Un turno infrasettimanale ricco di emozioni

Vittorie importanti per Modena, Fano e Venezia. Tanti pareggi e prime difficoltà per Teramo e Parma.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I turni infrasettimanali, qualsiasi sia la categoria, tendono a riservare diverse sorprese ai tifosi. Come è solito ripetere il mister rossoblu, Ottavio Palladini, “in questa categoria non esistono partite facili“, e la quarta giornata di campionata ne è stata la prova.

In testa alla classifica si piazza il Pordenone, capace di imporsi con un 2-0 all’inglese sul campo del Mantova. Dentello e Martignago regalano la terza vittoria in quattro partite alla squadra allenata da Tedino. Per il Mantova si tratta di un brusco stop dopo l’importante vittoria ottenuta al Riviera.

Vittoria in trasferta anche per Modena e Venezia. I canarini strappano tre pesantissimi punti sul campo del Teramo. La doppietta di Schiavi condanna il Teramo alla terza sconfitta: il ds Lupo e Mister Zauli sembrano già a rischio esonero.

Nel big match tra due delle favorite alla vittoria finale, invece, a spuntarla è il Venezia. I lagunari subiscono il vantaggio del Parma dopo due minuti, soffrono per tutto il primo tempo e sembrano incapaci di reagire. A pochi secondi dal termine però accade l’incredibile: Domizzi e Moreo ribaltano il risultato, espugnano il Tardini e regalano la vittoria agli ospiti. Inzaghi sconfigge Apolloni nel match più atteso di settembre: per il Parma è già finito il tempo per i passi falsi.

L’unica vittoria casalinga è quella del Fano, che rifila tre gol al Padova grazie ad una splendida prestazione del bomber Gucci. Per i marchigiani si tratta di una fondamentale boccata d’ossigeno, in vista del derby in casa della Samb. Pareggi, infine, in FeralpiSalo-Lumezzano, Bassano-Sudtirol, Forlì-Albinoleffe e Maceratese-Ancona.

Sono passate solo quattro giornate, ma cominciano a venire a galla i pregi e i difetti delle 20 squadre del Girone B. “Bisogna correre, lottare, essere organizzati e avere un pizzico di fortuna“: questa è la ricetta di Mister Palladini per continuare a stupire e a far gioire il pubblico rossoblu.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami