Asta: “Meritavamo il pareggio”. Palladini: “Soddisfatto dei miei ragazzi. Vanno spronati”

La conferenza stampa

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le dichiarazioni di Palladini, Pegorin, Damonte, Asta e Mancuso a margine della gara.

PALLADINI: E’ stata una settimana molto particolare e vincere oggi contro una squadra forte non era semplice. Oggi non abbiamo concesso quasi nulla agli avversari. Quello che non mi è piaciuto nel primo tempo è l’aver commesso alcuni errori nelle ripartenze. Noi dobbiamo rimanere con i piedi per terra perché come ho già detto è un campionato difficilissimo. Vincere in una gara come questa è stata secondo me una dimostrazione di forza. Gli infortuni mi preoccupano.

Oggi ad esempio non ha giocato Tortolano perché anche lui si è fatto male. Per quanto riguarda Pegorin io mi fido di lui. Se lo avessi escluso avrei perso un giocatore e non sarebbe stato giusto. A Bassano ha sbagliato ma sbaglia anche Buffon in serie A. Oggi siamo stati un po’ sorpresi dalla loro formazione. Non me l’aspettavo. In genere loro giocano con Guerra e invece hanno messo Romero. Lo hanno fatto dopo aver visto la nostra partita a Bassano. Giocavano sulle seconde palle e abbiamo dovuto prendere le misure. La difesa è stata equilibrata e abbiamo alzato un po’ il ritmo.

Il Feralpisalò è una squadra organizzatissima e a loro faccio i complimenti. Sono soddisfattissimo, è chiaro che ogni gara è una storia a sé e va affrontata in maniera diversa. Candellori e Fioretti mi sono piaciuti, noi abbiamo bisogno di tutti. Tra infortuni e rescissioni dobbiamo fare delle valutazioni perché in qualche reparto siamo pochini. Il rigore? Non giudico mai in conferenza stampa e non lo farò nemmeno oggi. In genere lo faccio dopo aver rivisto le immagini. Voglio dire una cosa: il campionato è lungo e questi ragazzi vanno spronati. La vittoria di oggi la dedichiamo al Presidente per il suo compleanno ma anche a mio nipote Alessandro”.

ASTA: “Sono contento, va bene così. Si me la sono presa. Noi abbiamo buttato via la palla ma loro no. Comunque voglio parlare della prestazione. Non sono in serie A e non posso rivedere subito le immagini, purtroppo. Il rigore è clamorosissimo. Simulazione netta. Ho visto un’ottima Feralpisalò e una Samb che oggi poteva segnare solo su un rigore, inesistente a mio parere. Io sono una persona abituata ad analizzare. Col Mantova abbiamo giocato male e l’ho ammesso. Oggi no. Non lo dico perché ci siamo comportati bene. Il pareggio sarebbe stato giustissimo. C’è rammarico, ce lo teniamo, ma va bene così. Noi vogliamo fare un buon campionato e vogliamo stupire. La Samb è brava, propone, ma fa fatica nelle ripartenze. Chi vince il campionato? Se il Parma si sistema dietro può diventare importante. Mi sembra di vedere il Novara di due anni fa”

PEGORIN: “Oggi dovevo riscattarmi. Non ci sono state occasioni dentro lo specchio della porta. Volevo aiutare la squadra il più possibile. Per il morale dello spogliatoio questi tre punti ci volevano. Qui ci aiutiamo l’uno con l’altro, siamo affiatati”.

DAMONTE: “Sono contento che la squadra abbia portato a casa i tre punti. E’ stata una gara difficile contro un gruppo forte. Lo sapevamo. Siamo stati bravi a concedere poco. E’ stata una gara più scorbutica rispetto alle altre giornate. Importante non aver preso gol e siamo contenti. Questo con cui ho giocato oggi è il ruolo che preferisco. Negli ultimi due anni ho fatto la mezzala. In mezzo mi adatto se c’è bisogno”

MANCUSO: “Fare gol è stato importantissimo. Ci tenevamo particolarmente a questa vittoria. Abbiamo sfruttato questa occasione che è arrivata al meglio. Peccato non essere riuscito a colpire quella palla con la quale abbiamo sfiorato il gol. L’obiettivo mio è quello di fare il meglio per la Sambenedettese. Asta dice che il rigore era simulazione? L’azione è stata veloce e onestamente non ho visto. Ero in marcatura”

 

No comments