Cavagna non ci sta: “Per la Samb un pari era anche troppo”. Andrea Fedeli: “Punti pesantissimi”

Le parole del presidente bresciano, Cavagna, e quelle dell’amministratore generale rossoblu, Andrea Fedeli

Renzo CAVAGNA (presidente Lumezzane): “Noi sbagliamo gol in produzione industriale, quando siamo in area non ci azzecchiamo mai. Sto male a veder perdere queste partite, la Samb al massimo meritava di pareggiarla. Col Pordenone è stato lo stesso… Quante volte ha tirato in porta, la Samb? Un palo, ok, ma per il resto niente.

A noi manca un gol, perché quello di Barbuti era regolare. Sono certo che a San Benedetto, per la Samb, lo avrebbero concesso. Non ce l’ho con la Samb, parlo della mia squadra. Gli arbitri vengono qui tranquilli, sanno che è una piazza piccola e possono fare come vogliono. Se il difensore tocca di testa gli avversari non tornano in gioco? Per me doveva essere un gol. Se voi (rivolto ai giornalisti sambenedettesi) siete contenti di come ha giocato ok, io dico quello che penso: oggi noi abbiamo avuto sfortuna e meritavamo molto di più.

I problemi in zona gol? Avessi i soldi me lo sarei preso io Mancuso. Faccio la squadra con le risorse che ho, questa squadra gioca tra i professionisti senza fare debiti da dieci anni”

Andrea FEDELI (amministratore delegato Samb): “Per come ci siamo espressi sono tre punti pesantissimi, forse i più pesanti del campionato. Al di là del Lumezzane noi abbiamo sbagliato veramente tantissimo, giocavamo sempre in un fazzoletto di campo e non abbiamo mai cercato il lancio. Per nostra fortuna il Lumezzane, nonostante la buona volontà, non è riuscito a creare molto. L’errore di Bonomo? Cose del genere nel calcio succedono, noi siamo stati bravi a trarne il massimo. Quando si gioca così e si prendono tre punti è importantissimo, specie contro squadre che fanno del proprio stadio un fortino.

Il presidente non è mai davvero contento; se vinci sempre 1-0 lui ne vuole due, se vinci 2-0 lui ne vuole tre. Credo l’abbia vista, non so se tutta o solo una parte. Alla fine abbiamo vinto e sono certo che gli farà piacere.

Questa è una squadra che sta stupendo un po’ tutti, dalla società, alla stampa, ai tifosi. Al momento posso solo fare complimenti ai ragazzi. Il mercato? Al momento – fossi il direttore sportivo – non saprei chi mettere fuori, tutti stanno rendendo molto più di quanto mi aspettassi”

 

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami