Il mercato estivo dell’Alessandria Calcio

Favorita numero uno nel girone A, una corazzata costruita per vincere: il mercato dell’Alessandria


Il primo turno di Coppa Italia vedrà la Sambenedettese impegnata contro una delle formazioni più ambiziose dell’intera Serie C: l’Alessandria è stata protagonista di un mercato roboante e ora punta alla vittoria del girone A. L’allenatore grigiorosso, Angelo Gregucci, a tal riguardo si è espresso senza troppi giri di parole: «Noi non ci siamo nascosti, vogliamo fare le cose fatte bene ed un campionato importante, perciò lavoriamo quotidianamente per costruire una squadra che sia in linea con i nostri obiettivi. E lo facciamo puntando, sì, sui calciatori, ma anche su un senso di appartenenza per una squadra ambiziosa. La filosofia non può essere quella dell’’io’, ma quella del ‘noi’. Per questo stiamo cercando di prendere calciatori che siano prima di tutto uomini».

Il mercato

Per alzare il livello della rosa, l’Alessandria ha deciso di affidarsi all’usato sicuro. Non è un caso che tre degli acquisti più importanti siano arrivati dalla Reggina, squadra che nella precedente stagione ha dominato il girone C. Dai calabresi sono arrivati il difensore centrale Edoardo Blondett, più volte accostato alla Samb, l’esterno mancino Matteo Rubin e soprattutto l’attaccante Simone Corazza. Con 14 gol e 3 assist, il classe 1991 è stato uno dei protagonisti assoluti della splendida cavalcata della Reggina, tanto da renderlo il pezzo più pregiato del mercato estivo. Con lui, l’Alessandria completa un reparto avanzata d’alto livello che può contare anche su Andrea Arrighini e Umberto Eusepi, arrivato dal Pisa.

Nel ruolo di portiere, la società piemontese ha deciso di puntare su Matteo Pisseri, classe 91 esploso nel Catania e reduce da un’annata positiva alla Pistoiese. La difesa contava già su ottimi elementi come Giuseppe Prestia e Francesco Cosenza, a cui è stato aggiunto un altro pezzo da novanta: Stefano Scognamillo, che si è liberato dal Trapani a causa dei problemi societari dei siciliani.

Nel 3-4-1-2 di mister Gregucci, un ruolo fondamentale spetta agli esterni. Detto di Rubin, che sarà titolare a sinistra, l’Alessandria ha puntato su un elemento di esperienza per la fascia destra: si tratta di Luca Parodi, freccia ex Ternana e Feralpisalò. Nel ruolo di trequartista Gregucci ha impiegato l’ex Pisa Di Quinzio, ma la società è sul mercato per regalare l’ultima ciliegina sulla torta di un mercato straordinario: sfumato Morosini, si parla di Alessio Curcio, che nella scorsa stagione si è diviso tra Vicenza e Catania.

Il “caso Eusepi”

Il precampionato dei piemontesi è stato macchiato dal grave episodio di cui si è reso protagonista Umberto Eusepi. Durante un’amichevole con la Primavera della Sampdoria, Eusepi ha rivolto delle offese razziste a un avversario, ottenendo 3 giornate di squalifica dal giudice sportivo. La società non ha fatto ricorso, ritenendo grave il comportamento del proprio tesserato che si è immediatamente scusato: «Mi scuso con i compagni, con il mister, la società ed i tifosi per quanto accaduto, anche perché mi rendo conto che avrà ripercussioni sulle prime giornate di campionato. Sono profondamente pentito e garantisco che non accadrà mai più».

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.