Ottavio Palladini: “Stiamo agendo bene sul mercato. Avanti così”

Temi importanti e la giusta dose d’ironia nell’ultima intervista ad Ottavio Palladini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La rassicurante calma che infonde la voce, al telefono, di Ottavio Palladini è una delle tante sfumature che rendono quest’estate ben diversa da quelle passate. Giunti alla fine di giugno la Sambenedettese ha già chiuso la pratica di iscrizione in Lega Pro, è  più che attiva sul mercato e vive con serenità le settimane che mancano all’inizio del ritiro estivo.

Per chi ha ancora nella mente i tragici e convulsi giorni dell’estate del 2013, la serenità di Ottavio Palladini rappresenta un meritato premio: dopo tante sofferenze è tempo di rilassarsi, tra disquisizioni tattiche al bar e le amate “balle” di calciomercato.

In quest’intervista, tra temi importanti e un po’ di sana ironia, mister Palladini ci svela le sue impressioni di fine giugno.

Mister, sei soddisfatto, finora, del mercato della Samb?

“Assolutamente sì. Tra conferme ed acquisti siamo riusciti a raggiungere i nostri obiettivi. Ci avviciniamo al ritiro con una rosa già strutturato, ora manca qualche tassello per completare il tutto”.

Sembra banale dirlo, ma il reparto che più necessita di operazioni è l’attacco.

“Numericamente è il reparto dove dovremo concentrarci di più. Ma per ora non c’è fretta: abbiamo le idee chiare e sappiamo cosa cercare”.

Che tipo di rapporto hai instaurato con il direttore sportivo in pectore Federico?

“Tra di noi c’è un’ottima intesa. Mi fido totalmente del lavoro del mio direttore sportivo, sa quello che fa”.

Pensi di portare in ritiro dei ragazzi della Juniores?

“Ci stiamo pensando. E’ ancora presto per decidere quanti e quali portare, ma non escludo che qualche ragazzo verrà con noi a Cascia”.

Sembra andare tutto bene, quindi. Quanti punti ci prometti in questo campionato?

“Tra i cento e i centoventi! (ride, ndr)”.

Ultima domanda: finale di Italia-Germania?

“Passiamo noi”.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami