Andrea Fedeli sul futuro del settore giovanile: “Voglio che Noi Samb resti”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non è un mistero che la società, vista la promozione conquistata con largo anticipo, stia già programmando la prossima stagione. Ogni decisione verrà presa con calma poiché, si sa, intenzione del Presidente Franco Fedeli è quella di fare le cose per bene.

Confermato mister Palladini il passo successivo sarà quello di individuare il direttore sportivo che ovviamente dovrà incarnare tutte quelle caratteristiche che possano il più possibile accostarsi al progetto del patron rossoblù.

Considerata l’appetibilità della piazza non è difficile credere che in molti si stiano facendo avanti: “Tanti si propongono per ricoprire questo ruolo – ha spiegato Andrea Fedeli – Vogliamo procedere con attenzione e proprio per questo ci muoviamo senza fretta”.

Stesso discorso vale per la gestione del settore giovanile, argomento caro alla dirigenza: “In questi tre anni l’Associazione Noi Samb ha svolto un lavoro straordinario. Lo ha raccolto dalle macerie restituendogli la dignità che merita – ha proseguito il direttore generale – A mio avviso ha fatto tantissimo. Quando io e mio padre siamo arrivati abbiamo trovato una situazione davvero ben avviata e ben organizzata.  Grazie al suo contributo abbiamo risparmiato tre anni di lavoro”.

Anche in questo caso non vi è alcuna fretta nello stabilire chi debba far cosa: “Il rapporto tra noi è talmente consolidato che l’Associazione può fare tutto quello che vuole – ha commentato il dg – Per me ha carta bianca. Io spero vivamente che Noi Samb resti. So che in ottica futura, molto futura, queste persone potranno darci una mano nello scegliere la persona giusta alla quale affidare il timone. So che saranno sempre vicini alla Sambenedettese”.

Dello stesso avviso è il Presidente Guido Barra: “Gran parte del lavoro è stato fatto. In un modo o in un altro continueremo il nostro percorso – ha risposto – Con la famiglia Fedeli non abbiamo alcun tipo di problema. Ogni decisione la prenderemo per il bene della Samb”.

Società e Associazione dunque proseguiranno il cammino insieme.

 

 

No comments

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.