La gioia di Doua Bi: “Il lavoro paga”. La squadra dedica la vittoria a Romina

Le interviste ai calciatori a margine della vittoria (per 5  3) sui molisani dell’Agnonese

AGNONE – Per una difesa che balbetta c’è un attacco che alza la voce. I rossoblu segnano cinque gol, con Pezzotti, Gavoci (seconda rete consecutiva), Titone (ancora capocannoniere) e Doua Bi, alla prima gioia coi grandi.

DOUA BI: “Sono molto felice del gol, anche se – come hanno detto mister e presidente – potevo farne anche un altro. E’ una grande soddisfazione, e dimostra che il lavoro paga sempre. Ringrazio il mister per l’opportunità e dedico la rete al presidente, che quest’estate ha creduto in me”

PEZZOTTI: “Oggi siamo stati un po’ disattenti, ma l’importante era la vittoria. Da qui alla fine cercheremo di vincerle tutte, anche perché stiamo bene e i mezzi non ci mancano. Per quanto riguarda la nostra forma dobbiamo ringraziare il preparatore atletico, che – pur prendendosi qualche insulto scherzoso – ci fa lavorare sempre molto; i risultati li stiamo raccogliendo in questa seconda parte di stagione, dove anche i ragazzi che non giocano da mesi entrano e fanno benissimo.

In quanto capitano cerco di fare il mio meglio dentro e fuori dal campo: quando si deve vincere ci sono sempre molte pressioni, e bisogna stare costantemente all’erta. Non è un lavoro che faccio da solo, comunque; Sabatino, Barone e Salvatori (per dirne tre) sono sempre molto presenti, e mi danno sempre una mano.

Dedico la mia rete a mia figlia e alla mia famiglia, che oggi è venuta fin qui per darmi il suo supporto. Cose del genere ti danno la gioia di giocare. La riconferma? Spero di rimanere a lungo, perché qui io e la mia famiglia ci troviamo benissimo. Sarà una scelta della società, da parte mia v’è assoluta disponibilità”

In conclusione il capitano rossoblu ha rivolto un pensiero alla scomparsa di Romina, moglie di Maurizio Palladini: “Dedichiamo questa vittoria alla memoria di Romina e a tutta la famiglia Palladini. Siamo molto vicini alla famiglia in questo momento difficile”

Parole simili sono ripetute da Titone, che – dopo la rete del 5 a 2 – ha allungato in classifica cannonieri.

TITONE: “Dedichiamo la vittoria a tutta la famiglia Palladini, che ha vissuto una settimana molto difficile. Oggi sono arrivato a 18, ma non mi voglio fermare. L’obiettivo è quello di vincere la classifica cannonieri, e la squadra – che ringrazio – sta facendo di tutto per darmi una mano. Vogliamo chiudere questo campionato facendo il massimo possibile, e – a livello personale – sarebbe il coronamento di quest’annata.

Il mio futuro dipende dalla società: io sono di San Benedetto e vivo qui, sento questa città come mia. Per adesso dobbiamo pensare solo alla prossima partita, e prepararci al massimo per la poule scudetto. Affronteremo una tra Gubbio e Parma: in entrambi i casi si tratterebbe di grandi partite tra… grandi squadre. Noi non siamo da meno”

No comments