Fedeli: “Pari deludente, da Lumezzane non siamo più noi. La squadra ce la sta mettendo tutta”

Le interviste del dopo garaSANTARCANGELO – Santarcangelo-Sambenedettese termina a reti inviolate. Assente in tribuna il presidente Franco Fedeli. Al suo posto il figlio Andrea che ha commentato così la gara:

“Per come è arrivato il pareggio, visto che loro hanno sbagliato il rigore, dovrebbe essere un punto d’oro però mi sarei aspettato qualcosa di più dalla squadra. Siamo in un momento poco ispirato. Quella di oggi è stata la Samb peggiore delle ultime tre giornate. Con l’Ancona può essere un’occasione per ripartire anche se io mi sarei aspettato una svolta in queste gare, tipo quella di oggi”.

“Contro il Santarcangelo ci siamo comportati meglio nel corso della ripresa ma non per merito nostro – ha proseguito il direttore amministrativo rossoblù – Loro hanno speso tanto nel primo tempo per cui poi sono un po’ calati. Non ne abbiamo approfittato e ci siamo accontentati. Sabatino? Anche lui è in un momento così, diciamo, di riflessione. Probabilmente sono di parte perché lo conosco da diversi anni però devo dire una cosa a suo favore. Se non gira Alessandro non gira neanche la Samb a centrocampo perché perdiamo in velocità e in contrasto”.

“Adesso gli avversari iniziano a conoscerci – ha commentato Andrea Fedeli – Visti i punti che abbiamo fatto gli altri ci studiano meglio e ci aspettano. Il pari di oggi è deludente. E’ da Lumezzane che non siamo più noi. Non me la sento  però di dare troppo addosso ai ragazzi perché ce la stanno mettendo tutta. La nostra squadra sta facendo ciò che è nelle sue possibilità. Dopo tre pareggi sarebbe troppo facile sparare a zero. Ci sono dei limiti di alcuni elementi, è vero. Le categorie esistono per questo”.

” Abbiamo fatto molto e forse ci siamo illusi di poter essere un gruppo in grado di fare il salto di qualità – ha concluso – Mio padre cerca sempre di puntare in alto per creare aspettative e creare stimolo nei ragazzi. Se non facesse così si creerebbe apatia. Ho sentito il presidente a fine primo tempo: non commento perché siamo in fascia protetta, ci sono i bambini”.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami