Pordenone-Samb 1-1, Aridità ipnotizza Arma e salva il risultato

Tutto quello che c’è da sapere sulla partita dei rossoblu. Dalle 14.30 la diretta live

PORDENONE – I rossoblu arrivano in casa della seconda classifica con zero vittorie nelle ultime quattro e senza l’appoggio dei propri tifosi. Riguardo il divieto di trasferta abbiamo già discusso qui, chiedendoci quale valore abbia la supporter card in situazioni del genere.

Qui c’è il resoconto del(l’ottimo) mercato dei ramarri; sotto, l’analisi tattica della squadra di Tedino, una delle più interessanti della categoria.

Le formazioni

Per la gara coi ramarri Palladini mischia le carte in tavola, inserendo Pezzotti e Tavanti per Di Filippo e Tortolano. Probabile il passaggio al 3-5-2, con Pezzotti a sinistra e Tavanti a destra. In alternativa, un 4-3-3 più coperto con il capitano esterno alto. Poche sorprese per il Pordenone, che mantiene il 4-3-1-2 delle ultime settimane, sostituendo l’assente Burrai con Broh.

PORDENONE (4-3-1-2) Tomei; Semenzato, Stefani, Ingegneri, De Agostini; Suciu, Broh, Misuraca; Cattaneo; Berrettoni, Arma A disp. D’Arsiè, Pellegrini, Azzi, Marchi, Martignano, Parodi, Raffini, Buratto, Gerbaudo, Pietribiasi, Filinski All. Tedino

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Aridità; Tavanti,Mori, Radi, Di Pasquale; Sabatino, Berardocco, Lulli; Mancuso, Sorrentino, Pezzotti A disp. Pegorin, Di Filippo, Tortolano, Zappacosta, Di Massimo, Candellori, Mattia, Vallocchia, Damonte All. Palladini

TERNA Arbitra Volpi di Arezzo, coadiuvato dagli assistenti Scatragli (Arezzo) e Trovatelli (Pistoia)


img_20161218_141448

Oltre alla non convocazione di Federico, anticipata dal Corriere Adriatico, è rimasto a San Benedetto anche il team manager Diomede (scelta curiosa, dato il ruolo).

In questi primi minuti i rossoblu stanno giocando col 4-3-3, con Pezzotti ala sinistra.

3′ Lancio di Radi per Mancuso, che riesce ad appoggiare per Sorrentino: l’attaccante rossoblu salta Ingegneri rientrando sul sinistro e trafigge Tomei. VANTAGGIO SAMB!

4′ Punizione di Berrettoni dalla trequarti, palla respinta.

6′ Tavanti arriva a centrocampo e pesca Sorrentino tra le linee: l’attaccante riceve e allarga subito per Pezzotti, che mette in mezzo: il cross (smorzato) finisce tra le braccia di Tomei.

8′ Verticalizzazione di De Agostini per Berrettoni: Mori arriva prima e spazza in fallo laterale.

10′ Percussione di Berrettoni sulla sinistra: l’attaccante salta due avversari, ma il suo cross viene deviato da Tavanti. Angolo respinto dai rossoblu, che non riescono a mantenere il possesso. Sul lato opposto Misuraca prova a mettere in mezzo, ma Berardocco respinge ancora in calcio d’angolo. Sul piazzato, Di Pasquale anticipa Arma.

12′ Mancuso salta due avversari in diagonale e prova il filtrante per Pezzotti, anticipato.

img_20161218_144514

Striscione della tifoseria ramarra in supporto ai rossoblu, ai quali è stata vietata la trasferta. Lo striscione “TRASFERTE LIBERE” è accompagnato dal coro “Libertà per gli ultrà”

14′ Percussione di Misuraca, che arriva al limitee appoggia per Berrettoni: il 10 restituisce una gran palla alle spalle della difesa, e Misuraca – a tu per tu con Aridità – non sbaglia. PAREGGIO PORDENONE!

Ora il Pordenone sta spingendo con grande aggressività, per sfruttare il momento positivo. La Samb, leggermente frastornata, sta coprendo con la giusta attenzione.

21′ Punizione guadagnata da Arma e battuta rapidamente per De Agostini, che prova il dribbling su Tavanti: il terzino rossoblu fa buona guardia.

23′ Bel recupero di Lulli, che scambia con Pezzotti e cambia gioco sulla destra: Sabatino lascia scorrere per Tavanti, che mette un bel cross in mezzo: Ingegneri – in vantaggio sul pallone – inciampa, finendo per ingannare Sorrentino, alle sue spalle. Fosse riuscito lo stop si sarebbe trovato a tu per tu col portiere.

Cambio di gioco di Pezzotti per Sorrentino, anticipato da Broh. La mezzala palleggia e rilancia alle sue spalle; sulla palla arriva Berardocco, che scambia con tavanti e serve in verticale Mancuso: appoggio di petto per Sorrentino, anticipato; sul contropiede Arma prova l’accelerazione, ma Sabatino lo ferma.

Ora partita molto ritmata, coi rossoblu che fanno molta densità nella propria trequarti e ripartono sempre con grande rapidità.

28′ Cross di De Agostini per Misuraca, che – di testa, in corsa – non c’entra la porta.

29′ Ammonito Sabatino per un fallo tattico. Diffidato, salterà la trasferta di Padova.

30′ Palla di Berrettoni per Arma, che controlla con un braccio e conclude in rete. Grande conclusione, ma inutile: l’arbitro fischia fallo in attacco e ammonisce l’attaccante ramarro.

32′ Ammonito Semenzato per un fallo da dietro.

35′ Misuraca scende sulla destra e mette dietro per Arma, che riesce solo a toccare di testa. Allontanano i rossoblu. Poco dopo viene soccorso Di Pasquale, infortunatosi ad inizio azione. Questo ci dà l’opportunità di rilevare l’assenza di Bozzi (medico) e Mannucci (fisioterapista).

37′ Di Pasquale rientra tra i fischi dei tifosi locali, e li saluta con un bellissimo anticipo su Semenzato.

38′ Mancuso allarga per Tavanti, che mette in mezzo: cross allontanato. Sul ribaltamento di fronte lancio di De Agostini per Berrettoni, anticipato dall’ottima copertura di Mori.

40′ Cross di Berrettoni per Misuraca, appostato sul secondo palo; il centrocampista cicca il tiro, servendo involontariamente Arma. L’attaccante prova la conclusione, ma Aridità respinge con un grande intervento.

Di Pasquale di nuovo a terra per lo stesso problema muscolare.

42′ Berardocco elude la pressione di Cattaneo, salta due avversari e serve Lulli, che manda in verticale per Sorrentino: Stefani anticipa tutti e allontana.

43′ Palla di Misuraca per Arma, che – marcato da Tavanti – va a terra, lamentando una trattenuta. L’arbitro lascia correre: la palla arriva a Cattaneo, fermato dall’uscita di Aridità.

44′ Dopo due minuti di inferiorità numerica per l’Assenza di Di Pasquale, può entrare Di Filippo.

45’+1 Conclusione da fuori di Misuraca, respinta; sulla palla vagante arriva Cattaneo, che spara altissimo.

45’+2 Di Filippo riceve da Berardocco e fa 40 metri palla al piede, evitando due avversari: arrivato al limite prova a puntare la porta, ma i sogni di gloria si infrangono su Stefani.

Fine primo tempo. La sfida tra rossoblu e ramarri non ha lesinato emozioni, con le due squadre che hanno dato vita ad una partita fatta di grande intensità e diverse occasioni. I padroni di casa hanno avuto più opportunità, ma la buona densità difensiva dei rossoblu sta pagando – e ha già aiutato a costruire alcune opportunità in zona pericolosa. 


Inizio secondo tempo. Nessun cambio nelle due squadre.

46′ Berardocco ammonito per un fallo su Berrettoni.

49′ Anticipo di Tavanti su De Agostini e palla a Mancuso: l’esterno perde il contrasto con Broh, che si inserisce sulla sinistra e mette dentro per Berrettoni: l’attaccante colpisce male e non c’entra lo specchio.

51′ Misuraca scende sulla destra e mette sul secondo palo per Arma, anticipato dal tuffo di Tavanti. Sul prosieguo dell’azione il tiro di Semenzato diventa buono per Berrettoni, anticipato da Mori. Sulla palla arriva Berardocco, che – sulla pressione di un avversario – riesce a scaricare per Tavanti.

Pezzotti a terra sul contatto con Semenzato, fischi e insulti dalla tribuna. Se c’è una cosa che ho imparato, in queste due ore a Pordenone, è che a loro non piace quando le persone cadono a terra. 

55′ Arma, già ammonito, controlla palla con il braccio in modo abbastanza plateale. L’arbitro assegna la punizione ma non accoglie le proteste dei rossoblu (che reclamavano il secondo giallo).

56′ Semenzato serve il taglio esterno di Berrettoni, che riceve sul lato corto dell’area e mette in mezzo: il tentativo di Cattaneo viene deviato, e Broh (alle sue spalle) spara alto.

57′ Pezzotti prova un cross, deviato col braccio da Semenzato: l’arbitro lascia scorrere, e il Pordenone

59′ Palla lunga per Mancuso, che dal vertice sinistro dell’area di rigore, prova la conclusione ad incrociare: fuori non di molto.

62′ Semenzato riceve al limite e prova il rasoterra a incrociare: Aridità respinge lateralmente, e Lulli manda in corner anticipando Cattaneo.

63′ Semenzato serve di tacco Misuraca, che va a terra sulla pressione di Berardocco. Dalla tribuna il contatto sembrava molto leggero; Misuraca, di certo, ha accentuato la caduta. L’arbitro – su suggerimento del guardalinee – assegna il rigore.

Sulla palla va Arma, che aspetta fino all’ultimo per angolare: Aridità resta in piedi e sceglie il lato giusto, mandando in corner. SALVATAGGIO DI ARIDITA’

Angolo e testa di Ingegneri, liberissimo: Aridità blocca.

Ora che l’hanno con Sorrentino, sempre perché è finito a terra.

68′ Fuori Sabatino (ammonito) per Damonte. Il nuovo entrato si è messo davanti alla difesa, con Berardocco mezzala destra.

69′ Punizione battuta corta da Berardocco, che scambia due volte con Lulli: palla in verticale per Tavanti, che rientra a sinistra e prova il tiro, deviato. Sulla palla rinviene Di Filippo, che allarga a destra per Sorrentino: sul suo cross arriva Mancuso, che non riesce a direzionare in porta.

72′ Misuraca serve in mezzo per Semenzato, che rientra sulla sinistra e appoggia per Siciu: tiro respinto.

75′ Occasione per Mancuso, che riceve al limite e prova il destro: respinge Tomei. Sull’azione successiva opportunità per Pezzotti, che riesce a liberare il destro: palla lontana dai pali.

77′ Sorrentino controlla e serve Lulli, che prova il destro: violento ma impreciso.

79′ Fuori Broh per Martignago: ora i ramarri giocano col 4-2-3-1, con il nuovo entrato, Berrettoni e Cattaneo alle spalle di Arma.

82′ Berrettoni riceve al limite e prova il cross per Arma: grandissimo intervento di Mori, che spizza il tanto che basta per anticipare l’attaccante.

85′ Ammonito Pezzotti, che sembra non averne più.

Ora il Pordenone sta attaccando a pieno organico, coi rossoblu che provano a resistere lottando pallone su pallone.

Martignago scambia con Semenzato e prova il sinistro, deviato da Radi.

90’+2 Fuori Pezzotti per Tortolano. Il capitano lascia la fascia a Radi, guadagnandosi gli insulti di tutta la tribuna.

Fine secondo tempo. Ottimo pareggio per la squadra di Palladini, autrice di una partita di grandissimo sacrificio e intensità. La parata di Aridità sul rigore di Arma ha salvato il risultato, tenendo intatto un pareggio preziosissimo.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami