Serie C, girone B: il punto sulla 10^ giornata

A guardare l’andamento delle ultime giornate, si potrebbe scherzare sul fatto che nel girone B sia in corso una lotta a non-vincere. Le prime della classe stanno sciupando in serie ogni occasione per balzare in vetta alla classifica o distanziarsi dalle inseguitrici. Il caso più eclatante è quello del Pordenone che, a causa del turno di riposo della Samb, aveva la grande occasione di mettere fieno in cascina nella corsa-promozione. I ramarri, però, pareggiano 2-2 in casa contro il Mestre e devono dire addio alla vittoria a pochi minuti dal termine. I padroni di casa passano in vantaggio per due volte con Miguel Maza e il centravanti Gerardi, ma si fanno rimontare entrambe le volte da Sottovia e Politti. Con questo pareggio la squadra di Colucci può festeggiare il primato solitario, ma Samb e Padova rimangono ad appena 1 punto di vantaggio.

Occasione buttata anche per il Renate. Le pantere di mister Cevoli, dopo l’ottima prestazione contro la Samb, si fanno bloccare in casa dal Sudtirol e scendono in terza posizione. Per i tirolesi è un punto importante per tenersi lontano dalla zona play-out, per il Renate resta l’amaro in bocca per il mancato aggancio alla vetta. Sul gradino più basso del podio c’è anche il Bassano, che da 3 partite non riesce più a vincere. La squadra di Magi esce sconfitta dal big match all’Euganeo contro il Padova. I biancorossi mostrano la consueta solidità, passano in vantaggio nel primo tempo con Alessandro Capello e, pur senza incantare dal punto di vista del gioco, centrano la sesta vittoria in campionato. La squadra di Bisoli, dopo essere stata definita da tutti la squadra più attrezzata del girone, prosegue nel suo percorso di inseguimento alla testa della classifica: nella prossima giornata, in casa del disastrato Modena, il traguardo potrebbe ulteriormente avvicinarsi.

Chi non smette di stupire, dalla scorsa stagione, è l’Albinoleffe di mister Alvini. I bergamaschi vincono di misura sul campo del Ravenna e salgono a 17 punti in classifica, che valgono un incredibile sesto posto. L’Albinoleffe, come il Mestre, non può contare su forti individualità ma si affida ad un gruppo affiatato e ai meccanismi oliati del 3-5-2 di Alvini. Subito dietro le due sorprese c’è la Feralpisalò che, dopo aver ritrovato il successo nello scorso turno, sembra averci preso gusto. I gardiani non smentiscono la  pulsione masochista che li accompagna da inizio stagione: contro il Gubbio passano in vantaggio dopo pochi secondi con Ferretti, dominano ma si fanno beffare da un guizzo di Kalombo. La maledizione dei pareggi sembra essere tornata, ma nei secondi finali la Feralpisalò trova il rigore e l’espulsione di Piccinni: bomber Guerra realizza e regala tre punti fondamentali per la rincorsa degli uomini di Serena.

Prosegue, nell’impotenza societaria, la crisi della Reggiana. I granata non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro la Fermana e non riescono a festeggiare il ritorno della bandiera Sergio Eberini, che sarà il capo allenatore della squadra coadiuvato dalla coppia La Rosa-Tedeschi. Pareggio anche tra Santarcangelo e Teramo: i romagnoli, due volte in vantaggio con Piccioni e Dalla Bona, si fanno rimontare da Ilari e Fratangelo.

Nel posticipo del lunedì, infine, una grande Triestina certifica la crisi del Vicenza. Al “Menti” i padroni di casa crollano sotto i colpi di Bracaletti e Petrella, autore di una doppietta. Dopo il pari contro il Bassano, la Triestina torna alla vittoria e riscatta un inizio di stagione troppo brutto per essere vero. La rosa a disposizione di Sannino è profonda, esperta e ricca di giocatore capaci di risolvere ogni partita: con 13 punti in classifica la strada da percorrere è ancora lunga, ma queste 10 giornate stanno dimostrando che non esistono partite scontate.

Serie C, girone B 10^ giornata: i risultati

  • Ravenna – Albinoleffe 0-1
  • Renate – Sudtirol 0-0
  • Feralpisalò – Gubbio 2-1
  • Santarcangelo – Teramo 2-2
  • Reggiana – Fermana 0-0
  • Pordenone – Mestre 2-2
  • Padova – Bassano 1-0
  • Vicenza – Triestina 1-3
No comments
Share:
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami