Palladini: “Dobbiamo invertire la rotta. Faremo delle valutazioni”

La conferenza 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito le dichiarazioni di Palladini e Moi rilasciate in conferenza stampa. Dei giocatori rossoblu non è intervenuto nessuno per volere della società.

PALLADINI: “Abbiamo giocato male. Nel primo tempo la partita è stata abbastanza equilibrata. Abbiamo avuto un’occasione con Sabatino e poi per nostro errore è arrivato il loro gol. Nella ripresa ci abbiamo provato ma in modo molto confusionario. Abbiamo buttato palle in avanti senza tentare di giocare. Abbiamo quindi regalato un tempo all’avversario.

Il presidente dice che giocano sempre gli stessi? Ho inserito due giocatori diversi rispetto alle ultime volte come Sorrentino e Tortolano. Forse qualcuno al centrocampo sta rendendo meno rispetto agli standard però non posso imputare la sconfitta solo ad un settore. Oggi gli altri sono stati bravi a chiudere tutti gli spazi. Si sono difesi e hanno fatto la partita che volevano fare. Questo è un momento in cui stiamo sbagliando tanto a livello tecnico. Prima non era così. Ultimamente regaliamo troppi gol. Bisogna adesso lavorare su queste cose ma soprattutto sulla testa dei ragazzi per farli giocare tranquilli. Come ho già detto ieri dobbiamo trarre il massimo da chi abbiamo a disposizione. Faremo delle valutazioni”.

A Palladini viene chiesto se si senta messo in discussione

“Io sono sempre in discussione. Faccio l’allenatore ed è normale che sia così. Io non sono demoralizzato. Mi dispiace aver perso un derby anche perché i nostri tifosi ci tenevano. Questo è il rammarico più grande. Adesso dobbiamo essere bravi ad invertire la rotta. Per quanto riguarda il mercato penso che non mi sembra giusto parlarne adesso. Lo faremo quando sarà ora”

MOI: “Il rigore su Di Massimo? Si è messo davanti ma si è lasciato anche andare. Se ci danno un rigore del genere poi bisogna farsi arrestare. Sarebbe stato molto generoso. Vorrei comunque rivedere le immagini. A fine partita mi sono avvicinato ai nostri tifosi ma ho voluto rispettare anche i sostenitori rossoblu. Qui ho ricordi bellissimi e non mi sarebbe sembrato giusto esultare sotto la curva sud. La nostra è stata una squadra costruita in corsa.

Tanti giocatori sono arrivati a fine mercato. La nostra è stata una conoscenza molto lenta. Ci sono stati tanti problemi societari che si sono susseguiti in tutto questo tempo ma ora per fortuna le cose si stanno sistemando. Oggi abbiamo fatto una prestazione sopra le righe. In questo momento la classifica parla chiaro. Rispetto alla Samb siamo sotto e dobbiamo rincorrere. Siamo partiti con un handicap e ce lo stiamo portando dietro”

 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami