Speciale Sambamercato Invernale (2021)

speciale sambamercato invernale

Acquisti, cessioni, rinnovi: tutto quello che c’è da sapere sulla sessione di calciomercato invernale 2021 dei tre gironi della Serie C


Il primo lunedì dell’anno spalanca le porte all’inferno del calciomercato di gennaio. Nei sogni delle società si tratta di un’occasione importante per mettere una pezza agli errori estivi; la realtà, tuttavia, descrive un guazzabuglio di operazioni (spesso last-minute) che poco hanno a che fare con programmazione o coerenza tecnica. Per quante squadre si rivelerà inutile? Per quante sarà addirittura dannoso? C’è un direttore sportivo che sappia cavare il ragno dal buco? Scopritelo insieme a noi in queste 4 settimane di fuoco

Giovedì 14

Doppio rinforzo offensivo per il Carpi

La cessione di Tommaso Biasci ha aperto una voragine nell’attacco del Carpi. La società biancorossa si è però gettata sul mercato per accontentare mister Pochesci con due nuovi acquisti. Dalla Feralpisalò arriva in prestito Caio De Cenco, che non avrebbe più trovato continuità da titolare a causa del ritorno di Simone Guerra tra le fila dei gardiani. Con la stessa formula arriva dalla Reggina Hachim Mastour, fantasista che aveva fatto molto parlare di sé nel suo percorso nelle giovanili del Milan senza tuttavia riuscire a mantenere le attese.

La Vis Pesaro bussa tre colpi

Si muove il mercato in entrata della Vis Pesaro. I biancorossi hanno preso in prestito dall’Atalanta il giovane portiere classe 2000 Khadim Ndiaye. In difesa, invece, ecco il colpo Manuel Ferrani dalla Viterbese, con cui è sceso in campo 10 volte nel girone d’andata. Infine, a centrocampo ha firmato Lorenzo Tassi, scuola Brescia che era rimasto svincolato dopo una buona stagione con l’Arezzo.

L’Arezzo non si ferma: arriva Leo Perez

Se si sommassero tutte le operazioni di mercato del girone B, probabilmente non raggiungerebbero il numero dei giocatori trattati dall’Arezzo. La società toscana non ha intenzione di fermarsi e continua ad annunciare quotidianamente nuovi arrivi. L’ultimo, in ordine di tempo, è l’attaccante Leo Perez: la punta ex Ascoli ha messo insieme 2 gol e 4 assist nel girone d’andata con la Virtus Francavilla.

Fano, a centrocampo c’è Gentile

Interessante operazione in entrata per il Fano, che si è assicurato in prestito dal Foggia il centrocampista Federico Gentile. Molto legato al duo Felleca-Corda, Gentile negli ultimi mesi ha visto deteriorarsi il rapporto con il pubblico rossonero e concluderà la stagione inseguendo il difficile obiettivo della salvezza con il Fano.

Mercoledì 13

Colpaccio Feralpisalò: torna Simone Guerra

A volte ritornano. La Feralpisalò riabbraccia l’attaccante che, sulle rive del Lago di Garda, è esploso guadagnandosi la chiamata del Vicenza e la promozione in B: si tratta di Simone Guerra, una punta che non ha bisogno di presentazioni avendo mostrato, nel girone B, tutto il suo bagaglio di gol, assist e giocate spettacolari. Guerra torna a titolo definitivo e ha firmato un contratto fino al 2023.

Ancora Arezzo: firma Di Grazia

Non si fermano le operazioni di mercato in casa Arezzo. Nonostante i tantissimi cambi non abbiano portato ad un inversione di tendeza dei risultati. la società amaranto prosegue sulla strada della rivoluzione della rosa. L’ultimo acquisto è l’attaccante Andrea Di Grazia, classe 1996 che in questi mesi ha trovato pochissimo spazio in B con il Pescara. Il suo ruolo naturale è di ala sinistra, anche se può coprire entrambe le fasce adattandosi anche nel ruolo di centrocampista.

Martedì 12

Cavese, Russotto fa posto a Calderini

Un via vai di ex Samb anima il mercato della Cavese. La società campana si prepara a salutare Andrea Russotto, fantasista che si era trasferito a Cava dopo la deludente esperienza in rossoblu. Russotto è a un passo dal ritorno a Catania e libererebbe un posto per Elio Calderini, suo compagno di squadra al Riviera delle Palme che è reduce da due stagioni tra luci ed ombre alla Carrarese.

Padova, arriva la firma di Rossettini

Altro colpo in entrata importante per il Padova, che ha annunciato la firma di Luca Rossettini. Il centrale classe 1985, padovano di nascita, si è liberato dal Lecce dopo aver messo insieme 26 presente nell’ultima stagione in A conclusa con la retrocessione. Un acquisto importante per mister Mandorlini, che nel frattempo sta preparando i suoi ragazzi alla sfida contro la Sambenedettese.

Lunedì 11

Serafino cambia tutto: mini-rivoluzione in casa Samb

Un brevissimo comunicato stampa ha ufficializzato gli addii del direttore sportivo Pietro Fusco e del direttore dell’area tecnica Stefano Colantuono. Il presidente Domenico Serafino ha commentato la decisione facendo riferimento ad una “diversità di vedute”, senza lasciarsi sfuggire ulteriori dettagli. Due esoneri così importanti non potevano che scatenare i commenti e le domande della tifoseria, che per ora dovrà “accontentarsi” di tre annunci importanti.

Nel corso della trasmissione Scienziati nel Pallone, infatti, Serafino ha annunciato l’inizio delle trattative per il rinnovo del contratto di Ruben Botta. Per quanto riguarda l’assetto dirigenziale, nella giornata di domani sarà ufficiale la firma di Giovanni Improta, dirigente tuttofare della Juve Stabia. Napoletano classe 1948, Improta si è legato dal 2013 con il club campano ricoprendo le cariche di presidente onorario, amministratore unico, club manager: “Conosco Giovanni da tanto tempo, è stato anche mio ospite in Argentina e condividiamo la stessa visione del calcio”.

Infine il patron rossoblu è al lavoro per un grande colpo di mercato: si tratta di Ezequiel Schelotto, laterale argentino ex Inter attualmente svincolato dopo aver messo insieme 8 presenze nell’ultima stagione in Premier League con il Brighton.

Venerdì 8

Padova, ecco il colpaccio per l’attacco

Dopo un buon girone di andata, che la vede prima in classifica insieme a Modena e Sudtirol, il Padova ha deciso di dare la sterzata annunciando un grandissimo colpo di mercato: si tratta di Tommaso Biasci. L’attaccante del Carpi avrebbe dovuto lasciare il club emiliano al termine della passata stagione ma, dopo un lunghissimo tira e molla, è rimasto alla corte di Sandro Pochesci. Per il classe 1994 ecco la grande occasione per guagnarsi la B: il Padova lo ha acquistato in prestito con obbligo di riscatto al termine della stagione.

Viterbese, in attacco c’è Murilo

La difficilissima situazione debitoria del Livorno inizia a manifestarsi con le prime cessioni eccellenti dei labronici. La Viterbese ha annunciato l’arrivo dell’attaccante brasiliano Murilo. Il classe 1995 può giocare da attaccante esterno o da punta centrale e ha firmato un contratto che lo legherà ai gialloblu fino al 2024.

Il Carpi pesca dal Manchester United

Il Carpi mette a segno un interessante acquisto in prospettiva riportando in Italia il classe ’99 Luca Ercolani. Il difensore, che vanta 5 presenze con la nazionale Under 20, si è liberato dal Manchester United e firma un biennale con i biancorossi.

Giovedì 7

Un acquisto e una cessione per l’Arezzo

Non si ferma il frenetico mercato di riparazione dell’Arezzo. La società toscana ha annunciato la cessione del centrocampista Fabio Foglia in prestito al Lecco, che disputa il girone A della Serie C. Per un centrocampista che va, c’è un attaccante in arrivo: si tratta di Cristian Carletti, che ha alle spalle diverse esperienze in terza divisione con le maglie di Gozzano, Prato, Carpi e Pergolettese.

Nicolò Gigli alla corte di Capuano

Da diversi giorni, in casa Potenza, si parla della cessione del difensore Diego Conson, accostato a più riprese alla Sambenedettese. Un indizio in più che fa presagire il suo addio è l’ultima operazione di mercato della società lucana, che ha annunciato l’arrivo di Niccolò Gigli. L’ex Sudtirol ha firmato un contratto che lo legherà per 18 mesi alla squadra attualmente allenata da Eziolino Capuano.

L’Imolese ha il nuovo attaccante: è Accursio Bentivegna

La cessione di Francesco Stanco all’Alessandria ha aperto una grossa falla nell’attacco dell’Imolese. La pesante eredità cadrà sulle spalle di Accursio Bentivegna, che arriva dalla Juve Stabia in prestito fino al termine della stagione. In realtà Bentivegna è un attaccante completamente diverso: rapido, bravo nel dribbling e più a suo agio nel partire dall’esterno per tagliare in area. Non è da escludere che l’Imolese debba tornare sul mercato per acquistare una punta centrale.

Mercoledì 6

Doppio rinforzo per l’Arezzo

Con ben 4 rinforzi nelle prime ore di mercato è un Arezzo show: dopo aver acquistato il terzino Karkalis e il centrocampista Serrotti, i toscani hanno annunciato le firme di Sbraga e Altobelli.

Andrea Sbraga è un difensore centrale classe 1992, cresciuto nelle giovanili della Lazio, che in Serie C ha indossato le maglie di Pisa, Padova, Carrarese e Salernitana. Esperienza e personalità anche per Daniele Altobelli, che si è diviso tra B e C con Ascoli, Frosinone, Pro Vercelli, Ternana.

Le parole del diesse Fusco fanno discutere

Dopo aver ascoltato l’intervento di Pietro Fusco alla trasmissione Cuore di Calcio, in onda su Vera TV, più di un tifoso si è chiesto quale fosse il grado di comunicazione all’interno della società rossoblu. Il direttore sportivo ha voluto chiarire come l’unica esigenza della Samb, in un mercato di riparazione sempre complicato, è quella di reperire un esterno destro che possa sostituire Scrugli. Poche ore prima, tuttavia, era stato il presidente Serafino a rivelare come Zironelli abbia espressamente chiesto un esterno per ciascuna fascia e un intervento in difesa.

Il mercato estivo ha mostrato l’esistenza di diversi zone di influenza: c’è stato il mercato sudamericano di Serafino e quello “interno” di Fusco. Uno schema di questo tipo difficilmente potrà ricrearsi senza conseguenze nell’organigramma rossoblu.

Stanco lascia l’Imolese

“Dolcemente viaggiare/rallentando per poi accelerare/con un ritmo fluente di vita nel cuore/gentilmente senza strappi al motore”. Il testo del capolavoro di Battisti sembrerebbe descrivere la carriera di Francesco Stanco, in moto perpetuo tra la Serie C e la Cadetteria. Arrivato in estate all’Imolese, l’ex attaccante della Samb ha deciso di lasciare i romagnoli per accettare la difficile sfida dell’Alessandria: una squadra costruita per “ammazzare” il girone A e invece in grande difficoltà di gioco e risultati.

Martedì 5

Colpaccio Perugia: firma Vano

Una nuova svolta nella carriera di Michele Vano. Il forte attaccante classe 1991 si era conquistato una chiamata dalla Serie A a suon di gol. La lunga trattativa tra il Carpi e l’Hellas Verona, però, si era risolta con l’acquisizione degli scaligeri e la cessione in prestito alla matricola Mantova, società satellite dei gialloblu. Così Vano si è ritrovato a sognare per un’estate il salto di categoria per poi fare un passo indietro: l’esperienza al Mantova è andata male, con tanta panchina e nessun gol in 13 apparizioni.

A dargli una nuova opportunità è il Perugia, che ha deciso di arricchire un reparto avanzato già extralarge formato da Melchiorri, Murano e Bianchimano. Michele Vano si trasferisce in Umbria in prestito con obbligo di riscatto legato “al verificarsi di determinate condizioni”, come recita il criptico comunicato del club.

Marcheggiani lascia la Vis Pesaro

I tifosi rossoblu ricorderanno il nome di Francesco Marcheggiani per essere stato insistentemente accostato a quello della Samb nelle ultime stagioni. Dopo aver segnato e fatto segnare con la maglia del Rieti, Marcheggiani ha preferito la Vis Pesaro alla Samb, ma dopo un anno la sua avventura con i biancorossi sembra essere arrivata al capolinea: la punta è stata ceduta in prestito alla Pistoiese fino al termine della stagione.

Modena, Laurenti fa posto a Mattia Corradi

Si muove in entrata e in uscita una delle grandi protagoniste del girone B. Il Modena ha annunciato le cessioni del difensore Stefanelli e del centrocampista Laurenti, entrambi al Legnago. Le due operazioni sono servite a far spazio ad un innesto molto importante per la metà campo gialloblu: si tratta di Mattia Corradi, che lascia il Piacenza dopo il ridimensionamento delle ambizioni del club emiliano. Il classe ’90 è reduce da ottime stagioni sia con i biancorossi che con l’Arezzo, destreggiandosi da trequartista e da mezzala di inserimento. In questa stagione ha messo insieme 3 gol e 1 assist in 8 partite.

Lunedì 4

Cosa serve alla Samb?

“Zironelli ci ha chiesto tre uomini. Tutto dipende dalle uscite”: non poteva essere più chiaro il presidente Domenico Serafino, nel corso della sua intervista al Resto del Carlino, sui progetti rossoblu in vista del mercato di riparazione. Le operazioni in entrata sono strettamente legate a quelle in uscita, dal momento che la Samb ha 24 giocatori registrati nelle liste richieste dalla Lega Pro.

Diversi giocatori sono fuori dal progetto tecnico e dalla loro cessione (in prestito o a titolo definitivo) passerà l’arrivo dei tre elementi chiesti dal mister: le aree maggiormente indiziate sono le fasce laterali e la difesa. In particolare si è parlato di un ritorno di Diego Conson, attualmente alla corte di Capuano al Potenza, che vestirebbe la maglia rossoblu per la terza volta dopo le esperienze nelle stagioni 2015/16 e 2017/18.

Arezzo, due rinforzi per la salvezza

La prima parte di stagione dell’Arezzo è stata a dir poco traumatica, con una interminabile sequenza di indisponibilità legate al Covid e l’ultimo posto in classifica con appena 9 punti in 17 gare. Tuttavia la società amaranto non vuole mollare e, dopo aver scelto Vincenzo De Vito come nuovo Responsabile dell’area tecnica, ha annunciato due importanti rinforzi: il terzino ex Pescara Francesco Karkalis e l’esperto centrocampista Matteo Serrotti, che torna in Toscana dopo aver conquistato la B con la maglia della Reggiana.

L’Avellino non perde tempo: ecco Carriero

Il primo importante colpo del mercato invernale è messo a segno dall’Avellino, che si assicura Giuseppe Carriero. Il centrocampista classe 1997 arriva a titolo definitivo dal Parma e ha firmato un contratto biennale con gli irpini. Dopo due strepitose stagioni con la Casertana, Carriero si era guadagnato il salto in A con il Parma, che però lo aveva girato in prestito per due stagioni a Catania e Monopoli. Dopo 6 mesi fermo, ecco un’altra opportunità nel girone C: a 24 anni ancora da compiere, Carriero ha tutto il tempo per recuperare il tempo perso.

No comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.