Una rosa di categoria per Mister Viali: il mercato del Sudtirol

I movimenti di mercato del Sudtirol, prossimo avversario della Samb

BOLZANO – Nei pronostici di inizio stagione il Sudtirol aveva guadagnato all’unanimità il titolo di outsider: squadra composta da tanti elementi esperti e abituati alle difficoltà della Lega Pro. Nonostante un avvio non felice dal punto di vista dei risultati, la squadra di Bolzano non deve essere sottovalutata: le prestazioni messe in campo nelle prime 8 partite sono la prova che ci sono tutte le potenzialità per uscire dalla parte bassa della classifica. Il Sudtirol non ha i nomi altisonanti di Parma, Venezia o Reggiana, ma può contare su uno scheletro di sicuro affidamento e su tante “volpi” della terza divisione italiana.

DIFESA: Oltre alla conferma dei centrali Brugger e Baldan, e del terzino destro Tait, il Sudtirol si è assicurata due acquisti di ottimo spessore. Dal Cosenza è arrivato Francesco Di Nunzio, centrale trentenne che dal 2006 disputa campionati professionistici tra Cassino, Sorrento, Juve Stabia, Savoia e Melfi. A far coppia con Di Nunzio c’è Alessandro Bassoli, tornato in Trentino dopo l’esperienza con la Cremonese. Sulla fascia sinistra spazio alla gioventù: Lomolino, prodotto del vivaio dell’Inter, e Daniele Sarzi. Per la porta è arrivato in prestito dal Trapani Richard Marcone, mentre il ruolo di secondo è affidato a Stefano Fortunato.

CENTROCAMPO: E’ nella zona nevralgica del campo che emerge con prepotenza l’esperienza della squadra biancorossa. Alessandro Furlan e Hannes Fink sono il nucleo del Sudtirol, la coppia con il compito di dare equilibrio alla squadra e recuperare palloni da affidare a Michael Cia, ex Sambenedettese, e Patrick Ciurria, talento di proprietà dello Spezia in cerca di riscatto dopo una stagione travagliata. Pronti a subentrare ci sono Lorenzo Vasco, giovane scuola Roma, il veterano Obodo e il fantasista brasiliano Douglas Parker, proveniente dal Guarani.

ATTACCO: Dopo i 9 gol della scorsa stagione, Ettore Gillozzi a soli 21 anni si è conquistato le redini dell’attacco biancorosso. Buon fisico, senso del gol e tanto lavoro per la squadra sono le armi con le quali proverà a convincere il Sassuolo, squadra che detiene il cartellino, a puntare in futuro su di lui. Al suo fianco si alternano il giovane Sparacello, in prestito dal Trapani, e Giacomo Tulli, il secondo ex Samb reduce dalla stagione con l’Ancona.

ALLENATORE: Cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta, William Viali da calciatore ha girato piazze importanti del calcio italiano, tra cui Lecce, Perugia, Fiorentina, Treviso e Cremonese. Nella stagione 96-97 ha indossato anche la maglia dell’Ascoli, realizzando 2 gol in 28 presenze. Da allenatore, invece, la sua carriera è legata a doppio filo alla città di Piacenza. Lupa Piacenza, Piacenza e Pro Piacenza: in 4 anni si è seduto sulla panchina di tutte le società calcistiche della città emiliana. Con il Sudtirol ha totalizzato 6 punti in 8 partite: un inizio non ottimale, ma le buone prestazioni messe in mostra lasciano ben sperare per il futuro prossimo.

 

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.