Moriero: “Siamo stati combattivi”. Destro: “Il campo è uguale per tutti”

La conferenza stampa a margine di Fermana-Samb


Allo stadio Bruno Recchioni di Fermo i rossoblu si arrendono ai canarini e tornano a casa senza punti. Alla conferenza sono intervenuti gli allenatori Moriero e Destro, il dg fermano Conti, Aridità e Iotti. Assente il Presidente Franco Fedeli.

Francesco Moriero

“Chiediamo scusa ai tifosi per non avergli regalato una gioia. Non ci siamo riusciti ma ci abbiamo provato. Adesso si torna a casa con i piedi piantati per terra. Cercheremo di rifarci nella gara di domenica. L’impegno lo abbiamo messo tutti. E’ stata una partita maschia, mi spiace per il secondo gol. Voglio far capire ai ragazzi che in partite del genere si deve essere molto più concreti; cercherò di farglielo capire. Mi è piaciuto l’atteggiamento combattivo. Ora questa sconfitta deve farci crescere ma non ci deve spostare. Sapevamo che saremmo partiti svantaggiati, è ovvio.

La squadra in campo c’è stata, e abbiamo anche cambiato  modulo: alla fine ho tolto Bacinovic per mettere due attaccanti centrali, abbiamo attaccato molto ma la palla non voleva entrare. Abbiamo fatto di tutto per vincere, e quando fai questo tipo di gioco è normale perdere qualcosa dietro, me se non fosse stato per quel contropiede all’ultimo non avremmo mai preso gol. Adesso dobbiamo valutare le condizioni dei giocatori, anche perché fra tre giorni c’è un’altra partita. La Fermana mi ha fatto una buona impressione. Ha buone qualità, e corre. Si sono chiusi bene, ma non credo che ci abbiano messo sotto. Hanno segnato su una ripartenza in pieno recupero. Non mi è sembrata comunque la Fermana della prima partita”

Flavio Destro

“I ragazzi hanno messo il cuore, sapevamo di incontrare una grande squadra. La Fermana deve salvarsi. Oggi ci godiamo questa vittoria ma da domani torneremo a concentrarci. Molto fisici? Noi dobbiamo utilizzare le qualità che abbiamo e stasera lo abbiamo fatto. La Sambenedettese è una squadra forte, ben attrezzata, siamo stati bravi. Campo piccolo? Ho sempre detto che il campo è uguale per tutte le squadre.

Siamo veramente contenti per la vittoria, ci dà grande forza, ma dobbiamo restare con i piedi per terra. Se la Samb è da primi posti? Io non guardo le altre squadre, sono abituato a guardare a casa mia… Cosa posso dire? I rossoblu hanno le qualità per stare nei piani alti della classifica, questo sì”.

Ilario Iotti

“Mi aspettavo che la Samb sarebbe entrata in campo con un atteggiamento diverso rispetto a quello della precedente gara. Non è stato semplice anche perché ripartivamo da un calcio d’angolo a favore dei rossoblu. Neanche una parata da parte dei due portieri? Si, è vero. E’ stata una partita disputata con le palle alte. Aridità dice che il gol era in fuorigioco? No, non è così. Meglio non si poteva fare. Abbiamo fatto una grande prestazione contro una squadra strutturata veramente bene. La Samb ha tanti singoli che possono fare la giocata”

Vincenzo Aridità

“Non era facile ribaltare il risultato. Siamo partiti forte, con la giusta cattiveria. E’ mancato qualcosa ovvero un po’ di cattiveria sotto porta. Sapevamo che era difficile. Adesso pensiamo subito a domenica perché abbiamo una partita complicata. Loro si sono chiusi, si sono difesi bene e ci hanno aspettato. Non c’erano spazi e hanno giocato di rimessa. Peccato. Pensavo che sulla mia respinta fosse già avanti il giocatore. Ad un certo punto ho pensato di andare anche io avanti ma il mister mi ha detto che mancava tutto il recupero. Adesso dobbiamo pensare a ciò che abbiamo sbagliato”.

Fabio Massimo Conti

“Tre punti importanti. Questi per l’aspetto mentale valgono tanto. Da domani ci concentreremo sul Santarcangelo, anche perche dobbiamo stare con i piedi per terra ed essere realisti. La gara di oggi ci inorgoglisce ma dobbiamo mantenere la testa bassa. Nella prima parte della gara abbiamo messo in difficoltà la Samb, oggi abbiamo fatto quanto serviva per vincere giocando di rimessa.

La Samb ha messo una squadra molto fisica, partiva con un calcio d’angolo e poteva subito metterci sotto. Tra l’altro c’è stato un fallo da rosso ai danni di Comotto prima ancora del fischio di ripresa. Dal punto di vista dello spettacolo era stata più bella la prima mezz’ora. Ripeto, il nostro obiettivo stasera non era quello che fare il calcio champagne ma di portare a casa la vittoria.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami