni sulle fasce: presentato come ala, con l’arrivo di Zironelli si è adattato come esterno mancino vincendo la concorrenza di Liporace. Nelle due gare del 2021 l’allenatore gli ha preferito Lorenzo Trillò, precedentemente fuori rosa.

La sua cessione lascia un posto libero in lista per acquistare nuovi giocatori. La società ha già espresso la linea di mercato da seguire: due esterni di centrocampo e un difensore centrale.

Martedì 19

Sudtirol esagerato: arriva anche Voltan

Non si ferma l’asse di mercato che va da Reggio Emilia a Bolzano. Dopo il prestito di Mattia Marchi, la Reggiana ha ceduto fino al termine della stagione anche Davide Voltan, attaccante marchigiano che si era guadagnato la chiamata in B dopo un’ottimo stagione con la Vis Pesaro. Seconda punta, trequartista, ala: Voltan è uno dei giocatori offensivi più forti del girone B e si prepara a ricomporre un attacco atomico con Marchi.

Fano, una partenza e un arrivo

Dopo aver perso il talentuoso Baldini, il Fano ha annunciato un’altra cessione: si tratta di Valerio Zigrossi, difensore classe ’96 che si trasferisce al Matelica. I granata si preparano ad accogliere in attacco Kayro Flores Heatley, ceduto a titolo definitivo dal Piacenza.

Lunedì 18

Enrico Baldini torna in B

Le buone prestazioni hanno dato i suoi frutti: Enrico Baldini si è guadagnato il ritorno in Serie B. L’ala del Fano, che in carriera ha indossato anche la maglia dell’Ascoli, è stato una delle pochissime note liete delle ultime stagioni del Fano con 3 gol e 6 assist in 18 mesi. Ora è arrivata la chiamata del Cittadella, società sempre molto attenta ai talenti delle categorie inferiori.

Ancora Alessandria: dal Livorno c’è Di Gennaro

Il girone d’andata dell’Alessandria non ha rispettato le enormi ambizioni del club, che ora cerca nuova linfa dal mercato per migliorare la classifica. L’ultimo colpo riguarda il reparto difensivo: ha firmato Matteo Di Gennaro, classe ’94 che arriva dal Livorno e vanta più di 50 presenze in B e 200 tra i professionisti.

Sabato 16

Colpaccio Sudtirol: ecco Marchi

Forte dell’ottimo campionato disputato finora, il Sudtirol vuole migliorare la rosa a disposizione di mister Vecchi. La società biancorossa ha annunciato l’arrivo in prestito dalla Reggiana di Mattia Marchi, una punta che conosce benissimo il girone B e che è stato grande protagonista della cavalcata dei granata ai playoff con 10 gol e 3 assist. Un rinforzo di spessore per continuare a sognare la cadetteria. A fargli posto in lista è la giovane punta Mauro Semprini, che rientrerà al Pontedera per fine prestito.

Venerdì 15

Due cessioni per la Vis

Tre acquisti nella giornata di ieri, due cessioni oggi. Il mercato della Vis è in continuo fermento, stavolta in uscita. La squadra marchigiana ha rescisso il contratto con Tommaso Lelj e ha ceduto l’attaccante Bismark Ngissah a titolo definitivo alla Pro Sesto.

Borrello torna al Cesena

Nella scorsa stagione era stato uno degli elementi più brillanti del Cesena, prima del trasferimento alla Pro Vercelli. Ora, però, per Giuseppe Borrello è tempo di tornare al Cesena con cui aveva messo insieme 6 gol in 26 presenze. L’ala indosserà la maglia numero 23 e sarà già disponibile per il match contro l’Arezzo.

Colpo Alessandria: ecco Mustacchio

Dopo l’arrivo di Francesco Stanco in attacco, l’Alessandria continua la sua campagna di rafforzamento con la firma di Mattia Mustacchio, che si lega ai grigiorossi fino al 2023. L’esterno è reduce da una buona stagione con il Crotone, avendo contribuito alla promozione dei pitagorici con 3 gol e 4 assist prima di finire ai margini della rosa in A.

Giovedì 14

Doppio rinforzo offensivo per il Carpi

La cessione di Tommaso Biasci ha aperto una voragine nell’attacco del Carpi. La società biancorossa si è però gettata sul mercato per accontentare mister Pochesci con due nuovi acquisti. Dalla Feralpisalò arriva in prestito Caio De Cenco, che non avrebbe più trovato continuità da titolare a causa del ritorno di Simone Guerra tra le fila dei gardiani. Con la stessa formula arriva dalla Reggina Hachim Mastour, fantasista che aveva fatto molto parlare di sé nel suo percorso nelle giovanili del Milan senza tuttavia riuscire a mantenere le attese.

La Vis Pesaro bussa tre colpi

Si muove il mercato in entrata della Vis Pesaro. I biancorossi hanno preso in prestito dall’Atalanta il giovane portiere classe 2000 Khadim Ndiaye. In difesa, invece, ecco il colpo Manuel Ferrani dalla Viterbese, con cui è sceso in campo 10 volte nel girone d’andata. Infine, a centrocampo ha firmato Lorenzo Tassi, scuola Brescia che era rimasto svincolato dopo una buona stagione con l’Arezzo.

L’Arezzo non si ferma: arriva Leo Perez

Se si sommassero tutte le operazioni di mercato del girone B, probabilmente non raggiungerebbero il numero dei giocatori trattati dall’Arezzo. La società toscana non ha intenzione di fermarsi e continua ad annunciare quotidianamente nuovi arrivi. L’ultimo, in ordine di tempo, è l’attaccante Leo Perez: la punta ex Ascoli ha messo insieme 2 gol e 4 assist nel girone d’andata con la Virtus Francavilla.

Fano, a centrocampo c’è Gentile

Interessante operazione in entrata per il Fano, che si è assicurato in prestito dal Foggia il centrocampista Federico Gentile. Molto legato al duo Felleca-Corda, Gentile negli ultimi mesi ha visto deteriorarsi il rapporto con il pubblico rossonero e concluderà la stagione inseguendo il difficile obiettivo della salvezza con il Fano.

Mercoledì 13

Colpaccio Feralpisalò: torna Simone Guerra

A volte ritornano. La Feralpisalò riabbraccia l’attaccante che, sulle rive del Lago di Garda, è esploso guadagnandosi la chiamata del Vicenza e la promozione in B: si tratta di Simone Guerra, una punta che non ha bisogno di presentazioni avendo mostrato, nel girone B, tutto il suo bagaglio di gol, assist e giocate spettacolari. Guerra torna a titolo definitivo e ha firmato un contratto fino al 2023.

Ancora Arezzo: firma Di Grazia

Non si fermano le operazioni di mercato in casa Arezzo. Nonostante i tantissimi cambi non abbiano portato ad un inversione di tendeza dei risultati. la società amaranto prosegue sulla strada della rivoluzione della rosa. L’ultimo acquisto è l’attaccante Andrea Di Grazia, classe 1996 che in questi mesi ha trovato pochissimo spazio in B con il Pescara. Il suo ruolo naturale è di ala sinistra, anche se può coprire entrambe le fasce adattandosi anche nel ruolo di centrocampista.

Martedì 12

Cavese, Russotto fa posto a Calderini

Un via vai di ex Samb anima il mercato della Cavese. La società campana si prepara a salutare Andrea Russotto, fantasista che si era trasferito a Cava dopo la deludente esperienza in rossoblu. Russotto è a un passo dal ritorno a Catania e libererebbe un posto per Elio Calderini, suo compagno di squadra al Riviera delle Palme che è reduce da due stagioni tra luci ed ombre alla Carrarese.

Padova, arriva la firma di Rossettini

Altro colpo in entrata importante per il Padova, che ha annunciato la firma di Luca Rossettini. Il centrale classe 1985, padovano di nascita, si è liberato dal Lecce dopo aver messo insieme 26 presente nell’ultima stagione in A conclusa con la retrocessione. Un acquisto importante per mister Mandorlini, che nel frattempo sta preparando i suoi ragazzi alla sfida contro la Sambenedettese.

Lunedì 11

Serafino cambia tutto: mini-rivoluzione in casa Samb

Un brevissimo comunicato stampa ha ufficializzato gli addii del direttore sportivo Pietro Fusco e del direttore dell’area tecnica Stefano Colantuono. Il presidente Domenico Serafino ha commentato la decisione facendo riferimento ad una “diversità di vedute”, senza lasciarsi sfuggire ulteriori dettagli. Due esoneri così importanti non potevano che scatenare i commenti e le domande della tifoseria, che per ora dovrà “accontentarsi” di tre annunci importanti.

Nel corso della trasmissione Scienziati nel Pallone, infatti, Serafino ha annunciato l’inizio delle trattative per il rinnovo del contratto di Ruben Botta. Per quanto riguarda l’assetto dirigenziale, nella giornata di domani sarà ufficiale la firma di Giovanni Improta, dirigente tuttofare della Juve Stabia. Napoletano classe 1948, Improta si è legato dal 2013 con il club campano ricoprendo le cariche di presidente onorario, amministratore unico, club manager: “Conosco Giovanni da tanto tempo, è stato anche mio ospite in Argentina e condividiamo la stessa visione del calcio”.

Infine il patron rossoblu è al lavoro per un grande colpo di mercato: si tratta di Ezequiel Schelotto, laterale argentino ex Inter attualmente svincolato dopo aver messo insieme 8 presenze nell’ultima stagione in Premier League con il Brighton.

Venerdì 8

Padova, ecco il colpaccio per l’attacco

Dopo un buon girone di andata, che la vede prima in classifica insieme a Modena e Sudtirol, il Padova ha deciso di dare la sterzata annunciando un grandissimo colpo di mercato: si tratta di Tommaso Biasci. L’attaccante del Carpi avrebbe dovuto lasciare il club emiliano al termine della passata stagione ma, dopo un lunghissimo tira e molla, è rimasto alla corte di Sandro Pochesci. Per il classe 1994 ecco la grande occasione per guagnarsi la B: il Padova lo ha acquistato in prestito con obbligo di riscatto al termine della stagione.

Viterbese, in attacco c’è Murilo

La difficilissima situazione debitoria del Livorno inizia a manifestarsi con le prime cessioni eccellenti dei labronici. La Viterbese ha annunciato l’arrivo dell’attaccante brasiliano Murilo. Il classe 1995 può giocare da attaccante esterno o da punta centrale e ha firmato un contratto che lo legherà ai gialloblu fino al 2024.

Il Carpi pesca dal Manchester United

Il Carpi mette a segno un interessante acquisto in prospettiva riportando in Italia il classe ’99 Luca Ercolani. Il difensore, che vanta 5 presenze con la nazionale Under 20, si è liberato dal Manchester United e firma un biennale con i biancorossi.

Giovedì 7

Un acquisto e una cessione per l’Arezzo

Non si ferma il frenetico mercato di riparazione dell’Arezzo. La società toscana ha annunciato la cessione del centrocampista Fabio Foglia in prestito al Lecco, che disputa il girone A della Serie C. Per un centrocampista che va, c’è un attaccante in arrivo: si tratta di Cristian Carletti, che ha alle spalle diverse esperienze in terza divisione con le maglie di Gozzano, Prato, Carpi e Pergolettese.

Nicolò Gigli alla corte di Capuano

Da diversi giorni, in casa Potenza, si parla della cessione del difensore Diego Conson, accostato a più riprese alla Sambenedettese. Un indizio in più che fa presagire il suo addio è l’ultima operazione di mercato della società lucana, che ha annunciato l’arrivo di Niccolò Gigli. L’ex Sudtirol ha firmato un contratto che lo legherà per 18 mesi alla squadra attualmente allenata da Eziolino Capuano.

L’Imolese ha il nuovo attaccante: è Accursio Bentivegna

La cessione di Francesco Stanco all’Alessandria ha aperto una grossa falla nell’attacco dell’Imolese. La pesante eredità cadrà sulle spalle di Accursio Bentivegna, che arriva dalla Juve Stabia in prestito fino al termine della stagione. In realtà Bentivegna è un attaccante completamente diverso: rapido, bravo nel dribbling e più a suo agio nel partire dall’esterno per tagliare in area. Non è da escludere che l’Imolese debba tornare sul mercato per acquistare una punta centrale.

Mercoledì 6

Doppio rinforzo per l’Arezzo

Con ben 4 rinforzi nelle prime ore di mercato è un Arezzo show: dopo aver acquistato il terzino Karkalis e il centrocampista Serrotti, i toscani hanno annunciato le firme di Sbraga e Altobelli.

Andrea Sbraga è un difensore centrale classe 1992, cresciuto nelle giovanili della Lazio, che in Serie C ha indossato le maglie di Pisa, Padova, Carrarese e Salernitana. Esperienza e personalità anche per Daniele Altobelli, che si è diviso tra B e C con Ascoli, Frosinone, Pro Vercelli, Ternana.

Le parole del diesse Fusco fanno discutere

Dopo aver ascoltato l’intervento di Pietro Fusco alla trasmissione Cuore di Calcio, in onda su Vera TV, più di un tifoso si è chiesto quale fosse il grado di comunicazione all’interno della società rossoblu. Il direttore sportivo ha voluto chiarire come l’unica esigenza della Samb, in un mercato di riparazione sempre complicato, è quella di reperire un esterno destro che possa sostituire Scrugli. Poche ore prima, tuttavia, era stato il presidente Serafino a rivelare come Zironelli abbia espressamente chiesto un esterno per ciascuna fascia e un intervento in difesa.

Il mercato estivo ha mostrato l’esistenza di diversi zone di influenza: c’è stato il mercato sudamericano di Serafino e quello “interno” di Fusco. Uno schema di questo tipo difficilmente potrà ricrearsi senza conseguenze nell’organigramma rossoblu.

Stanco lascia l’Imolese

“Dolcemente viaggiare/rallentando per poi accelerare/con un ritmo fluente di vita nel cuore/gentilmente senza strappi al motore”. Il testo del capolavoro di Battisti sembrerebbe descrivere la carriera di Francesco Stanco, in moto perpetuo tra la Serie C e la Cadetteria. Arrivato in estate all’Imolese, l’ex attaccante della Samb ha deciso di lasciare i romagnoli per accettare la difficile sfida dell’Alessandria: una squadra costruita per “ammazzare” il girone A e invece in grande difficoltà di gioco e risultati.

Martedì 5

Colpaccio Perugia: firma Vano

Una nuova svolta nella carriera di Michele Vano. Il forte attaccante classe 1991 si era conquistato una chiamata dalla Serie A a suon di gol. La lunga trattativa tra il Carpi e l’Hellas Verona, però, si era risolta con l’acquisizione degli scaligeri e la cessione in prestito alla matricola Mantova, società satellite dei gialloblu. Così Vano si è ritrovato a sognare per un’estate il salto di categoria per poi fare un passo indietro: l’esperienza al Mantova è andata male, con tanta panchina e nessun gol in 13 apparizioni.

A dargli una nuova opportunità è il Perugia, che ha deciso di arricchire un reparto avanzato già extralarge formato da Melchiorri, Murano e Bianchimano. Michele Vano si trasferisce in Umbria in prestito con obbligo di riscatto legato “al verificarsi di determinate condizioni”, come recita il criptico comunicato del club.

Marcheggiani lascia la Vis Pesaro

I tifosi rossoblu ricorderanno il nome di Francesco Marcheggiani per essere stato insistentemente accostato a quello della Samb nelle ultime stagioni. Dopo aver segnato e fatto segnare con la maglia del Rieti, Marcheggiani ha preferito la Vis Pesaro alla Samb, ma dopo un anno la sua avventura con i biancorossi sembra essere arrivata al capolinea: la punta è stata ceduta in prestito alla Pistoiese fino al termine della stagione.

Modena, Laurenti fa posto a Mattia Corradi

Si muove in entrata e in uscita una delle grandi protagoniste del girone B. Il Modena ha annunciato le cessioni del difensore Stefanelli e del centrocampista Laurenti, entrambi al Legnago. Le due operazioni sono servite a far spazio ad un innesto molto importante per la metà campo gialloblu: si tratta di Mattia Corradi, che lascia il Piacenza dopo il ridimensionamento delle ambizioni del club emiliano. Il classe ’90 è reduce da ottime stagioni sia con i biancorossi che con l’Arezzo, destreggiandosi da trequartista e da mezzala di inserimento. In questa stagione ha messo insieme 3 gol e 1 assist in 8 partite.

Lunedì 4

Cosa serve alla Samb?

“Zironelli ci ha chiesto tre uomini. Tutto dipende dalle uscite”: non poteva essere più chiaro il presidente Domenico Serafino, nel corso della sua intervista al Resto del Carlino, sui progetti rossoblu in vista del mercato di riparazione. Le operazioni in entrata sono strettamente legate a quelle in uscita, dal momento che la Samb ha 24 giocatori registrati nelle liste richieste dalla Lega Pro.

Diversi giocatori sono fuori dal progetto tecnico e dalla loro cessione (in prestito o a titolo definitivo) passerà l’arrivo dei tre elementi chiesti dal mister: le aree maggiormente indiziate sono le fasce laterali e la difesa. In particolare si è parlato di un ritorno di Diego Conson, attualmente alla corte di Capuano al Potenza, che vestirebbe la maglia rossoblu per la terza volta dopo le esperienze nelle stagioni 2015/16 e 2017/18.

Arezzo, due rinforzi per la salvezza

La prima parte di stagione dell’Arezzo è stata a dir poco traumatica, con una interminabile sequenza di indisponibilità legate al Covid e l’ultimo posto in classifica con appena 9 punti in 17 gare. Tuttavia la società amaranto non vuole mollare e, dopo aver scelto Vincenzo De Vito come nuovo Responsabile dell’area tecnica, ha annunciato due importanti rinforzi: il terzino ex Pescara Francesco Karkalis e l’esperto centrocampista Matteo Serrotti, che torna in Toscana dopo aver conquistato la B con la maglia della Reggiana.

L’Avellino non perde tempo: ecco Carriero

Il primo importante colpo del mercato invernale è messo a segno dall’Avellino, che si assicura Giuseppe Carriero. Il centrocampista classe 1997 arriva a titolo definitivo dal Parma e ha firmato un contratto biennale con gli irpini. Dopo due strepitose stagioni con la Casertana, Carriero si era guadagnato il salto in A con il Parma, che però lo aveva girato in prestito per due stagioni a Catania e Monopoli. Dopo 6 mesi fermo, ecco un’altra opportunità nel girone C: a 24 anni ancora da compiere, Carriero ha tutto il tempo per recuperare il tempo perso.

No comments

Commenta

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments