Samb alla conquista del tricolore. Ecco il regolamento della Poule Scudetto

Poule scudettoSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Conquistata la Lega Pro i rossoblù hanno ancora un paio di obiettivi da raggiungere: preservare la propria imbattibilità fino alla fine del campionato e vincere il tricolore.

A sfidare la Samb per il titolo di campione d’Italia saranno Parma e Gubbio, entrambe promosse. Si inizia domenica 15 maggio; i due restanti triangolari si svolgeranno il 22 e il 29 maggio. Domenica 3 giugno si terrà la semifinale mentre il 5 giugno sarà il giorno della finalissima.

Ecco il regolamento.

Alla fase valevole per l’assegnazione del Titolo di Campione d’Italia Dilettanti verranno ammesse le squadre classificate al primo posto in ciascuno dei singoli gironi del Campionato Nazionale di Serie D, stagione sportiva 2015/2016.

Le Società classificate al primo posto in ciascuno dei singoli gironi verranno suddivise in tre triangolari composti rispettivamente dalle vincenti dei gironi A, B e C; dalle vincenti dei gironi D, E ed F; dalle vincenti dei gironi G, H ed I. Le squadre dei singoli raggruppamenti si incontreranno in gare di sola andata secondo la consueta formula prevista per lo svolgimento dei triangolari.

La squadra che riposerà nella prima giornata verrà determinata per sorteggio così come la squadra che disputerà la prima gara in trasferta; riposerà nella seconda giornata la squadra che avrà vinto la prima gara o, in caso di pareggio, quella che avrà disputato la prima gara in trasferta, nella terza giornata si svolgerà la gara fra le due squadre che non si sono incontrate in precedenza.

Accedono alla fase successiva le squadre vincenti il rispettivo triangolare; accede altresì la seconda migliore classificata fra le escluse. Le gare di semifinale e finale, organizzate dal Dipartimento Interregionale, saranno disputate in campo neutro e articolate in due tempi di gioco di durata pari a 45 minuti ciascuno. In caso di parità di punteggio al termine dei due tempi di gioco si procederà alla esecuzione dei calci di rigore secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole di Gioco”.

Le graduatorie verranno stabilite mediante l’attribuzione dei seguenti punti: vittoria 3 punti, pareggio un punto, sconfitta zero punti. Nel caso in cui due o tutte e tre le squadre concludessero il proprio triangolare a parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si terrà conto, nell’ordine: scontro diretto; della migliore posizione nella classifica della Coppa Disciplina del Campionato di Serie D.

Per stabilire la migliore classificata fra le squadre in graduatoria al secondo posto nei singoli raggruppamenti dei triangolari, si terrà conto, nell’ordine, dei punti ottenuti negli incontri disputati, della migliore posizione nella classifica della Coppa Disciplina del Campionato di Serie D; dell’età media più giovane (calcolata sulle formazioni schierate nelle gare dei triangolari).

Per quanto riguarda le sanzioni le ammonizioni irrogate a carico di calciatori nelle gare di campionato non avranno efficacia. I tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni inflitte dall’Organo della giustizia sportiva. Saranno invece da scontare tutte le squalifiche pendenti riportate al termine dello stesso.

Le gare di semifinale saranno disputate in gara unica ed in campo neutro. Gli abbinamenti saranno stabiliti per sorteggio unitamente all’ordine di svolgimento delle stesse. Le squadre vincenti le gare di semifinale disputeranno la finale, valida per l’assegnazione del Titolo di Campione d’Italia 2015/2016, in gara unica.

No comments
Share: