Mirko Miceli: “La Samb? Non ho esitato un attimo”

Dopo aver sistemato il centrocampo, la Samb ha messo a segno un importante colpo in difesa. Ha firmato un biennale in rossoblu Mirko Miceli, roccioso centrale ex Olbia e Viterbese. Il difensore si presenta ai nostri microfoni con tanta voglia di fare bene e di immergersi nella nuova avventura in Riviera.

Emozionato per il tuo arrivo a San Benedetto?

“Sono molto emozionato. Mi avevano parlato benissimo della città e della società, ma vederla dal vivo è tutta un’altra cosa. Per ora ho fatto visita allo stadio, ho visto la curva, e presto avrò modo di visitare la città. Non vedo l’ora di cominciare”.

Cosa ti ha convinto della proposta della Samb?

“Nel parlare con Andrea Fedeli ho percepito tutta la voglia della società di fare bene. Il fatto stesso che io abbia firmato un biennale indica una voglia di programmare e costruire qualcosa di importante. Quando mi ha chiamato la Samb, non ho esitato un attimo”.

Che tipo di difensore ti definisci?

“Non mi do una definizione precisa. Ad Olbia ho giocato in una difesa a 4 ed ero il centrale di sinistra. A Viterbo, invece, mi sono destreggiato sia come centrale di destra a 4 che come perno centrale in una difesa a 3. Io penso che un difensore, indipendentemente dal modulo, debba mantenere sempre alta la concentrazione e seguire i dettami del mister”.

Come il tuo futuro compagno di reparto Diego Conson, vieni da un ottimo campionato di D e da uno di Lega Pro nel quale hai giocato tanto ma avuto qualche difficoltà a livello di squadra. Per voi due può essere l’anno del rilancio?

“Sicuramente posso dire che San Benedetto per me è un passo avanti rispetto a Olbia o Viterbo. Qui c’è un bacino di tifosi più grande e una visibilità maggiore. Penso che fare bene in una piazza come questa ti dia qualcosa in più rispetto alle mie precedenti esperienze. Non conosco ancora Diego, ma lo conoscerò in ritiro e lavoreremo al meglio per fare bene”.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami