Samb-Parma 2-2, i rossoblu chiudono in 9 tra le proteste. Rileggi la diretta

La diretta della gara tra rossoblu e ducali, valida per la 7^ giornata del campionato di Lega Pro

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono solo le 13.50, ma la giornata rossoblu, iniziata con l’inaugurazione del Largo Borgonovo, è già densa di significato. Se l’anno scorso la gara coi parmigiani aveva l’odore della gita nella fabbrica di cioccolato, per la gara di oggi i rossoblu non hanno avuto bisogno di nessun biglietto d’oro, anzi; la squadra di Palladini accoglierà i crociati con un punto in più, una gara in meno, e nessuna intenzione di cedere il passo.

Palladini conferma 10/11esimi della gara di Forlì, con la novità Mori al posto di Ferrario, non ancora al meglio. Dall’altra parte, Apolloni ha inserito Ricci (un esterno sinistro) per il difensore centrale Coly, infortunato: a meno di un utilizzo come centrale, il Parma cambierà modulo. Probabile il passaggio al 4-3-3, con Ricci mezzala sinistra.

SAMBENEDETTESE Frison, Di Filippo, Mori, Radi, Pezzotti, Berardocco, Lulli, Sabatino, Mancuso, Sorrentino, Di Massimo A disp. Pegorin, Tortolano, Crescenzo, Ferrario, Candellori, Tavanti, Mattia, Vallocchia, Fioretti, Damonte All. Palladini

PARMA Zommers, Canini, Corapi, Lucarelli, Nocciolini, Garufo, Calaiò, Nunzella, Ricci, Scavone, Evacuo A disp. Coric, Saporetti, Miglietta, Giorgino, Baraye, Melandri, Guazzo, Benassi, Simonetti, Messina, Fall All. Apolloni

TERNA Arbitra Francesco Fourneau di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Graziano Vitallone (Ancona) e Valerio Vecchi (Lamezia Terme)

QUI il resoconto del mercato dei parmigiani, QUI l’analisi tattica della squadra.

Prima della gara lo stadio accoglie con un lungo applauso Chantal Borgonovo, giunta al Riviera dopo la manifestazione di due ore fa.

img-20161001-wa0029Chantal viene omaggiata con una maglietta (regalo del presidente Fedeli) e una foto di Stefano, scattata da Sgattoni (regalo dell’Associazione Noi Samb). A seguire la moglie del compianto Stefano ha salutato la Curva Nord, rappresentata da alcuni esponenti. Chantal ha regalato una maglia appartenuta al marito, mentre i tifosi le hanno donato una sciarpa del gemellaggio Samb e Monaco.

La Curva ha esposto lo striscione “La grinta, i gol, le corse sotto la sud | è bastato un anno per non scordarti più

Prima del fischio d’inizio malore per Frison, che si è inginocchiato al suolo. Dopo essere soccorso dai medici fa segno di stare bene, e la partita inizia.

Parma in campo col 4-4-2, con Scavone e Corapi in mediana, Ricci esterno sinistro e Nocciolini a destra. Davanti la coppia Evacuo-Calaiò.

Fuori dallo stadio pessima organizzazione per l’ingresso in distinti: solo due tornelli aperti, e nessuna distinzione per i possessori della tessera e gli altri. Al momento ci sono ancora molti tifosi rimasti fuori.

2′ Lancio di Canini e sponda di Nocciolini per Evacuo, che prova la girata: altissima.

3′ Occasione Samb. Di Massimo salta Garufo e mette dentro per Sorrentino, che – sulla marcatura di Lucarelli – riesce comunque a colpire verso la porta: il pallone, troppo debole, viene spazzato via da Canini.

In questi primi minuti i tre attaccanti rossoblu si scambiano molto, specie Sorrentino e Mancuso – sulla destra.

5′ Altra occasione per i rossoblu. Lulli ruba palla sul tocco corto di Corapi e serve Sorrentino, che salta Scavone con un doppio dribbling e allarga per Pezzotti. Il terzino arriva ai 35 metri e prova la botta, impegnando Zommers; il portiere respinge alto e centrale: Sabatino – in agguato – prova a ribadire in rete, ma Zommers fa un autentico miracolo alzando sulla traversa. In questo momento lo stadio è una bolgia.

8′ Rilancio sbagliato di Zommers, Sorrentino prova a controllare ma non riesce a tenere buono il pallone.

Rimessa di Pezzotti e lancio profondo di Mori, che cerca Mancuso: fuorigioco.

10′ Cross di Ricci, Radi lascia scorrere e Frison blocca.

14′ Nonostante la pressione degli attaccanti del Parma (e un colpo di mano, da posizione ravvicinata, non fischiato) i rossoblu riescono a uscire palla al piede dalla difesa, servendo Sabatino. Il centrocampista evita la pressione si Scavoe allargando per Lulli, che arriva al limite e cede la palla a Di Massimo: l’esterno evita due avversari rientrando sul destro, ma il suo tiro viene deviato. Sulla respinta arriva Mancuso, che mette sul secondo palo: torre di Di Massimo per Sabatino, che prova la girata di sinistro: alto.

16′ Ancora Samb che spinge: lancio sul secondo palo verso Lulli, che prova la rovesciata: sul pallone arriva Mancuso, che – nonostante l’opposizione di Zommers – sbatte la palla in porta. UNO A ZERO SAMB!

Inizio feroce dei rossoblu, che – per le occasioni create – potrebbe essere già con più di un gol di vantaggio. Il Parma – nonostante la sorpresa del cambio modulo – non riesce ancora a prendere le misure.

22′ Prima occasione per il Parma: punizione di Corapi per Evacuo, che colpisce di testa verso il secondo palo; sulla palla arriva Lucarelli, che rimette dentro – mandando fuori tempo Frison: grande salvataggio di Sabatino, che allontana.

23′ Punizione guadagnata al limite dal Parma, che ora sta iniziando ad alzare il baricentro. Sulla palla va Calaiò, che manda alto di un soffio.

27′ Sorrentino intercetta una palla per Corapi e permette il recupero di Berardocco, che restituisce subito in verticale: sponda per Lulli e palla sulla fascia per Pezzotti, che arriva sulla trequarti e mette in mezzo: il cross, deviato, viene bloccato in due tempi da Zommers.

28′ Cross di Nunzella dopo la rimessa di Ricci: sulla palla arriva Evacuo, che sfiora soltanto.

30′ Calaiò riceve un lancio lungo, resiste alla pressione di Mori e prova il tocco alle sue spalle per Nocciolini, che aveva tagliato dentro: Radi copre l’uscita di Frison, che blocca.

Molto alta e intensa la pressione del Parma, che cerca di disturbare l’inizio azione dei rossoblu fin dalla loro trequarti. Per ora la squadra di Palladini – pur rallentando la manovra – ha perso pochi palloni.

Michele Palmiero ci segnala che – poco fa – Di Massimo ha risposto male a Pezzotti, ricevendo in cambio un paio di ceffoni da parte di Sabatino.

34′ Splendido cambio di gioco di Sabatino per Mancuso, in vantaggio su Nunzella: al momento di controllare il pallone l’esterno va a terra, ma l’arbitro lascia scorrere. Il giocatore è stato sicuramente sbilanciato, ma sembrava già in equilibrio precario

36′ Cross in mezzo di Garufo per Evacuo, che colpisce male; la palla finisce addosso a Radi e diventa buona per Nocciolini, che – a un passo dalla porta – non può sbagliare. PAREGGIO PARMA!

40′ Occasione del Parma. Nocciolii – servito da un traversone a tagliare il campo – prova l’uno contro uno con Pezzotti, che riesce a fermarlo di tacco: sulla palla vagante arriva Evacuo, che appoggia dietro: Di Massimo para la conclusione di Calaiò in scivolata, e la squadra riesce ad allontanare.

41′ Canini anticipa Sabatino sul cross di Pezzotti. Fischio generoso, anche perché il Parma era in possesso.

42′ Lucarelli interviene a gamba alta su Sorrentino, e – mentre l’arbitro lascia scorrere – trova anche il tempo di dirgli qualcosa.

45′ Cross di Garufo per Calaiò, che – sul pallone lento – riesce comunque a dare forza: la palla finisce alta sulla traversa.

Fine primo tempo. I rossoblu partono benissimo, con due occasioni clamorose e un gol nei primi 15′. Col passare dei minuti la squadra di Apolloni è riuscita ad a limitare la pressione, grazie – anche – ad un pressing molto intenso sull’inizio azione rossoblu. Il gol subito al 36esimo – su uno dei tanti cross cercati dagli ospiti – è stato rocambolesco, e punisce oltremodo i padroni di casa – apparsi sempre più vicini al raddoppio che al pareggio. 

Inizio secondo tempo. Nessun cambio nelle due squadre. La Curva espone lo striscione “Ciao Vincenzo, il tuo cuore rossoblu batte ancora in noi”

47′ Lancio di Pezzotti per Sorrentino, allargatosi a sinistra; l’attaccante stoppa benissimo e serve una palla intelligente per il taglio di Di Massimo, che tenta di rientrare sul destro con un doppio dribbling, facendosi chiudere. Sorrentino, Palladini e circa 5 mila persone alzano gli occhi al cielo all’unisono, come in una sconsolata coreografia.

Per creare superiorità numerica i rossoblu stanno costruendo un attacco posizionale con una linea da cinque, con i tre attaccanti, Pezzotti a sinistra e Sabatino a destra.

52′ Lulli riceve sulla sinistra e va in orizzontale verso la fascia opposta, evitando due avversari per servire Di Filippo: il terzino prova il cross in mezzo per Di Massimo, che – di testa – fa una cosa a metà tra una sponda e una conclusione. Palla allontanata.

54′ Sorrentino è tarantolato, ora guadagna una rimessa sulla destra; il Parma allontana, ma Radi lancia subito per Mancuso: l’esterno mette dentro di prima intenzione, ma Lucarelli respinge. Sulla palla arriva Di Filippo, che salta Nunzella con un tunnel a appoggia a Mancuso; l’esterno scarica dietro per Lulli, che salta un avversario e spara il 2 a 1 sotto all’incrocio. RADDOPPIO SAMB!

56′ Cross in mezzo di Di Massimo, Sorrentino anticipa troppo il salto e manca l’impatto.

58′ Lancio di Nunzella per Calaiò, anticipato da Mori. Sulla respinta arriva Evacuo, che prova a verticalizzare per il compagno: copre Pezzotti. Sul rilancio del capitano il Parma ci riprova con un lancio verso Nocciolini, anticipato. Ora il Parma sta spingendo.

60′ Mancuso riceve sulla fascia e rientra sul sinistro, tentando la conclusione: la palla – promettente – finisce sulla schiena di Sorrentino. Intanto fuori Di Massimo per Tortolano.

62′ Bel recupero di Berardocco su Garofalo e palla per Pezzotti: lancio per Sorrentino, colpito forte da Canini: giallo per il difensore. Sorrentino si rialza quasi subito, e poi va a dire due parole al difensore. Pochi secondi dopo tiene una palla difficile in mezzo a due palleggiando, serve di tacco Tortolano e va a ricevere il cross dell’esterno a centro area, dove prova a servire Sabatino (anticipato). Tutto vero.

63′ Fuori Evacuo per Guazzo.

64′ Lancio della retroguardia parmigiana per Guazzo, che scatta sul filo del fuorigioco e arriva a tu per tu col portiere: copertura sontuosa di Mori, che salva un gol fatto con una scivolata perfetta.

66′ Cross pericoloso di Nunzella, allontanato da Di Filippo; sulla respinta la palla arriva ancora al terzino, che serve Guazzo: il suo colpo di testa finisce a un soffio dal palo lontano.

69′ Punizione moooolto dubbia concessa a Guazzo, che si allaccia con Mori al limite dell’area. Sulla punizione va Lucarelli, che la fa passare sotto la barriera: Frison blocca.

70′ Fuori Sorrentino per Fioretti. Se siete entro un raggio di 10 km dal Riviera delle Palme non serve che vi descriva gli applausi ricevuti dal numero 9. Se siete più lontani… Boh, indescrivibile.

74′ Cross di Nunzella e occasione clamorosa per Nocciolini, che in torsione colpisce malissimo; sulla respinta il Parma rilancia in avanti: Calaiò viene anticipato di testa, e l’arbitro fischia punizione.

75′ Fuori un claudicante Nocciolini per Baraye, che si posiziona ala destra.

Ormai il Parma è in totale proiezione offensiva, mentre i rossoblu – pur cercando di non schiacciarsi sulla linea difensiva – hanno abbassanto molto il baricentro.

76′ Cross in mezzo di Baraye per Calaiò, che va a terra. Sulla palla vagante Guazzo manda alto di pochissimo. L’arbitro non dà rigore, né giallo per simulazione.

79′ Fuori un applauditissimo Mancuso per Ferrario. Ora la Samb passa alla difesa a cinque, col nuovo entrato che darà una grossa mano sui tanti cross messi in mezzo dagli ospiti.

80′ Ammonito Lulli per un fallo su Canini.

82′ Mentre il Parma fa giro palla a centrocampo, Guazzo è a terra. Rigore per il Parma e rosso diretto per Radi. Dalla tribuna stampa non abbiamo visto nulla. Sulla palla va Calaiò, che non sbaglia. Samb in 10. PAREGGIO PARMA!

Impossibile giudicare l’occasione del rigore, aspettiamo i replay. Ora Sabatino difensore centrale, con Tortolano mezzala destra e Fioretti unica punta.

84′ Lancio per Mori, in posizione di centravanti: nonostante la trattenuta riesce a servire Lulli, che salta un avversario e prova il sinistro in piena area: palla alta.

Nonostante l’uomo in meno i rossoblu stanno spingendo.

87′ Cross di Malendri dalla destra: Ferrario colpisce male. La palla diventa buona per Nunzella, che si ricorda di essere un difensore e svirgola.

90′ Cinque minuti di recupero.

90’+3 Su una palla alta Lulli prova l’intervento, ma viene anticipato da Corapi, che poi va a terra. L’arbitro estrae il secondo giallo per il centrocampista rossoblu. Samb in nove!

90’+4 Cross di Melandri per Guazzo, che sulla pressione di Ferrario svirgola.

Fine secondo tempo. Difficile dare giudizi su una partita del genere, specie se condizionata da un episodio così clamoroso (l’espulsione di Radi e il rigore, a palla lontana) non visto. Lo stadio, che urla “Ladri!” e “Sapete solo rubare!” ha già deciso.  Di certo c’è la grandissima partita dei rossoblu, che – finché è durata la parità numerica – hanno mostrato di meritare la vittoria. Mentre la Curva saluta i rossoblu, gli ospiti sgattaiolano nel tunnel, accompagnati dai fischi della tribuna.

Mentre Palladini va verso il tunnel incrocia Fedeli, visibilmente nervoso. Il presidente smanaccia arrabbiato, l’allenatore allarga le braccia senza fermarsi, dirigendosi verso gli spogliatoi. All’ingresso in tunnel viene abbracciato da Andrea Fedeli. 

No comments

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.