Fedeli: “Per ora circolano solo voci. Domenica incontriamo Ridolfi ed Esposito”

Le parole del direttore generale Andrea Fedeli

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Neanche il tempo di arrivare a giugno, e intorno alla Samb sono stati accostati circa 25 nomi. Tanto da fare una rosa completa (con qualche attaccante di troppo, a dire il vero). Abbiamo cercato di fare il punto con il direttore generale rossoblu.

Dopo il pareggio col Parma ha messo l’accento sulla differenza di spesa per costruire le due squadre. L’intenzione, per l’anno prossimo, è la stessa? Spendere poco e raggiungere risultati importanti?

“Non spendere tanto sarà difficile; in categorie del genere far bene risparmiando è un’impresa ardua. Di certo non faremo follie”

Si parla molto di giovani. C’è già un’idea, sulla composizione della squadra? Un certo numero di giovani, un certo numero di giocatori di esperienza…

“Non c’è un numero… Cinque o sei, forse; ma non si può decidere senza prima aver valutato i vari profili. Cercheremo gli uomini giusti, a prescindere dall’età, e li lanceremo. Le scelte saranno esclusivamente tecniche, il livello anagrafico verrà dopo”

Nelle ultime ore si è parlato di Nicola Ferrari del Lanciano

“Abbiamo espresso un gradimento”

A chi? Alla società, al procuratore, al giocatore…

“… A voi giornalisti, purtroppo. Per ora non abbiamo parlato con nessuno, ma ci sarà sicuramente modo di tentare un approccio”

Tenterete un approccio anche per Curiale e Ferri Marini, nelle prossime settimane? 

“Se ci sarà possibilità sì: sono ottimi profili”

Per Ferri Marini ci sarà una possibilità già domenica; il Gubbio viene al Riviera delle Palme

“Non so se ci sarà tempo dopo la partita. Ma ci sarà tempo più tardi, anche alla fine della poule scudetto”

Nei prossimi giorni incontrerete Ridolfi, è corretto?

“Incontreremo lui e il procuratore la prossima domenica. A parole si potrebbe trovare un’intesa, ma non di più. Dobbiamo ancora fare molte valutazioni, a livello tecnico-tattico”

Non temete l’inserimento di altre squadre, nel frattempo?

“La Samb deve essere una prima scelta per tutti, è un fatto logico e inevitabile. Noi abbiamo bisogno di tempo per fare valutazioni più ampie e decidere il meglio. Chiudere con con troppi giocatori adesso non ha senso.”

Com’è la situazione con Esposito, invece? Prima si cercava a tutti i costi, poi si è detto che non aveva la testa giusta per dare continuità. Ora c’è stato un riavvicinamento.

“Domenica incontreremo anche lui, insieme al suo procuratore. Il ragazzo è sempre stato un pallino del presidente, se ci dà mandato di prenderlo lo si prende”

Tatticamente sarebbe difficile da inserire, se resta Titone. Entrambi esterni offensivi che giocano a sinistra per rientrare

“I giocatori bravi tecnicamente possono sempre convivere, in campo”

A livello comportamentale ci potrebbero essere problemi, invece?

“In quel caso deve essere brava la società”

Le faccio qualche nome: Mignanelli, Bonaiuto, Dettori, Gyasi

“Son tutte voci, non c’è niente di fondato. Non abbiamo parlato con nessuno di questi giocatori”

Sono nomi usciti dalla società o dai vari procuratori?

Alcuni – non lo nascondo – ci sono stati proposti dai procuratori. Giocatori che fino a ieri non avevamo preso in considerazione, ma possono interessarci. Un procuratore può anche essere utile, e farci scoprire profili interessanti. Da questo punto di vista non siamo affatto insensibili”

Come sono le sensazioni per la partita col Gubbio?

“Sensazioni positive, mi aspetto una bella vittoria. La poule scudetto è sempre stata un obiettivo, sin dall’inizio. Io ci ho sempre creduto, e la prestazione della squadra a Parma mi ha dato ulteriori speranze”

Queste partite potrebbero convincervi su dei giocatori in bilico?

“La valutazione verrà fatta in base all’annata. Questa gare non saranno decisive, in tal senso; certo, potrebbero darci qualche conferma in più”

 

No comments