Parcheggio a pagamento pro tempore: la proposta dell’UDC per lo stadio Ballarin

“Una soluzione temporanea, realizzabile in un paio di settimane e soprattutto low cost”. A parlare è capogruppo consiliare dell’UDC Domenico Pellei che, insieme al coordinatore comunale Fabrizio Capriotti ha firmato una proposta di utilizzo pro tempore dello stadio Ballarin.

“In attesa che l’amministrazione porti a conoscenza della cittadinanza quali sono i suoi progetti riguardo la riqualificazione dell’area Ballarin – dichiarano i due centristi –  l’UDC-Popolari-Laici lancia una proposta; ricollocazione dei capannoni del carnevale in un’area all’interno del campo e uso della restante porzione di campo come parcheggio auto nel periodo estivo giugno – agosto. Con una stagione turistica ormai alle porte l’ingresso nord della città di San Benedetto resta un biglietto di presentazione assolutamente vergognoso ormai da anni. La proposta è quella di un restyling – a basso costo e in tempi brevi – in attesa di un intervento che superi gli attuali ostacoli della sovrintendenza e proponga un progetto di riqualificazione dell’intera area di più ampio respiro”.

All’atto pratico, la proposta è quella di smantellare i capannoni utilizzati dal Comitato del Carnevale per la realizzazione dei carri spostandoli all’interno del campo da gioco. La parte restante del terreno del Ballarin, opportunamente recintata, sarebbe aperta al parcheggio delle macchine tramite un ingresso da Via Morosini. I lavori di adeguamento sarebbero garantiti dal pagamento dei ticket per parcheggiare.  Quella del gruppo UDC è l’ultima di una lunghissima lista di proposte volte a riqualificare lo stadio Ballarin. In questo caso non si tratta di una soluzione definitiva, ma di un adattamento temporaneo per fronteggiare il notevole incremento di autoveicoli che raggiungono San Benedetto durante i mesi estivi.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami