Mercato Samb: chi arriva e cosa manca

A poco ore dalla partenza per il ritiro di Cascia, la Samb ha già messo a segno acquisti importanti, oltre ad aver confermato una parte dello scheletro della scorsa stagione.

I cosiddetti “reduci” – Aridità, Pegorin, Rapisarda, Bacinovic, Damonte, Vallocchia, Sorrentino (?) – avranno il compito di accogliere i nuovi over Miceli, Conson, Di Cecco, Esposito e Valente. I rossoblu, inoltre, possono contare su interessanti innesti under come Bove e Demofonti, proveniente dai vivai di Juve e Spezia. La rosa che partirà per Cascia è numerosa ma non ancora completa: cosa manca ai rossoblu?

Difesa

Il ruolo scoperto è chiaramente quello del terzino mancino. Gli addii di N’Tow, Grillo e Pezzotti non hanno finora trovato rimpiazzo. Nelle ultime settimane si è parlato di Sergio Sabatino dell’Arezzo come contropartita tecnica per la cessione di Sorrentino in Toscana. L’affare però sembra essere tramontato. Dopo il 15 luglio la Samb potrà firmare il giovane Ceka, vicino allo svincolo dalla Lazio, ma l’obiettivo resta un mancino già pronto per una maglia da titolare in Serie C.

Un altro tassello da completare è quello dell’ultimo difensore centrale over. Da un punto di vista tecnico la presenza di due difensori fisici e aggressivi come Conson e Miceli implicherebbe la ricerca di un centrale più attento nelle letture e, magari, mancino di piede  (come il quarto difensore in rosa, Di Pasquale).  Restano i dubbi sul ruolo che avrà nella prossima stagione Mattia. L’ex capitano della Lazio Primavera ha mostrato di soffrire contro attacchi fisici e, a detta della società, verrà spostato sulla fascia destra per una nuova carriera da terzino.

Centrocampo

In questo momento Moriero può contare su un reparto ricco, variegato ed estremamente duttile. Che il modulo di partenza sia il 4-3-3 o il 4-2-3-1, il tecnico ha a disposizione una buona varietà di soluzioni. Oltre a Di Cecco, vero e proprio jolly capace di giocare anche terzino o ala, ci sono due giovani estremamente duttili come Vallocchia e Bove. Il primo ha dimostrato di essere a suo agio sia come mezzala destra che come esterno d’attacco; il prodotto del vivaio della Juve, invece, ha progressivamente arretrato la sua posizione in campo da trequartista fino a regista davanti la difesa.

Attacco

Nel reparto avanzato molto ruota attorno al caso Sorrentino. Nelle ultime ore la società sembra aver smorzato le polemiche, annunciando che Sorrentino partirà per il ritiro di Cascia, tuttavia i rapporti con Andrea Fedeli sembrano compromessi.

In base alla permanenza della punta classe ’95, la Samb dovrà trovare sul mercato 1 o 2 attaccanti. Da un punto di vista tecnico la batteria di attaccanti dovrebbe tenere in considerazione i due ruoli cari a Francesco Moriero: nel 4-3-3 il riferimento centrale è un fulcro del gioco, chiamato a lavorare per la squadra e valorizzare i movimenti degli esterni e delle mezzali; nel 4-2-3-1 al centravanti si richiede di attaccare la profondità, farsi trovare pronto in area e “danzare” sulla linea del fuorigioco.

L’ultimo ruolo scoperto è quello dell’esterno d’attacco. Anche in questo caso vige l’alternanza tra i due moduli. In questo momento la Samb ha in rosa Valente – più a suo agio a tagliare da sinistra – l’esterno destro Vallocchia e Vittorio Esposito, che non fa della rigidità tattica il suo marchio di fabbrica. Il nome forte è sempre quello di Gennaro Troianiello, assistito dal procuratore “amico” Donato Di Campli.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami