Sanderra: “Il Forlì? Pratico e veloce. Giocheremo su un campo pesante”

Le parole di Stefano Sanderra alla vigilia della gara contro il Forlì

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tre gare, sette punti. I numeri di mister Sanderra danno fiducia e gettano basi solide. Gli strumenti per crescere e confermarsi anche contro il Forlì esistono; spetta ora ai rossoblù il compito di farne buon uso.

Sono 24 i  convocati per la gara di domani. All’appello mancheranno Grillo e Ovalle. Presente Aridità le cui condizioni però non risultano ancora ottimali. Stesso discorso per Bacinovic e Latorre che, a detta del tecnico, hanno ancora bisogno di tempo per poter essere impiegati dal primo minuto.

Le condizioni del campo, visto il maltempo, non sono ottimali e questo sarà il primo vero ostacolo per i rivieraschi che dovranno disputare una gara su un terreno sicuramente pesante. L’allenatore rinuncerà dunque ad Agodirin per schierare Sorrentino? L’ipotesi non sembra essere questa, anzi: “Agodirin sa mettere in difficoltà l’avversario e sa allungare la squadra – ha spiegato – Sorrentino sta migliorando nei movimenti. Non dimentichiamo però che il primo può giocare anche da esterno. Vedremo. Potrei confermare la squadra di domenica scorsa e apportare qualche modifica a partita in corso”.

Sarà una domenica impegnativa poiché il gruppo di mister Gadda, dopo una grigia partenza, ha risollevato le proprie sorti dando del filo da torcere alle big di questo girone: “Giocheremo contro una squadra veloce, propositiva e che arriva alla conclusione con facilità – ha affermato Sanderra – Avremo a che fare con una compagine pratica che sa adattarsi a ciò che accade in campo e che é capace di grandi imprese. Ho visto i video delle ultime quattro partite e mi sono fatto questa idea. Noi siamo pronti per una grande battaglia”.

Sarà un test importante anche per valutare i progressi ottenuti fino a questo momento: “Il primo passo da fare è quello di essere padroni del gioco – ha specificato – Cosa mi aspetto? Una grande prova caratteriale. Voglio che i ragazzi mantengano le distanze giuste fra le parti. Dobbiamo essere compatti e corti. Per vincere bisogna saper prima di tutto difendere bene. In queste settimane i miglioramenti ci sono stati ma questa squadra può fare ancora di più”.

 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami