Fedeli amaro: “Sarà un brutto Natale, dopo Macerata decisioni importanti”

Le parole del presidente dopo la sconfitta col Padova

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con la squadra ancora in silenzio stampa, parla solo il presidente Fedeli, contattato telefonicamente. La sconfitta in terra veneta ci restituisce un Fedeli sempre più amaro, un Ebenezer Scrooge poco intenzionato a dilungarsi e pronto al repulisti.

“Vuoi sapere quanto sono arrabbiato?”. Beh, sì.

“Questa squadra non mi merita, non meritano un presidente così preciso e puntuale. Io aspetto con ansia la partita con la Maceratese, perché poi sono pronto a prendere decisioni importanti. Non posso cambiarli tutti e 24, ma speriamo bene. Questi giocatori non hanno amore del proprio lavoro e manca chi li guida, chi li tiene stretti… A San Benedetto manca una figura che faccia questo”

È questo, il motivo dell’allontanamento di Diomede?

“Su queste cose farò chiarezza in seguito, ora non è il momento di parlarne”

Comunque l’intenzione è quella di prendere un’altra persona da affiancare a Palladini

“Palladini è l’allenatore, non è il compito suo. Di certo ultimamente non sta facendo bene neanche lui, da qualche partita stiamo facendo ridere i polli. I giocatori che devono fare la differenza, stanno mancando tutti: Mancuso non sembra più lui, Lulli non so che fine abbia fatto, Berardocco è il solito, Damonte… mah, Da…collina. Candellori è stato un fenomeno, rispetto a loro”

Però questi giocatori sono gli stessi che erano arrivati al primo posto in classifica. Non può essere solo un problema momentaneo?

“Sì, ma se lo fai solo all’inizio non significa molto, devi dare un seguito. Se fai una cosa bene e poi dieci male a che serve? Comunque sarà un brutto Natale. Ringrazio per quello dell’anno passato, che è stato bellissimo, quest’anno no”

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami