Palladini: “Fioretti deve diventare importante per questa squadra”

Le parole di Palladini alla vigilia di Bassano-Samb

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella difficile trasferta di sabato a Bassano, la Sambenedettese può contare su una rosa quasi al completo. Le uniche due assenze saranno il giovane Doua Bi, impiegato con la Beretti, e l’infortunato Daniele Mori. Tornano a disposizione, quindi, Di Pasquale e N’Tow.

Il più grande dubbio di Palladini riguarda il centrocampista Lulli: “Il ragazzo si è allenato sia ieri che oggi ed è a disposizione. Nelle prossime ore valuterò se schierarlo o cambiare qualcosa. Contro il Bassano sarà fondamentale avere il controllo del centrocampo, potrei pensare a uno tra Candellori, Crescenzo e Damonte”.

Contro il Bassano Fioretti può insidiare Sorrentino?

Potrebbe essere la gara di Fioretti. Nelle ultime partite non è stato messo da parte, semplicemente abbiamo trovato l’assetto giusto e cambiarlo sarebbe stato rischioso. Si è allenato molto bene questa settiaman, quindi potrebbe essere della partita. Per me Fioretti non è assolutamente un peso: è giocatore che voglio recuperare. Fioretti deve diventare importante per questa squadra”.

Non poteva mancare un giudizio sui prossimi avversari: “Il Bassano è una squadra che gioca bene a calcio, con un attacco frizzante. È abituata a stare nella zona alte della classifica e nelle ultime due stagioni ha sfiorato la promozione. Contro di loro noi dobbiamo giocarcela come abbiamo sempre fatto, evitando le nostre lacune: l’obiettivo è concedere poco, o meglio niente, e diventare una squadra che prende meno gol”.

Più di un dubbio avvolge il reparto arretrato: “Abbiamo preso troppo gol ingenui. In questa settimana abbiamo lavorato molto sulla fase difensiva. La cosa che più mi preme è vedere una squadra equilibrata”.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami