Palladini: “Speriamo di rovinare la festa ai parmensi. I tifosi? Magnifici, vengono in molti”

Poule Scudetto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per i rossoblu giocare al Tardini, uno degli stadi più antichi d’Italia, sarà una grande emozione. Alla vigilia dell’attesissimo incontro mister Palladini preferisce non esprimersi sulla formazione che scenderà in campo. L’unica cosa che non vuol nascondere è la piena fiducia che nutre nei confronti dei suoi ragazzi.

“La squadra sta bene fisicamente – ha annunciato in conferenza stampa – Sono sicuro che al di là del risultato faremo una buona gara. Per questo incontro abbiamo lavorato su piccoli accorgimenti. Al gruppo ho detto che dobbiamo prestare massima attenzione a tutte le situazioni di gioco”.

I rivieraschi sanno con chi avranno a che fare: “Incontreremo una compagine che ha qualità tecniche sopra la norma – ha spiegato il tecnico – Dietro hanno elementi come Cacioli e Lucarelli che sono di categoria superiore e tutti lo sappiamo. Il nostro obiettivo è quello di fare bene e per questo cercheremo di essere all’altezza della situazione. Saremo in un campo importante in cui, lo ricordo, hanno giocato in passato grandi calciatori come ad esempio Lilian Thuram. Per molti di questi ragazzi sarà un evento del tutto nuovo ma conto molto sulla loro personalità venuta fuori soprattutto nei momenti difficili del campionato”.

Un piccolo fattore agevola in partenza i sambenedettesi, ovvero, la Coppa Disciplina Serie D. Si tratta di una classifica stilata in base a tutti i provvedimenti disciplinari intrapresi, verso i giocatori, gli allenatori, i dirigenti e la società stessa. In base a tale graduatoria, la Samb, delle tre del suo mini girone, risulta prima con 34,60 punti, contro i 43,36 del Parma e i 119,18 del Gubbio (terzultimo nella classifica complessiva dei 9 gironi). Ciò vuol dire che in caso di vittoria di ciascuna delle componenti a spuntarla sarebbero proprio i marchigiani.

Su questo Palladini non sembra scomporsi: “La Coppa Disciplina ci agevola sicuramente – dice – ma non ci sto pensando. Quello che mi preme è rovinare la festa, detto bonariamente, ai parmensi. In occasione di questa trasferta ci seguiranno in molti e sono davvero contento di questo. Sono magnifici. I nostri tifosi ci aiutano e noi non vogliamo deluderli”.

Ventuno i convocati che alle 15 oggi partiranno alla volta di Parma.

 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami