Budget importante, risultati deludenti: il mercato del Teramo

I nuovi acquisti non sono stati finora all’altezza delle grandi aspettative

TERAMO – “Ho messo a disposizione il settimo budget di questo campionato, mi aspettavo molto di più”. Lo ha ripetuto più volte, nelle ultime settimane, il Presidente del Teramo Campitelli. Un mercato importante, per soddisfare i dettami tattici di Mister Zauli, non ha finora dato i suoi frutti, e gli abruzzesi galleggiano pericolosamente nella parte bassa della classifica.

DIFESA

Dopo le stagioni da titolare con Cuneo, Lupa Roma e Prato, Francesco Rossi è il portiere scelto per guidare la difesa dei biancorossi. Il pacchetto difensivo, invece, è formato in gran parte da conferme  delle ultime stagioni: Capitan Speranza, il centrale Caidi e i terzini Scipioni e D’Orazio conoscono l’ambiente e le ambizioni del loro Presidente. Dal mercato , invece, sono arrivati i centrali Altobelli e Capitanio. Il secondo è uno dei fedelissimi dell’esonerato Zauli, che lo ha allenato a Santarcangelo e voluto anche nella nuova esperienza. Altobelli, invece, è reduce come il terzino Karkalis dalla grande stagione della Maceratese. Sulla fascia destra il Teramo può contare anche su Sales, terzino che è stato per settimane ad un passo dalla firma con la Samb senza trovare l’accordo con la società.

Centrocampo

Il centrocampo è il reparto che ha dato maggiori grattacapi ai due allenatori del Teramo. Le due stelle sono Carlo Ilari, ex Santarcangelo e fedelissimo di Zauli, e Federico Carraro, trequartista scuola Fiorentina tanto promettente quanto fragile fisicamente. Al loro fianco, la gioventù di Petermann, Steffe’ e Di Paolantonio. Quest’ultimo, insieme a Petrella, benché giovani hanno già alle spalle molti anni d’esperienza con la maglia biancorossa, compresa la splendida stagione conclusa con la vittoria del campionato ai danni dell’Ascoli.

Attacco

Il capocannoniere del Teramo, con 5 gol all’attivo, è l’esperto Marco Sansovini. Lui, così come il brasiliano Jefferson, ha occupato per giorni le pagine sportive dei quotidiani vicini alla Samb, ma entrambi hanno preferito il progetto e l’offerta economica di Campetelli. Completa il reparto un’altra punta esperta,  quell’Antonio Croce reduce da due buone annate con il Monopoli, condite da 20 gol.

Allenatori

Dopo 4 giornate, deluso dai risultati ottenuti e dal gioco espresso, Campitelli ha deciso di esonerare il direttore sportivo Lupo e l’allenatore Lamberto Zauli,giovane allenatore in rampa di lancio dopo la grande stagione con il Santarcangelo. Al suo posto è arrivato Federico Nofri, reduce dalla vittoria del campionato di D sulla panchina della Viterbese. Già abituato a presidenti vulcanici come Camilli, Nofri finora non è riuscito a trovare la quadratura del cerchio e il suo Teramo ha alternato grandi exploit, come i 5 gol a Gubbio, a pesanti tonfi interni contro Albinoleffe e Mantova.

No comments
Share:
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami