Samb-Gubbio 0-1, rossoblu fuori tra gli applausi. Rileggi la diretta

La squadra di Palladini affronta gli eugubini per qualificarsi alle semifinali della poule scudetto

SAMBENEDETTESE Pegorin, Casavecchia, Flavioni, Barone, Salvatori, Conson, Titone, Raparo, Sorrentino, Candellori, Palumbo A disp. Mazzoleni, Tagliaferri, Pezzotti, Baldinini, Carminucci, Montesi, Gavoci, Vallocchia, Fioretti All. Palladini

GUBBIO Volpe, Bartoccini, Degrassi, Bouhali, Di Maio, Marini, Ferretti, Romano, Zuppardo, Sciamanna, Conti A disp. Monti, Fumanti, Koci, Petti, Tibolla, Cuccia, Kalombo, Crocetti, Ferri Marini All. Magi

TERNA Arbitra il signor Matteo Gariglio di Pinerolo, coadiuvato dagli assistenti Marco Della Croce (Rimini) e Giovanni Manara (Mantova)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il cielo sopra San Benedetto è di un grigiore spettrale, come se sapesse già che questa – comunque vada – sarà l’ultima partita dei rossoblu al Riviera. Le uniche bozze di colore arrivano dalla Nord, colorata dai rivieraschi.

Per dare soddisfazione a questa fiumana rossa e blu, Palladini sceglie 8/11esimi della squadra che ha pareggiato a Parma: Raparo e Flavioni subentrano al posto degli assenti Sabatino e Pettinelli; l’inserimento del terzino sinistro porta all’esclusione di Pezzotti, sostituito da Casavecchia (che agirà da terzino destro). Cambi anche nel Gubbio, con un over in più (Bartoccini) inserito in difesa, per limitare Titone, e Bouhali al posto dello squalificato Croce. Davanti Sciamanna preferito a Ferri Marini.

In campo sfilata degli allievi di mister Zazzetta, che – battendo 1-0 il Tolentino – si sono laureati campioni regionali. Applausi da tutto lo stadio. La Nord canta “La regina delle Marche siamo noi”

Clicca QUI per l’analisi prepartita.

Samb in campo col 4-4-2, con Candellori-Palumbo esterni e Titone al fianco di Sorrentino. Il Gubbio conferma il solito 4-3-3, con Romano che – data la squlifica di Croce – si posiziona davanti alla difesa.

3′ Tocco di Sorrentino per Palumbo, che prova il cross. Respinto.

6′ Bel cross di Palumbo per Candellori, sul secondo palo; l’esterno viene anticipato all’ultimo da Degrassi.

9′ Lancio di Romano per Ferretti, che – in controbalzo – stoppa a seguire, saltando Flavioni, che lo atterra. Giallo e punizione dal limite. Sulla palla va lo stesso Ferretti, che trova i guantoni di Pegorin.

11′ Zuppardo ruba palla a Barone e serve l’inserimento di Bouhali, murato. La palla diventa buona per Ferretti, che non riesce a servire l’accorrente Sciamanna.

In questi primi minuti molto meglio il Gubbio, che – con una pressione molto alta, e uno buona gestione del possesso – sta tenendo gli avversari rattrappiti nella propria metà campo.

13′ Cross in mezzo di Ferretti per Zuppardo, che fa sponda al tentativo di Conti. Casavecchia respinge coi piedi.

14′ Cross di Sciamanna per Ferretti, che tenta la girata: palla a lato.

16′ Bartoccini riceve sulla destra e prova la percussione verso il centro: ottima copertura di Raparo.

17′ Sorrentino riceve sulla destra e cambia gioco per Palumbo: l’esterno salta netto Bartoccini e mette dentro; Titone e Candellori riescono solo a sfiorare, e Sorrentino, alle loro spalle, viene murato da Volpe.

18′ Ferretti conquista il fondo e prova a mettere in mezzo: ottima copertura di Conson. Sul contropiede, Titone arriva al limite e prova il sinistro: palla a lato

21′ Conti scende sulla sinistra liberando lo spazio per Sciamanna, che mette dentro: Ferretti taglia dentro e brucia Flavioni, ma – sul colpo di testa – Pegorin risponde presente.

23′ Sorrentino si allarga sulla destra e riceve la verticalizzazione di Candellori; l’attaccante salta Di Maio, ma viene fermato dalla copertura di Romano.

Ricordiamo, ai signori della tribuna centrale, che l’ingresso di Pezzotti sull’out di sinistra significherebbe dover fare almeno due cambi. Gli unici ’97 sono Flavioni e Tagliaferri, terzino destro.

28′ Candellori taglia dentro e prova l’imbeccata per Sorrentino, anticipato. Borbottii dalla tribuna, non si sa contro chi.

30′ Fallo abbastanza plateale di Ferretti su Titone. Giallo per l’esterno umbro.

32′ Numero di Palumbo su Bartoccini, che lo atterra. Punizione dal vertice destro dell’area di rigore. Sulla palla va Barone: tiro centrale.

36′ Palla recuperata dalla Samb e lancio immediato per Titone, che – nonostante la marcatura di Marini, e il raddoppio di alcuni avversari – riesce a mantenere il possesso e allargare per Palumbo. L’esterno arriva al limite e prova il sinistro. Palla debole.

39′ Punizione di Barone, che tocca morbido per Titone: l’attaccante si muove coi tempi giusti e – di testa – anticipa l’uscita del portiere, ma manda troppo alto.

Fine primo tempo. Ottima partita del Gubbio, capace di tenere le redini della gara per tutta l’estensione del primo tempo. Grazie alla rotazione dei tre centrocampisti centrali la squadra di Magi elude agevolmente il pressing dei rossoblu, apparsi poco coraggiosi nell’attaccare la palla in avanti.

Una volta saltata la prima linea di pressione la squadra ospite può costruire una costante superiorità numerica, sia in mezzo che sulle fasce (a seconda del movimento di ali e mezzali, o il coinvolgimento dei terzini). Finora l’unica chiave offensiva dei rossoblu sono stati i contropiedi, con le discese di Palumbo, sulla sinistra, e il lavoro di Titone e Sorrentino spalle alla porta. 

Inizio secondo tempo. Durante l’intervallo Fedeli ha premiato la squadra di Beach Soccer per i traguardi raggiunti negli ultimi tre anni, e – tramite lo speaker – ha chiesto ai rossoblu di supportare la squadra nella tappa che si giocherà a San Benedetto. “Sull’erba come sulla sabbia, forza Samb!”

48′ Cross di Bouhali per Zuppardo, che di testa – in tuffo – sfiora il palo lontano. Brivido per i rossoblu

52′ Primo cambio del Gubbio: fuori Sciamanna per Ferri Marini. Tatticamente non cambia nulla.

53′ Ammonito Bartoccini per un fallo da dietro su Palumbo.

La Nord è tarantolata, e sembra attrarre i rossoblu verso la porta di Volpe con un magnetismo fatto di urla e tamburi. Di certo, in questo secondo tempo la squadra di casa sembra più attiva.

57′ Sorrentino appoggia per Titone, che prova la percussione: recupero eccezionale di Marini, che poi subisce fallo. Pochi minuti dopo, altro recupero su Sorrentino.

La Nord espone lo striscione “IL 5 GIUGNO VOTA OTTAVIO PALLADINI“. L’elezione a sindaco dell’allenatore rossoblu era uno degli scenari che avevamo teorizzato QUI.

59′ Palla recuperata dai rossoblu, con il Gubbio tutto in avanti; Raparo ha la possibilità di lanciare Sorrentino o Titone in situazione di 2 vs 3, optando per il secondo. Il 7 rossoblu controlla, salta due avversari e prova il sinistro: miracolo di Volpe

61′ Fuori Zuppardo per Crocetti.

65′ Altro fallo di Bartoccini (già ammonito) su Palumbo. L’arbitro lo grazia.

66′ Nella Samb fuori Palumbo e Fioretti per Sorrentino e Vallocchia. Fioretti va in attacco, Vallocchia ala destra (con Candellori a sinistra).

68′ Fallo di Crocetti per Raparo. Altro giallo.

69′ Tentativo da fuori di Titone: tiro violento, ma Volpe blocca.

69′ Fuori Marini per Kalombo, nel Gubbio. Tanti applausi per l’ex capitano rossoblu, intervistato in settimana. Ora Bartoccini passa centrale, col nuovo entrato terzino destro.

72′ Raparo ruba palla a Bouhali e prova il sinistro da fuori: palla violenta, ma fuori portata.

75′ Fuori Raparo per Pezzotti, nella Samb. Ora Candellori centrale di centrocampo, con Pezzotti a sinistra.

75′ Punizione di Barone: Salvatori e Titone sono liberissimi, ma si disturbano a vicenda: palla alta. Occasione sprecata.

78′ Kalombo intercetta e parte in contropiede, fermato dalla trattenuta di Candellori. Giallo ben speso. Sulla punizione Romano tenta la percussione, trovando la gamba di – indovinate un po’ – Candellori. Fallo cercato, ma ineccapibile. Secondo giallo in 10 secondi e Samb in dieci!

Contropiede 3 contro 1 del Gubbio: fallo tattico di Vallocchia, giallo.

In tribuna ci sono sia Esposito che Ridolfi, che – stamattina – si sono incontrati con Fedeli.

84′ Kalombo conquista il fondo e mette in mezzo per Crocetti: il tiro, a botta sicura, viene murato da Casavecchia.

85′ Discesa di Kalombo sulla destra e gran cross per Conti, che – sbucato sul secondo palo – non sbaglia il tap-in. GUBBIO IN VANTAGGIO!

Ogni tanto il direttore di gara punisce falli velleitari, e poi lascia correre contatti molto più gravi.

90′ percussione di Ferri Marini: la corsa si ferma su Salvatori.

90’+2 Cross in mezzo di Flavioni: Volpe abbranca in volo.

90’+4 Barone allarga per Pezzotti, che prova il cross in mezzo: Fioretti sfiora soltanto, togliendo la sfera alla disponibilità di Titone. Sulla palla arriva Vallocchia, che rientra sul sinistro – ma viene murato.

Fine secondo tempo. La stagione della Samb finisce con la Nord che canta a squarciagola, incurante dl risultato di oggi. A prescindere da questa sconfitta – che nega il passaggio alla semifinale scudetto – la squadra di Palladini ha disputato un’annata strepitosa, e l’atteggiamento della Curva lo dimostra. La festa è già iniziata.

Il Gubbio esce tra gli applausi della tribuna centrale, che dimostra grande sportività. Magi – fermo davanti al tunnel – applaude la curva di casa, impressionato. Nel frattempo, l’ex capitano Marini (vincitore del campionato di D del 2013) saluta i suoi ex tifosi.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami