Palladini: “Partiamo col piede giusto. Diamo entusiasmo ai ragazzi”

Conferenza stampa: parla Ottavio Palladini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ci siamo. Dopo sette anni di dilettantismo la Sambenedettese è pronta ad affrontare una nuova avventura tra i professionisti.

Merito dei risultati conseguiti nel campionato scorso? Sicuramente, ma non solo. Senza una società solida ed uno stadio a norma questo sogno chiamato Lega Pro non si sarebbe trasformato in realtà. Il passo successivo? Mantenere la categoria, almeno per ora, per non cadere nuovamente nell’orribile buco nero della Serie D. La campagna acquisti, per quanto possa piacere o no, lascia comunque intendere gli obiettivi della dirigenza. Dirigenza che, lo ricordiamo, ha tutta l’intenzione di “costruire qualcosa che duri nel tempo”.

Alla vigilia della prima gara di campionato che vedrà i rossoblu impegnati fuori casa contro la Maceratese, mister Palladini torna in sala stampa e rilascia le sue dichiarazioni a seguito dell’ ultimo allenamento settimanale: “Ho convocato ventitré giocatori – ha subito dichiarato – Restano fuori Radi, Candellori e Maiga. Che partita ci aspetta? Vogliamo partire con il piede giusto. La Maceratese ha buoni giocatori, soprattutto davanti. Sono rapidi, giovani e imprevedibili. Noi dobbiamo fare una prestazione convincente e prepararci bene a livello mentale”.

Situazione giocatori: Frison e Ntow hanno recuperato ma sull’estremo difensore il tecnico rossoblu vuole ancora pensarci; Ferrario è leggermente indietro rispetto ai compagni mentre buona risulta la condizione degli ultimi arrivati Damonte e Tortolano.

“Mi ritengo soddisfatto dei calciatori che ho – ha spiegato Palladini – Adesso devono amalgamarsi bene anche perché il gruppo è nuovo. Negli ultimi sette anni abbiamo fatto i dilettanti e adesso le cose sono cambiate. Dobbiamo dare entusiasmo a questi ragazzi. Curiale? Non sta a me giudicare le sue motivazioni. Ha fatto una scelta e va rispettata”.

 

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.