L’Italia U21 si presenta: “Questa è una grande piazza, ci aspettiamo tanta gente”

Conferenza stampa di presentazione della sfida tra Italia e Albania. Presenti anche Piunti e Gianni

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il ritorno tra i professionisti e la messa a norma dello stadio, San Benedetto si premia ospitando la nazionale U21, che domani affronterà i pari età dell’Albania nel Riviera messo a lucido.

Alla conferenza stampa di presentazione il primo a parlare è il sindaco Piunti: “Dare il benvenuto alla Nazionale è un onore e una soddisfazione; dopo il ritorno tra i professionisti, questa è un’altra gran cosa per tutta la città. Abbiamo lavorato molto perché il Riviera fosse tirato a lucido per l’occasione, e ringraziamo la società per aver contribuito in maniera decisiva. Questo è un evento per la città, e siamo certi che sarà ben augurante per il mister, dato che qui – nelle tre partite disputate al Riviera – l’U21 ha messo insieme due vittorie e un pareggio. Oltre ad essere un orgoglio dal punto di vista sportivo, questa è un’occasione per mettere in mostra la città, dato che siamo in piena stagione estiva. Il rimbalzo mediatico sarà importante, e per questo ringraziamo – a nome di tutta la comunità – i nostri ospiti”.

BOTTARO: “Qui torniamo sempre molto volentieri. Quella di domani è l’inizio di una nuova fase, per la nazionale; andiamo verso la parte finale delle qualificazioni all’Europeo con una partita che riteniamo importante, anche come riconoscimento alla qualità sempre crescente del calcio alnbanese. La nostra intenzione è quella di intercettare tutte le novità del calcio mondiale per capire come lavorano e imparare sempre qualcosa di nuovo. Sapere che la nuova stagione dell’U21 partirà qui, a San Benedetto, deve essere un orgoglio per tutti gli sportivi. Ringraziamo la Sambenedettese per l’ospitalità e ci congratuliamo per il ritorno tra i professionisti”.

Riguardo la candidatura di San Benedetto ad ospitare un girone del prossimo Europeo, Bottaro è possibilista: “Stiamo valutando, ma adesso è tutto molto prematuro: siamo ancora nelle fasi iniziali, stiamo valutando tutte le strutture che si sono proposte. Al momento non mi posso sbilanciare in alcun senso”

ANTOGNONI: “Qui, come già detto, l’U21 ha giocato tre partite, ed è sempre andata bene. Quella di domani sarà una gara molto importante, siamo in piena fase di qualificazione europea, e per mister Di Biagio sarà un test probante per giudicare il valore d questa squadra. Speriamo che il pubblico sia numeroso. Questa praticamente è la seconda squadra della Nazionale, e i molti ragazzi sono saliti tra i grandi – grazie al lavoro del mister – ne sono un esempio. Speriamo sia una bella partita”.

DI BIAGIO: “Saluto tutti e ringrazio tutti per la bella accoglienza ricevuta in questo breve stage, finora. Cercheremo di fare una bella partita e far divertire il pubblico, in modo da ripagarlo. Questa è una piazza importante e passionale, che purtroppo – lo dico a malincuore – è stata troppo tempo in categorie che non le competono. Ora spero che le cose cambino definitivamente: stadio, piazza e città sono pronte. Qui c’è un buon ruolino di marcia, per i nostri; spero sia di buon auspicio, sia per domani che per le gare di settembre”

Il commissario tecnico ha anche parlato della partita, in particolare: “La gara con l’Albania ci permetterà di capire a che punto siamo con la squadra, valutando nuove situazioni e nuovi giocatori. Gli assenti? Non ho nulla da rimproverare alle squadre italiane, questa volta ci hanno dato più collaborazione rispetto alle volte scorse. Pensiamo a chi c’è qui, comunque.

L’Albania è un test probante, sono un movimento in grande crescita e l’ottimo lavoro di mister De Biasi sta portando i suoi frutti. Per domani dovremo pensare soprattutto a noi stessi, migliorare il nostro lavoro e il nostro gioco. Domani avranno spazio alcuni ragazzi che al momento sono dietro nelle gerarchie; dovranno essere bravi a cogliere l’opportunità, perché le gerarchie possono essere sempre ribaltate. Dipende da loro.

Per le gare di settembre non farò alcuna richiesta a Ventura: il nostro compito è quello di portare i ragazzi nella nazionale, ed è quello che intendiamo fare. Secondo me ci sono 5-6 ragazzi giò pronti per il salto, ma sono valutazioni che farà il CT”

In chiusura, alcune parole sull’ambiente che circonderà gli azzurri domani sera: “Questa è una piazza che conosco, e so quanto sia affamata di calcio. Sono certo che domani saranno in tantissimi e calorisissimi. Ci daranno forza”

A concludere ha il referente della Sambenedettese, Andrea Gianni: “Porto i saluti di Fedeli e ringrazio la delegazione per aver scelto la nostra città. L’aspettativa è che il nostro popolo dia la spinta alla squadra di Di Biagio, così come fa tutte le domeniche fa con noi. Non c’è posto migliore per la partita di domani: il Riviera tirato a lucido sarà un grande palcoscenico, e i tifosi daranno il loro contributo. Ringrazio il sindaco per questa opportunità”

No comments