Fedeli: “Abbiamo sognato, adesso svegliamoci”

La conferenza del presidente, che aggiunge: “Sono demotivato”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dura, durissima sconfitta per i rossoblu. Al Riviera delle Palme i dorici hanno la meglio e tornano a casa con il bottino pieno grazie alla rete siglata nel corso del primo tempo da Frediani. Il Presidente della Sambenedettese Franco Fedeli ha lasciato la tribuna diversi minuti prima dal fischio che ha sancito il termine dell’incontro. Dopo una lunga attesa ha fatto il suo ingresso in sala stampa rilasciando le seguenti dichiarazioni.

“Dobbiamo trovare delle soluzioni, se le troviamo. Oltretutto dobbiamo valutare le entrate e le uscite dei giocatori. Ovvio che se ne devono entrare cinque ne devono uscire altrettanti cinque. Che cosa è successo oggi? Stanchezza? Non riesco a capire. Questi ragazzi fanno gli atleti. In questo momento dobbiamo stare tranquilli e non fare polemiche, Io e Palladini abbiamo parlato della partita. È stata una gara incolore, la avete vista tutti”.

Un giornalista fa notare al Presidente che oggi non sembra particolarmente arrabbiato rispetto alle giornate precedenti. 

“Non mi vedete arrabbiato? E’ peggio. Sono demotivato. Questa è una cosa molto pericolosa perché io non posso tirare il carretto da solo. Qui si trovano scuse o alibi. Ma che stiamo a scherzare?”.

“Voglio portare a termine questo girone e portare qualcuno di importante che sia disposto a venire. Oggi chi salviamo? Nessuno. Non ho visto impegno. Con tutto il rispetto per l’Ancona poi non è che si sia vista questa grande squadra. Merito a loro per aver vinto. Tornando a noi, svegliamoci. E ora di aprire gli occhi. Dimentichiamo la vetta. Qui qualcuno si vanta di aver costruito una grande squadra. A me non sembra che sia così”.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami