Samb-Pordenone 2-1, i rossoblu chiudono in bellezza. Rileggi la diretta

La nuova versione di Nuttate de Luna accompagna il riscaldamento di Sambenedettese e Pordenone, che per la giornata di oggi quasi si scambiano le divise: i rossoblu confermano la divisa verde, già usata contro l’Ancona, mentre i neroverdi – presumibilmente – utilizzeranno quella bianca. Nonostante rossoblu e ramarri siano sicuri dell’approdo ai playoff, questa partita resta importante, per entrambe: il Pordenone per chiudere al secondo posto, i rossoblu per insediare il sesto.

Samb-Pordenone, le formazioni

L’ultima sfida di campionato non è esente da qualche sorpresa. Nella Samb Pegorin e Di Filippo ritrovano il posto da titolare dopo diverse giornate, mentre il Pordenone – complici le assenze – fa molto turnover, cambiando 5 titolari (con due ’97 dal 1′). Il modulo dovrebbe essere comunque il 4-3-1-2, con Padovan prima punta, Bulevardi trequartista e Cattaneo che oscillerà tra le due posizioni.

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Pegorin; Rapisarda, Di Filippo, Di Pasquale, Grillo; Lulli, Bacinovic, Vallocchia; Mancuso, Sorrentino, Agodirin A disp. Aridità, Bernardo, Pezzotti, N’Tow, Latorre, Di Massimo, Candellori, Ferrara, Mattia, Mori All. Sanderra

PORDENONE (4-3-1-2) Tomei; Semenzato, Marchi, Parodi, Zappa; Misuraca, Suciu, Burrai; Bulevardi; Cattaneo, Padovan A disp. D’Arsiè, Stefani, Ingegneri, Martignago, Buratto, Pietribiasi, Filinsky All. Tedino

TERNA Arbitra Riccardo Panarese di Lecce, coadiuvato dagli assistenti M. Scatragli (Arezzo) e M. Pancioni (Arezzo)

Samb-Pordenone, inizio primo tempo

Tanti applausi per Pegorin al momento del suo arrivo tra i pali (la sua porta è sotto la Curva Nord). Poco dopo, cori contro mister Sanderra: la vittoria con l’Ancona non ha spento la contestazione, anche se stavolta a cantare sono solo i tifosi della curva. Il fischio d’inizio è ritardato in attesa di notizie dagli altri campi: ci deve essere perfetta sincronia. Le due squadre na approfittano per un po’ di riscaldamento.

1′ Cambio di gioco di Lulli in direzione di Mancuso, che mette a sedere Zappa e crossa in mezzo: Sorrentino colpisce male, e Agodirin (alle sue spalle) trova la respinta di Tomei. Bella occasione.

3′ Palla in verticale di Lulli (molto attivo) per Mancuso, spostatosi in posizione centrale; l’esterno prova la percussione, ma viene fermato.

4′ Bacinovic serve in mezzo per Mancuso, che fa da sponda per Lulli; il centrocampista pensa a cambiare sulla destra, verso Sorrentino, poi prova il tiro: deviata, la palla finisce alta.

7′ Appoggio corto di Bacinovic, con la palla che quasi cade tra le grinfie di Bulevardi: Di FIlippo allontana. Sul contropiede occasione per Agodirin, che prova la percussione e serve sulla destra: cross in messo per Lulli, forse trattenuto. L’arbitro lascia scorrere.

8′ Pressione alta del Pordenone, che guadagna un corner: sulla battuta buona uscita di Pegorin, che allontana in volo.

11′ Palla in verticale per Lulli, che appoggia a Sorrentino e prova a inserirsi alle spalle della difesa: il filtrante di Sorrentino viene deviato.

15′ Punizione di Burrai, deviata: Pegorin blocca.

17′ Burrai allarga per Zappa, che semina due avversari e crossa in mezzo: respinge Di Filippo.

20′ Cattaneo riceve sulla destra e prova il tiro: deviata, la palla finisce a Padovani – contrastato. L’attaccante va a terra, ma l’arbitro – molto vicino – non concede il rigore, e lo ammonisce per simulazione.

21′ Percussione di Mancuso, che riceve centralmente e prova il destro dai 20 metri: palo! Sulla palla prova ad avventarsi Agodirin, ma Parodi spazza.

24′ Cattaneo riceve ai 16 metri e prova l’ingresso in area: cross respinto da Grillo.

28′ Punizione dai 25 metri di Suciu: Pegorin blocca. Sul contropiede Mancuso riceve sulla sinistra e prova il tiro da fuori, largo.

30′ Altra percussione di Mancuso, che appoggia a Sorrentino e si butta dentro; la palla di ritorno è perfetta: Mancuso se la manda avanti con l’esterno per liberare il tiro, ma Marchi gli taglia la strada cercando di spazzare. Il tocco del difensore è troppo forte per arrivare al portiere, e troppo debole per finire fuori: la palla tocca la parte bassa della traversa e finisce in rete. VANTAGGIO SAMB!

35′ Punizione di Burrai per Cattaneo, che anticipa tutti e colpisce verso la destra di Pegorin: palo a portiere battuto. Pochi secondi dopo viene fischiato il fuorigioco, ma non è chiaro se sia stato per la conclusione o o il successivo tentativo in ribattuta.

40′ Percussione sulla destra di Misuraca, contrastato da Di Pasquale: stavolta l’arbitro assegna il rigore. Sulla palla va Burrai, che infila alla destra di Pegorin. PAREGGIO PORDENONE!

Fine primo tempo. Buonissima partita dei rossoblu, capaci di mettere sotto un Pordenone rimaneggiato ma comunque temible. Dopo l’occasione di Agodirin e il palo di Mancuso i rossoblu sono andati avanti sulla carambola di Marchi, ma il maritato vantaggio è durato appena 10 minuti. Giusto o no, il rigore dell’uno a uno costringerà i rossoblu a una ripresa al massimo.[nextpage title=”Secondo tempo”]

Samb-Pordenone, inizio secondo tempo

Nessun cambio nelle due squadre. Come nel primo tempo, prima di dare il fischio d’inizio si attende il via libera dagli altri campi.

46′ Cambio di gioco di Sorrentino per Mancuso largo a destra: Zappa spazza.

48′ Vallocchia riceve un pallone vagante e – in qualche modo – riesce a farlo filtrare dalle parti di Lulli. Il centrocampista riceve tra le linee, fronte alla porta, e prova il destro a incrociare: palla fuori di un soffio.

50′ Grandissima (grandissima) palla di Mancuso per Agodirin, che riceve controlla malino e al momento del tiro, distrubato, spara alto. Occasione clamorosa per i rossoblu.

53′ Discesa sulla destra di Rapisarda, che mette dietro per Mancuso: tiro deviato. Sulla palla rinvengono i rossoblu, con Grillo che prova il cross: traiettoria lunga e alta, ma Sorrentino – a contrasto col portiere – riesce ad avere la meglio, appoggiando per Mancuso – che mette dentro a un passo. L’arbitro ferma tutto per un fuorigioco di Sorrentino.

Striscione della curva, che da qui è illeggibile.Ci aiuta il nostro Matteo Bianchini.

54′ Gran palla in verticale per Cattaneo, a campo aperto: Pegorin esce in presa bassa e salva.

56′ Grillo perde palla sulla sinistra, ma – sul controllo difettoso di Parodi – riesce a riconquistare la sfera. Il difensore ramarro, con mestiere, accentua il contrasto e guadagna punizione. Al fischio Grillo va quasi faccia a faccia con l’arbitro, che lo manda via. La Curva canta “La Samba è forte e vincerà”

60′ Gran palla di Grillo, in verticale per Sorrentino; l’attaccante se la trova sul destro, il piede debole, e non riesce a dar forza.

62′ Doppio cambio nel Pordenone. Fuori Padovan e Bulevardi per Martignago e Pietribiasi. Tatticamente non cambia nulla.

63′ Cattaneo prova il sinistro, alto.

65′ COntropiede di Vallocchia, che salta un avversario e prova il destro: blocca Tomei. Sul contropiede cross basso di Misuraca per Semenzato, che prova il destro di prima: alto.

66′ Fuori Bacinovic per N’Tow, che al momento si posiziona sulla mezzala sinistra (con Lulli davanti alla difesa). Scelta molto interessante.

68′ Dentro Ingegneri per Zappa. In fase di possesso i ramarri giocano con tre difensori, e Semenzato molto più avanzato.

70′ Ammonito Pietribiasi per un fallo tattico a metà campo.

73′ Punizione di Burrai per Ingegneri, che prova il destro: fermato sul nascere.

74′ Vallocchia riceve relativamente libero, con diversi compagni, ma prova la soluzione personale: tiro largo e qualche borbottio dalla Curva.

74′ Di Filippo recupera e fa una “bonucciata”, saltando tre avversari per arrivare a centrocampo e servire Agodirin.

75′ Fuori l’applaudito Agodirin per Di Massimo.

77′ Di Massimo riceve l’appoggio di N’Tow e allarga sulla fascia opposta, per Vallocchia: corner. Sull’angolo arriva la respinta del Pordenone e, successivamente, il tentativo di Vallocchia: respinto. Il centrocampista lamenta un tocco di mano, ma l’arbitro lascia proseguire.

79′ Suciu riceve sulla sinistra e prova il sinistro al volo: palla fuori di poco.

80′ Percussione di N’Tow, che arriva al limite e allarga per Sorrentino: l’attaccante mette dentro per Mancuso, che sfiora soltanto. Sul contropiede Misuraca resiste a tre “cariche” di N’Tow. Persa palla, l’arbitro fischia fallo e ammonisce il nigeriano.

82′ Fallo di Grillo su Misuraca, altro giallo.

85′ Fuori Grillo per Candellori. N’Tow torna terzino.

87′ La Samb continua a spingere, spinta da una Nord che sta molto apprezzando questi sforzi. Cross di N’Tow sul secondo palo, allontanato, poi altro tentativo di Mancuso dalla fascia opposta: rovesciata di Candellori mal calibrata.

88′ Di Massimo scende sul fondo e mette dietro per Mancuso, che non sbaglia il tap-in. VANTAGGIO SAMB!

90′ Gran palla di Vallocchia per Di Massimo, che si infila al centro della difesa ospite e prova il pallonetto: miracolo di Tomei, che riesce a respingere con grande reattività.

90’+2 Palla alta, Burrai colpisce al volto Candellori – che resta a terra. L’arbitro, che era vicino, giudica l’intervento volontario e lo espelle. Poco dopo Di Filippo spintona l’avversario, portando a un po’ di nervosismo. Candellori esce in barella.

Fine secondo tempo. Grandissima partita dei rossoblu, capaci di mettere sotto quella che – fino a due settimane fa – era la seconda forza del campionato. Dopo il derby cvinto con l’Ancona i rossoblu sembrano aver definitivamente riconquistato i tifosi, che negli ultimi 15′ sono tornati a cantare dando la spinta finale a Mancuso e compagni (che da lì a poco, non a caso, sono andati avanti). La vittoria del Gubbio (col gol decisivo di Marini) costringe i rossoblu al settimo posto.

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.