Aridità: “La Samb prima non è un caso. Qui ci sono ragazzi speciali”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ trascorsa una settimana da quando Vincenzo Aridità ha firmato il suo contratto con la Sambenedettese Calcio aggregandosi ufficialmente al gruppo di mister Palladini.

“La prospettiva è quella di fare bene. – ha dichiarato in conferenza stampa – Il mio primo obiettivo è quello di recuperare al meglio la mia forma fisica. Sono stato fermo un paio di mesi ma ho continuato comunque ad allenarmi col mio preparatore a Lanciano. Non ho minuti nelle gambe ma dopo questa settimana va molto meglio rispetto a dieci giorni fa”.

Il suo arrivo non è un caso. Visti i ripetuti infortuni di Alberto Frison e considerata la giovanissima età di Raccichini (non ancora pronto per sostenere un campionato di questo tipo) la dirigenza rossoblù ha ritenuto opportuno inserire all’interno della rosa un ulteriore portiere di esperienza. Esperienza che Aridità ha sicuramente date le otto stagioni disputate col Lanciano: “Quando il direttore mi ha telefonato ero a casa – ha spiegato il nuovo arrivato – In quel momento mi ha descritto la situazione invitandomi a venire a San Benedetto per allenarmi un paio di giorni. Adesso sono un portiere della Sambenedettese e mi metto a disposizione. Farò quello che deciderà il mister”.

Che idea si è fatto però l’estremo difensore rossoblù della sua nuova squadra? Sicuramente positiva: “Se la Samb è prima non è un caso – ha risposto – Qui ci sono ragazzi speciali e l’entusiasmo non manca. Speriamo di dare continuità ai risultati. Mi aspetto tanto da questa esperienza. Sabato ho visto tutti quei tifosi cantare ed è stato molto bello. Col Padova ho visto una grossa organizzazione di squadra mentre contro il Sudtirol abbiamo avuto problemi che non dipendono da errori di reparto ma generali. Contro il Bassano ci attende una partita difficile ma è pur vero che i rossoblù fino a questo momento hanno saputo tenere testa a grandi squadre. Siamo consapevoli di poter giocare con tutti. Sbagliare meno vorrà dire portare a casa un risultato importante”.

 

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami