Crescono i compensi delle società di Serie C ai procuratori

La Figc ha reso pubblici i pagamenti delle società di Serie C ai procuratori nel 2019: la Sambenedettese Calcio è nel “gruppo zero” che non ha elargito compensi


Lo sport italiano è fermo da settimane per l’emergenza sanitaria del Covid-19. In attesa di novità sul futuro delle competizioni, la Federazione Italiana Giuoco Calcio ha pubblicato i dati ufficiali dei pagamenti delle società professionistiche verso i procuratori sportivi nell’anno 2019. Numeri importanti, che in alcuni casi rappresentano una grande voce sulla tabella dei costi annuali.

La prima notizia è che i compensi maturati dai procuratori sono in netto aumento. Nel 2019 gli agenti hanno incassato 4 milioni e 620 mila euro dalle società di Serie C, cifra alla quale si aggiungono i 339 mila euro versati dai calciatori stessi. Il salto è vertiginoso: la Lega Pro solo un anno prima aveva versato 3 milioni e 143 mila euro, mentre i compensi provenienti dai calciatori si assestavano sui 335 mila euro. I numeri si fanno ancora più preoccupanti se si pensa che mancano all’appello le spese di ben due società, Casertana e Virtus Verona.

La “regina” dei pagamenti non poteva che essere il Monza, con la faraonica cifra di 680 mila euro versati agli agenti, ma spiccano anche società come Padova e Ternana, che hanno speso rispettivamente 458 e 462 mila euro. Sono tante le società che non hanno dichiarato alcun pagamento ai procuratori: Vibonese, Sicula Leonzio, Paganese, Arezzo, Giana Erminio, Rimini e Sambenedettese oltre alle neopromosse Pianese, Pergolettese, Avellino, Arzignano e Gozzano.

I dati della Samb

La Sambenedettese Calcio non ha dichiarato nessun pagamento nei confronti degli agenti sportivi. Si tratta del terzo anno a “quota zero” nel quadriennio di gestione di Franco Fedeli tra i professionisti: anche nel 2016 e 2017, infatti, i rossoblu non hanno previsto un compenso per i procuratori. L’unica eccezione c’è stata nel 2018 con una somma di 40 mila euro corrisposta a Tomaso Raboni e Giovanni Tateo, rispettivamente agenti di Andrea Zaffagnini e Mirko Miceli.

L’andamento

  • 2015 – Compensi dalle società 1.451.125,25 € (Lega Pro composta da 54 squadre)
  • 2016 – Compensi dalle società 3.060.940,40€ (Lega Pro composta da 60 squadre)
  • 2017 – Compensi dalle società 2.179.021,58€ / Compensi dai calciatori 248.540€  (Lega Pro composta da 57 squadre)
  • 2018 – Compensi dalle società 3.143.021,59€ / Compensi dai calciatori 335.748,22 (Lega Pro composta da 58 squadre)
  • 2019 – Compensi dalle società 4.620.779,76€/ Compensi dai calciatori 339.510,22 (Lega Pro composta da 59 squadre).
No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.